I VENETI, LA TESTA, IL CUORE

di Ugo  Comparin

Curiosando di qua e di la, mi sono imbattuto sulla definizione data alla parola POPOLO da una persona che non conosco, ma che secondo me ha azzeccato il suo vero significato e cita più o meno così:

AGGREGATO DI PERSONE CHE SI RICONOSCONO ESSERE LEGATE IN UN COMUNE SENTIMENTO E DISPOSTE A CONDURRE UN COMUNE DESTINO.

Bello vero. Da questo noi Veneti dobbiamo ripartire, RICREANDO la TESTA dei Veneti. Una testa con cui ricominciare a pensare come i Veneti sanno pensare, mettendo sempre davanti a qualunque loro decisione il benessere della loro gente e non, come accade adesso con molti nostri politici locali, che pensano prima al LORO benessere! Troppi anni di ITALIANIZZAZIONE hanno fatto emergere il peggio e fatto si che ad accaparrarsi i posti pubblici siano state le persone più ITALIANIZZATE e questi sono i risultati. Sarà forse necessario anche CAMBIARE un poco la TESTA dei Veneti e, soprattutto, di quei Veneti che si vogliono impegnare per il cambiamento.

Fino a quando ognuno tirerà per la PROPRIA PARTE, rimarremo sempre fermi a lamentarci ed a frignare. Solo quando ognuno (o meglio ancora ogni gruppo), pur rimanendo autonomo nel modo di farlo, lavorerà per il comune obiettivo, SOLO ALLORA, alla fine, tutti insieme arriveremo a guadagnarci il tanto sperato premio. Lavorare sul CUORE dei Veneti sarà la parte più difficile, in quanto, da troppo tempo nel nostro CUORE albergano cose ma soprattutto sentimenti che non ci appartengono. Occorrerà tanta pazienza ma soprattutto tanto tempo per “sfrattare” questi estranei, ma alla fine dovrà essere il principale obbiettivo di tutti quelli che, come noi, amano la propria Terra. Far rinascere nel CUORE dei Veneti, quella voglia di sentirsi uniti da qualcosa di più di una stessa lingua o (anche se IMPORTANTISSIMA) una stessa Bandiera. Un Popolo deve avere ben altro che lo tiene unito e che in caso di difficoltà lo fa anche combattere per difendersi e difendere tutto quello che per Lui può essere anche Sacro, non parlo solo di religione…..

Parlando con alcuni amici, ieri sera, è emerso che non bisognerà aver fretta, sarà un lungo lavoro di tutti i Veneti di BUONA VOLONTA’ e speriamo di averlo questo tempo. Ma se tutti faranno la loro parte, il tempo inevitabilmente si accorcerà e alla fine…….bè la fine deve essere ancora scritta. Di sicuro per qualcuno non sarà quella che si aspettava all’inizio, ma bisogna provarci; magari ad essere deluso sarà quello che ti stava a fianco del cammino oppure quello DAVANTI. Del resto se si sapesse già come va a finire che bello sarebbe ? Cominciamo e poi si vedrà.  WSM.  Sempre.

Questa voce è stata pubblicata in Blog Pubblico, Eventi. Contrassegna il permalink.

2 risposte a I VENETI, LA TESTA, IL CUORE

  1. bestsilvio ha detto:

    Bellissime riflessioni Ugo!
    Quello che fa un pò pensate a me, sono i tanti veneti che ragionano e sono Itagliani ma convinti di esser Veneti , gli stessi che vorrebbero liberare il Veneto dal Diavolo non accorgendosi di esser loro il Diavolo stesso!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...