DONATORI DI SANGUE A PROPRIE SPESE … MA CHE NON SI SAPPIA

di Ugo Comparin

DraculaE’ cominciato tutto per caso, un mio collega, donatore di sangue come me, un giorno mi fa: “Ghetu sentìo anca ti la storia sui donatori de sangue?”  ?

“Cioè?” , gli chiedo.

“Su internet a go leto che causa la riforma dela Fornero, desso le giornate che i te paga co te ve a donare el sangue bisognarà recuperarle prima de nare in pension”.

“Varda, ghe rispondo, xe le prime parole ca sento, co cato uno dela diression del me grupo, a ghe domando”.

Per farla breve, un altro nostro collega l’altro giorno è andato a donare il sangue e quindi si è informato direttamente al centro trasfusionale.

La risposta ?? Che non solo bisognerà recuperare tutti i giorni di “riposo” effettuati, pena la DECURTAZIONE DELLA PENSIONE DEL 2%, ma la stessa norma vale ANCHE per le eventuali giornate di sciopero fatte nel periodo lavorativo, per l’anno di militare (per gli sfigati come me che l’hanno fatto), la licenza matrimoniale, per le donne, tutti i giorni o mesi, superiori ai 6 mesi dopo la nascita del figlio e chissà cosa ancora.

Quello che mi indigna però, è che  NESSUNO ha detto UNA e dico UNA SOLA di queste cose !

TUTTI SI SONO GUARDATI BENE da mettere al corrente i diretti interessati dei cambiamenti e questo la dice tutta o almeno in parte sulla MORALITA’ LATENTE che serpeggia anche nell’ambito delle associazioni oltre che nei vari sindacati,  a parole dicono di difendere i diritti dei lavoratori, ma poi alla prova dei fatti…..

Beh signori, se qualcuno rientra in una delle categorie interessate dalla famigerata riforma Fornero che tanto del bene ha fatto agli italiani e ai Veneti, tragga pure le sue considerazioni e le dovute supposizioni.

BUONA  ITALIA  A  TUTTI   !  ….ED E’ SOLO L’INIZIO PURTROPPO…..

……

……

lunedi 14-10-2013 : Apprendiamo che e’ stata apportata una modifica postuma , con un emendamento la settimana scorsa i donatori son stati esclusi dalla legge, tutte le altre categorie sono ancora comprese e dovranno recuperare i giorni : Donne in  maternita’, Uomini in servizio di leva, giorni di sciopero…. …. ….

E’ PIU’ CHE CHIARO,  LA SOSTANZA DEL MESSAGGIO   CHE  CI  ARRIVA  E’ CHE  QUESTO STATO  ITALIANO   VUOLE  SUCCHIARCI     IL    SANGUE !

e potrà succhiare solo da dove ne trova, dunque dalle classi produttive, dunque da noi se non ci sbrigheremo …… tu cosa vuoi fare ?

Vuoi rimanere in attesa che ci dissanguino ?

una volta dissanguati non avremo piu’ le  energie per reagire…..

e dunque non ci rimarra’ che morire …..   non possiamo più nasconder la testa sotto la sabbia !!!

…….

……..
_____________________________________________________________________________________

se vorresti che anche i tuoi amici sappiano e rimangano informati,  aggiungiti e invita tutti i tuoi amici a mettere un “mi piace” alla nostra pagina face  ===> clicca qui  …. vedrai che magia……

vogliamo creare una rete forte di Persone Venete solidali unite che si scambiano informazioni ….  😉   Grazie  😉

Questa voce è stata pubblicata in Blog Pubblico, Identità Veneta. Contrassegna il permalink.

6 risposte a DONATORI DI SANGUE A PROPRIE SPESE … MA CHE NON SI SAPPIA

  1. Eugenio Fontana ha detto:

    IO non sono un donatore di Sangue,lo potrei donare se me lo kiedono solo ad amici e a quelli del mio Popolo ,Ritengo ke il Sangue sia una cosa molto Personale.Per quanto riguarda L’A.V.I.S ,Credo che sia un Commercio,Estraggono delle cose dal sngue e fanno delle medicine,(a pagamento) e poi ai vari capi sezzione dell’A.V.I.S Pagavano viaggi ..parlo di alcuni anni fa..

    Mi piace

    • giuseppe ha detto:

      Tanti anni fa mi avevano chiesto se volevo donare il sangue, è un gruppo più raro degli altri, ma causa malattia mi è stato negato, PER FORTUNA!!!!!!! Oltre a rimetterci soldi in denaro per andare a lavorare, avrei dovuto anche fare 3 mesi in più. Ma tutti i “politicanti” dicono che è stata una buona riforma. Alla faccia ……. Solo per loro

      Mi piace

  2. xorxi ha detto:

    Cossa dixio de far na bela letara a le Asociazion dei Donatori (che lo savarà xa ma no i lo dixe sti lazzaroni ai so associati), in cui faxi presente che el Veneto come donazion xe in attivo, come in tanti altri canpi de l’economia e che xe ora ca deventemo indipendenti prima de morire disanguà. E che par deventar independenti ghe xe bisogno anca del sostegno de tute le asociasion che le daga na man a convinsar i soci a nar votar el referendum co sarà ora.

    Penso sia na bona oportunità par presentarse e verxar on tavolo de discusion anca co ste asociasion che ga mejari de soci.

    Grasie mile fioi de ste informasion

    Xorxi

    Mi piace

    • bestsilvio ha detto:

      Xorzi sicuramente una iniziativa da portar avanti tutti assieme, sicuramente il mondo delle associazioni sarà contattato dai vari gruppi di lavoro sulle conversazioni nazionali che stanno per esser formati, se vorrai farne parte sarai ben accetto 😉

      Mi piace

  3. antonio ha detto:

    VOI avete sentito questo e io ho trovato questo, ciao . Al mio gruppo fidas di Verona avevano dei dubbi sulle ipotesi e così si sono dimostrate, sarebbe successo un finimondo anche perchè ai ferrovieri avevano dato sempre due giornate, ai carabionieri di più ecc, ecc,bene come leggete sotto!!!! Antonio.

    DIVENTA DONATORE LE FEDERATENORMATIVA CONTATTI
    Cerca
    DALLE FEDERATE
    EVENTI
    IN PRIMO PIANO

    Approvato l’emendamento per il trattamento pensionistico dei donatori di sangue

    10 OTTOBRE 2013

    senatologoL’Assemblea del Senato ha approvato oggi l’A.S. n. 1015 di conversione in legge del DL 31 agosto 2013, n. 101, recante “disposizioni urgenti per il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione nelle pubbliche amministrazioni”.

    Nella seduta odierna, inotre, l’Assemblea dei senatori ha approvato l’emendamento aggiuntivo che riconosce ai fini pensionistici le giornate di assenza dal lavoro per la donaaione di sangue ed emocomponenti, proposto dalla Commissione sulla dirigenza sanitaria del Ministero della salute, emendamento richiesto e sostenuto da FIDAS e dalle altre Associazioni dei donatori di sangue. Il testo passa ora alla Camera dei Deputati. FIDAS esprime piena soddifazione per il riscontro positivo alle richieste avanzate volte a tutelare il valore civico del dono del sangue e
    al rispetto di quanto già previsto dalla normativa nazionale in materia di attività trasfusionali.

    Mi piace

    • bestsilvio ha detto:

      Antonio , intanto ci hanno provato…. quando saranno finiti anche i soldi prestati e il debito sara’ troppo grande….. allora ci diranno che visto che non ci son piu’ soldi , queste manovre sono inevitabili….
      stanno preparando il terreno…..
      stanno disinfettando la zona attorno il nostro collo per poi piantare i denti e succhiare….

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...