CI ASFALTERANNO ANCHE I CERVELLI ?

di Luigi Pozza 

gommaIn mezzo all’indifferenza di molti Veneti italianizzati, alcuni con la puzza sotto il naso e altri invece che condividono il DNA con gli struzzi, troviamo   alcuni “vili” esemplari,  ideologicizzati da partiti, che cercano  di togliere ogni identità, ogni radice  Culturale Veneta….. in virtù di una  non ben definita “italianicità”

Vediamo  però anche Veneti, eredi legittimi delle tradizioni, orgogliosi della cultura, dell’identità, dell’onestà di questa amata Terra.  Gente che non vuole morire, gente che difende la propria Terra da tutti gli attacchi che questo stato vigliacco ci porta quotidianamente, in modo aperto o subdolo, attraverso indegni rappresentantivampiro eletti dallo stesso Popolo, gente che succhia il sangue, la linfa vitale a questa Terra e che cerca di distruggerla inseguendo insane e immorali ideologie di partito o interessi che non sono quelli dei Veneti.

Ci dobbiamo però anche difendere dagli attacchi degli imbecilli, la cui madre non muore mai ed è sempre gravida, è in questa categoria in cui ho deciso di porre coloro che, dall’alto dei palazzi, decidono e cambiano il nome delle Calli o dei Campi a Venezia, “italianizzandoli”.   Non esiste ragione valida di alcun tipo per compiere questo scempio, ma devono prevalere primarie e assolute le ragioni storiche e culturali.

Io penso che sia un atto criminale italianizzare le scritte veneziane. Sono lì da secoli, testimoni della nostra storia , della nostra cultura e della nostra lingua !  Voler ancora una volta tentare di cancellare la nostra identità attraverso la negazione della nostra lingua, offendere e oltraggiare la nostra cultura, depredandoci ancora una volta delle nostre tradizioni, è come mettere al muro la nostra identità …

E’  un colpo mortale all’identità dei Veneziani e del Veneto stesso !pistola

Chi non capisce queste cose è un imbecille che sta sul posto sbagliato e come tale va rimosso d’urgenza prima che faccia altri danni. Prima che autorizzi la costruzione di qualche palazzo in cemento armato lungo il Canal Grande, prima  che faccia asfaltare i canali, prima che  rimpiazzi i gondolieri con dei clandestini…..prima che prema il grilletto…..

Avremo almeno questo diritto ???!!!

Non si può svendere la propria storia e la propria dignità, non si può morire senza reagire!

Meditate Veneti doc e aspiranti itaglioti che ve ne state in silenzio …. Meditate… …

__________________________________________________________________________________________________________________

………………

…..    …………… …………….

…………..

___________________________________________________________________________________________________________________

Dalla Redazione di Vivere Veneto

…..anzi no, smettiamola di Meditare …….

SVEGLIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA !!!!!

Qua ci stanno Asfaltando i Cervelli , dobbiamo modilitarci, DOBBIAMO FAR SENTIRE LA NOSTRA VOCE !!!

VOGLIAMO O NO DIFENDERE IL NOSTRO TERRITORIO  DOVE VIVIAMO ?

ALLORA NON ABBIAMO PIU’ SCUSE, O CI MOBILITIAMO ORA OPPURE  NON CI POTREMO MAI LAMENTARE SE PASSEREMO IL RESTO DELLA NOSTRA VITA CON UN BAVAGLIO E LA BOCCA  TAPPATA !

A NOI LA SCELTA…. ANZI …. A VOI LA SCELTA PERCHE’ NOI LA ABBIAM GIA FATTA , VOI COSA SCEGLIETE ?

Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Blog Pubblico. Contrassegna il permalink.

2 risposte a CI ASFALTERANNO ANCHE I CERVELLI ?

  1. Giovanni Dalla-Valle ha detto:

    Bravo Luigi. Un sano grido a squarciagola in un brillante pezzo d’avanguarde. Ci voleva, Lo aspettavamo tutti. Luigi parla per tutti noi, non solo per se stesso. E attenzione perche’ io non lo percepisco affatto come uno sfogo emotivo. Quella di Luigi e’ infatti a mio avviso un’analisi perfettamente razionale di quello che ci sta accadendo. Io lo vedo come un atto di CONSAPEVOLEZZA, di presa di COSCIENZA di quello che ci sta succedendo. Ed e’ qualcosa che va ben oltre I nizioleti deturpati da pennelli cafoni e ignoranti. Si collega a tutta un serie di soprusi che stiamo subendo sempre di piu’ da parte di uno Stato fortemente dirigista che si allinea alla dittatura di chi vuole standardizzarci tutti economicamente, socialmente ed eticamente, cancellando TUTTE le nostre identita’ storico-culturali ma anche etiche in nome di un Nuovo Ordine Mondiale. Qui ci vogliono tutti UGUALI, come volevano I jacobini francesi duecento anni fa’ e come vogliono oggi I loro nipotini globalisti d’ispirazione banco-tecnocratica alla Barak Obama. I nizioleti ‘stuprati’ di Venezia sono anche simbolo di quello che sta avvenendo fuori Venezia. Ovunque in occidente si tenta ogni giorno di ‘stuprare’, umiliare e annientare le identita’ locali. Dalla lingua all’orientamento sessuale; dal modo di spendere i soldi al modo di risparmiarli. Vogliono cancellare persino le nostre religioni, forse tutte le religioni un giorno com’era nel sogno perverso dei rivoluzionari francesi. Tutto dev’essere cancellato per lasciare posto al nuovo Verbo. Che sia in Grecia o in Spagna o in Irlanda, non importa. Pero’ sempre piu’ voci si stanno levando e dicono NO: queste sono le nostre cose e voi non le dovete toccare. E’ accaduto in islanda, in Ungheria, in Russia, di recente persino nella ‘liberale’ Australia, che ha una storia molto limitata nel tempo in confronto a quella di altre comunita’. Dobbiamo deciderci. O restiamo saldamente attaccati alle nostre radici e quindi UMANI, oppure lasciamo che ci asfaltino anche il cervello e ci comportiamo da automi computerizzati o semplicemente consumatori perenni al servzio di una minoranza di banco-tecnocrati degna dei peggiori scenari di George Orwell.

    Mi piace

  2. Eugenio Fontana ha detto:

    La cosa non mi sorprende,ke stanno,cercando di Itaglianizzarci, piu’ di prima ,Sentono il popolo Veneto ke si sta piano piano Risvegliando,se poi queste cose,arrivano anche dalla Sinistra (Tiziana Agostini) vuol dire ke la Sinistra è arrivata a livelli dei fascisti..intendiamoci non che gli altri partiti ,siano meglio..ma..arrivare a questo punto ..

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...