EGOISMO ITALIACO su BALLARO’

di Carlo Matteo Peruzzini

Raramente un’immagine riesce a rendere un’evidenza tragica in maniera così incisiva e inequivocabile.

Un banale sondaggio, da prendere con tutte le cautele del caso, trattandosi di una trasmissione televisiva di regime, un sondaggio grossolano dimostra che la maggioranza, che in democrazia esercita diritto di sovranità, vuole che uno dei regimi fiscali più oppressivi al mondo continui a devastare il Veneto e attaccare alla corda i suoi imprenditori, pur di mantenere un sistema di servizi di welfare a sua volta tra i più inefficienti e costosi che esistano.

In sostanza gli intervistati dicono : “non mi interessa quanto costoso e inefficiente sia, a me basta avere la prestazione, gli altri possono anche crepare”. Il grave è che il carico fiscale non è equi-partito nel territorio ! Questo dimostra banalmente che i più sono ben contenti di continuare a sfruttare i pochi, nella fattispecie i Veneti e i Lombardi, che col loro residuo fiscale alimentano la macchina statale italiana.

Tutto nel perfetto stile di una mentalità italica egoista, succhia-sangue e parassita.

Il problema del Veneto non è l’Unione Europea, non è l’euro, non è nemmeno la classe politica italiana, votata sempre dalla maggioranza di cui sopra, forse neanche gli apparati della burocrazia emanazione di dallo stesso sistema, non è la crisi economica, una mentalità come quella veneta di crisi potrebbe superarne a migliaia; il problema del Veneto si chiama Italia.

Tutto il resto lo risolveremo, classe politica, apparati, trattati internazionali, moneta, economia, ma prima andiamocene da questo inferno. Subito !

Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Blog Pubblico. Contrassegna il permalink.

5 risposte a EGOISMO ITALIACO su BALLARO’

  1. Eugenio Fontana ha detto:

    IL Signor Peruzzini,ci dice che il vero problema del Veneto si chiama Itaglia..ma l’itaglia non è una cosa astratta è una Penisola con diversi gruppi Etnici (ho popoli come diceva giustamente il Bismark) negli ultimi 50 anni abbiamo assistito grazie alla manodopera nelle fabriche del Nord ad una emigrazione,una Suddizzasione del NORD,Questo inplica una maniera di vedere le cose in una certa maniera .Anche in Veneto con i nuovi arrivati Itagliani ,i Veneti si sono un po’ italianizzati,(teniamo conto anche di questo) se poi ultimamente consideriamo l’arrivo di molti extracomunitari chiamati qui dagli Industriali VENETI,siamo conciati MALE..Poi ci dice ke non è l’Europa delle Banke e dell’Euro ,un problema ..chissa come mai la crisi ke ci ha colpito 3 anni fa è dovuta alle speculazioni bancarie Capitaliste..al Liberismo sfrenato..Quindi L’unica alternativa (seria) mandare al suo paese gli extracomunitari ,assumere lavoratori veneti ,uscire dall’Europa e dal ‘Euro ,moneta nazionale Veneta ,e stato VENETO

    Mi piace

  2. Carlo M. Peruzzini ha detto:

    Cominciamo dallo Stato veneto. Poi vediamo se il resta conta davvero o no.

    Mi piace

  3. Luigi ha detto:

    Ma sio drio menarme par il cul ?
    A simo za libari (par le leggi internasionai) ma prigionieri cola testa, ma dentro la testa: iscivive al VAGO e poi fasemo un Referendum tra Veneti censiti par decidere de restar sotto l’Occupante italian. E mi non son nè italiota, nè italiosco. Son Veneto de Sangue e Australia de tera.
    Cari fradei e soree Veneti bisogna svegliarse e svegliare coloro che dormono. WSM e che ve varde.

    Mi piace

  4. Giovanni Dalla-Valle ha detto:

    La formulazione della domanda del sondaggio e’ di tipo chiuso e categorico. Si puo’ solo rispondere per l’uno o per l’altro. E’ un trucco antichissimo nella manipolazione dei sondaggi. E’ infatti ovvio che molti preferirebbero pagare piu’ tasse piuttosto che veder ridotti i servizi essenziali come quelli elencati. Immaginate di usare lo stesso stile chiuso e categorico e riformulare la domanda nel tipo: se dovessi scegliere fra pagare meno tasse e avere servizi migliori come in molti paesi del Nord Europa oppure pagare piu’ tasse e avere la qualita’ dei servizi che al momento ti fornisce lo Stato italiano, cosa preferiresti?
    Ve lo immaginate le risposte? 😉

    Mi piace

  5. Carlo M. Peruzzini ha detto:

    Infatti avevo scritto “da prendere con tutte le cautele del caso”; in ogni caso possiamo essere tutti d’accordo nel dire che la maggioranza degli italiani vuole spremere il Veneto, altrimenti non ne staremmo nemmeno a parlare.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...