L’ESEMPIO UCRAINO E LITUANO

di Ugo Comparin

Lituania1Fino a quando questa crisi economica non ha minato le nostre misere certezze e fatto fallire i sogni,che anche segretamente ognuno coltivava dentro nel proprio cuore, l’idea di aspirare all’INDIPENDENZA come soluzione ai propri attuali e futuri problemi non sfiorava la testa di molti Veneti ed io, devo ammetterlo, ero uno di questi. Anche se  da qualche tempo effettivamente non ero soddisfatto di come andavano le cose.

Abbiamo quindi  dovuto ammettere che fin prima con il benessere si poteva anche vivere senza doversi sentire Veneti per forza. Ma adesso che molti di noi si guardano attorno senza vedere prospettiva alcuna ne per se ne per i propri cari, allora si comincia a fare quello che altri popoli hanno fatto prima di noi. Solo ora ci ricordiamo che  siamo un popolo; lo siamo stati per secoli e se poi la storia ci ha dato in mano a potenze straniere non per questo dobbiamo rinunciare alla nostra libertà per sempre.

Mi sono venuti in mente due esempi che normalmente non si prendono tanto in considerazione: Ukraina2il popolo ucraino e il popolo lituano. Due popoli che nel corso dei secoli hanno alternato periodi di grandezza a periodi di occupazione straniera. Ecco, impariamo anche da loro, che appena hanno potuto (caduta del muro e quindi della URSS….) hanno subito voluto essere indipendenti, perché si sono sentiti un POPOLO e quindi con  il diritto di avere una sua terra e in quella terra decidere come viverci.

E allora, avete capito LA DIFFERENZA tra noi Veneti ed altri ??? Anche noi, se vogliamo, possiamo essere un popolo ed aspirare ad avere una nostra terra dove vivere senza che altri ci impongano le loro leggi.

E allora ???

Decidiamo una volta per tutte che siamo un popolo e non aspettiamo che ce lo dicano gli altri.

E allora vedrete che LA DIFFERENZA tra noi e tanti altri popoli SPARIRA’.

Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Blog Pubblico. Contrassegna il permalink.

3 risposte a L’ESEMPIO UCRAINO E LITUANO

  1. Carlo M. Peruzzini ha detto:

    Riflette esattamente la mia stessa esperienza. Per questo avevo già riportato in uno degli articoli il ragionamento di Jefferson, perché anche per i coloni americani prima era naturale sentirsi Inglesi; poi, “quando, nel corso delle vicende umane…” Adesso sono secoli che sono Americani. Sabato sera un ragazzo moldavo non aveva nessun problema a sentirsi Veneto. Ancora uno sforzo, e nessuno di noi avrà più difficoltà a sentirsi solo Veneto e non Italiano.

    Mi piace

  2. Franco Rocchetta ha detto:

    A deghe
    on ocio a
    Timothy Snyder,
    “The Reconstruction of Nations.
    Poland, Ukraine,
    Lithuania, Belarus,
    1569-1999”,
    New Haven & London 2003.

    Mi piace

  3. Eugenio Fontana ha detto:

    A Differenza del mio amico UGO, La mia idea di Indipendenza ,non mi è venuta per la crisi economica,ma almeno 25 anni fa,su una base ETNICA e Sociale ,abitando in Lombardia e vedendo una certa maniera di comportamento e di vedere le cose .ossia dalla venuta di diverse popolazioni del Sud in Lombardia (dagli anni 60 in poi),si assisteva alla scomparsa di un Popolo e della sua mentalita’ e della loro cultura ,anche atraverso al Meticcciato ossia quando una lombarda si sposava un meridionale IL Sud prendeva il soppravento su questo popolo oramai ridotto alle Riserve ossia in alcune zone della Regione ,mentre ai Vertici politici regionali si Inponevano gente del SUD ,con la loro mentalita e con le loro Regole .Ai tempi avevo condiviso la Teoria di MIGLIO ossia 3 Stati Confederati,poi visto ke questa proposta era Fallita (meglio cosi) mi sono astenuto fino ad un anno fa quando atraverso FB ho saputo dell’esistenza di Indipenenza Veneta ossia ke in Veneto c’erano degli Indipendentisti ke volevano un VENETO STATO..

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...