ITALIA PAESE FEUDALE

di Filippo Camozza

credenza-liberi-di-scegliere Nel divertimento che si prova nel pensare alla libertà ed al suo intervento nella società, mi sono soffermato a riflettere se l’Italia esprima col suo sistema, qualche elemento che  evidenzi  la tanto amata sovranità popolare, interrogandomi così su cosa sia la libertà. A parte le solite risposte “nel limite del rispetto  altrui”, mi sono reso conto di come la libertà sia sicuramente la piena disposizione dei propri beni  e del proprio operato in qualunque modo si desideri senza intermediazione alcuna, al fine di avere indipendenza decisionale e quindi, il processo intervenga prima nella sfera dell’individuo che successivamente esprime nella collettività la sintesi di qualunque posizione.

L’attuale pressione del sistema impositivo italiano certamente non garantisce libertà se pensiamo che mediamente un contribuente versa il 50% della sua produzione lavorativa mentre per l’impresa il valore schizza al 68%, rendendo così  indisponibili elevatissime percentuali di prestazioni proprie alla propria volontà, limitando di conseguenza la libertà ed indipendenza decisionale.

FeudaleLa comparazione con il sistema feudale viene naturale . Pensando che il feudatario chiedeva ai propri sudditi il 50% del loro raccolto,  ovvero il loro operato lavorativo,  appare ovvio che viviamo nello stato italiano il medesimo livello di difetto di libertà condotto nel feudalesimo, negando la nostra natura di cittadini  assimilandoci alla condizione di sudditi.

Ma questa comparazione può spingere ulteriori considerazioni  di somiglianza tra stato feudale e repubblica italiana….

Se pensiamo come avveniva amministrato il potere nei feudi  la scala prevedeva un sovrano massimo , feudatari , vassalli , valvassori e valvassini, figure che nella repubblica italiana possiamo riscontrare facilmente con il medesimo modus operandi  ed arroganza  ma con nomi differenti.

Anche la corte è similare a quella di un sovrano, con un re, un consiglio di nobili, giullari, cavalieri ed inquisitori che legittimati dalla democrazia creano i presupposti di regni che non durano mai meno di vent’anni.

Feudale 2Pensateci… il modello è il medesimo! La sovranità non appartiene al popolo, visto che esso ne può disporre solo ed esclusivamente al momento delle elezioni, ed in nessun altro modo può intervenire nelle sfere decisionali di un governo, soprattutto in materia fiscale. Quindi se un cittadino non può partecipare ai processi decisionali in materia erariale non può automaticamente essere libero di intervenire sulla percentuale disponibile del suo operato lavorativo che viene trattenuta in funzione di decisioni dei feudatari.

_____

da Redazione di Vivere Veneto

Liquid FeedbackEsistono e stanno diffondendosi ne paesi scandinavi e in Germania alcuni modelli di software finalizzati a permettere l’esercizio della democrazia diretta, tramite un processo partecipativo e un insieme di possibilità di deleghe, attribuibili da ciascuno a ciascun altro che si ritenga più idoneo ad esprimere un parere su un determinato argomento. Queste deleghe sono revocabili in qualsiasi momento. Il sistema si chiama Liquid Feedback.

Vogliono i Veneti prendere in mano il processo decisionale che li riguarda e influenza le loro vite ? Cosa ne pensate ?

Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Blog Pubblico. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...