DEBITO VENETO SI PAGHERÀ DA SOLO !

di Silvio Fracasso

AEREO CARTACi chiedono spesso di spiegare gli infiniti Vantaggi che tutti i Veneti avranno con l’Indipendenza del Veneto .

Approfondiamo qui il discorso sulla quota parte di Debito italiano che volenti o nolenti  il Veneto Indipendente si dovrà sobbarcare per aver fatto parte di questa esperienza fallimentare che è stata l’italia.

Lasciando per ora, e per  altre occasioni, tutte le considerazioni di merito sul fatto che dobbiamo o meno sobbarcarcelo, essendo  Noi Veneti all’incirca 4.900.000 su circa 60 milioni di italiani,  dunque l’8,17 % degli abitanti….  ed essendo il debito Italico

circa 2.100 miliardi di euro , money ne consegue che la nostra  quotaparte di Debito sarà all’incirca 172 miliardi di euro. (E PIU’ ASPETTIAMO PIU’ CRESCERA’!!!)

….. … …..

L’attuale situazione ci vede parte in una italietta con un “rating/merito creditizio” BBB (sostanzialmente vicino ad esser valutato come spazzatura) , facciamo indebitamente parte di una nazione che paga dunque uno “spread” del 2%,  che paga molto di piu'(appunto : il 2% ! )  rispetto a un paese stabile e “sicuro”, la semplice appartenenza al sistema italico ci costa tutti gli anni a tutti tantissimo …. poi vi diremo quanto…

Il Futuro  Veneto Indipendente è un fatto sicuro e da tutti acclamato che avrà un merito  creditizio pari a Svizzera e Germania  dunque tripla AAA !!!

Con tale affidabilità pagheremmo sul mercato per farci prestare i soldi un tasso molto basso compreso tra l’1,3 e il 2 % (oggi  la Germania paga circa l’1,65 %)

leone dispiaciutoDa cifre ufficiali del  2011 risulta che lo stato Italiano ha addebitato a noi Veneti spese per più di 8 miliardi di euro per pagare gli interessi della nostra quotaparte  di debito Italico, che non abbiamo concorso a creare!

Quando saremo Indipendenti (notate che non uso il condizionale in quanto è ovvio che diverremo indipendenti) pagheremo interessi compresi tra l’1,5 e il 2 % ……

calcolando  per assurdo il caso peggiore  pagheremo 3,44 Miliardi di Euro all’anno di interessi sui 172 Miliardi, contro gli 8 attuali che ci vengono addebitati ora dall’italia!!!

Da un semplice calcolo matematico deriva che : ===>

calcolatrice

8 miliardi di Euro –  3,44 miliardi      =  5,56 Miliardi di euro all’anno  

 paghiamo ora– pagheremo in futurorisparmiati con l’Indipendenza

Tutti gli anni il Veneto risparmierà 5,5 miliardi di euro  che da buoni Veneti metteremo da parte  (e non sprecheremo come fanno gli italiani sempre ora) per ripianare il debito ….. ne consegue che: 172 mil di euro (debito totale Veneto)  diviso per 5,5 mil di euro(risparmio annuo Veneto) ===>  32 ANNI !!!

Ciò significa che IL VENETO INDIPENDENTE, senza tener conto dell’enorme residuo fiscale che avremo e di tutti i miglioramenti nella gestione  che apporteremo,

SOLO ED ESCLUSIVAMENTE PER IL FATTO DI NON FAR PIU’ PARTE DELL’ITALIA,

IN 32 ANNI  SENZA CAMBIARE NULLA RISPETTO AD ORA  (cosa che ci fa ridere, in realtà cambieremo in meglio e molto) RIPAGHEREMO sole splende TUTTO IL NOSTRO DEBITO PUBBLICO SENZA FAR ALCUNA FATICA , AI NOSTRI FIGLI LASCEREMO UNO STATO SENZA DEBITO !

Molte poi le considerazioni in merito agli enormi miglioramenti che apporteremo, ma per non dilungarmi troppo mi limito alla considerazione di cui sopra che di sicuro va tenuta in gran conto !

Conviene Impegnarci dunque  tutti per Costruire il Nostro Futuro ?

BUON VENETO INDIPENDENTE (e splendente! )  A TUTTI !

…..

P.S.: 5,5 miliardi di Euro diviso per 4.9 milioni di Veneti ===> 1.120 Euro  a testa che all’anno  ci costa in piu’ solo di interessi per far parte di uno stato Inaffidabile e sprecone !

X Famiglia di 4 persone ==> 1.120 x 4 ==> 4.480 Euro a famiglia all’anno !!!

(in 20 anni  son quasi 90.000  euro)

Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Blog Pubblico e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

19 risposte a DEBITO VENETO SI PAGHERÀ DA SOLO !

  1. erik ha detto:

    Il tutto considerando che siamo “buoni” e caritatevoli. Perchè in tutta onestà intellettuale quel debito non è nostro, il veneto non è mai andato in perdita ed ha gia pagato abbondantemente la propria quota; è caso mai l’italia ad aver un debito con il veneto se la matematica non è un opinione. Io non pagherei un debito non mio, soprattutto se questo mi ha anche trattato male! Se l’italia vuole che ci accolliamo il SUO debito deve darci l’indipendenza e alla svelta perchè dopo saran dolori.

    Mi piace

    • bestsilvio ha detto:

      Erik questo l’ho messo infatti nella premessa iniziale 😉
      Fattosta che implicitamente fino a ora abbiamo accettato di far parte del fallimento italico (senza esserne xro fautori) , dunque dobbiamo guardare avanti….

      Mi piace

      • erik ha detto:

        Implicitamente…fino al 2006 eri punibile con l’ergastolo se parlavi di indipendenza! Se ci avessero fatto fare un primo referendum e avessimo perso come in Quebec allora direi ok ma qua mi sembra stiamo andando oltre…
        Comunque bell’articolo e utile perchè molta gente ha paura proprio di queste tematiche.

        (Poi stendiamo un velo pietoso sui territori veneti persi per colpa dell’italia nel 1975!! Ma l’itaglia è una e indivisibile solo quando fa comodo)

        Liked by 1 persona

      • bestsilvio ha detto:

        Erik il problema grosso e’ che bisogna cercare di scrivere in modo semplice e capibile a tutti… e non troppo lungo! ogni frase meriterebbe un capito di un libro… dunque c’e’ il rischio di essere approssimativi .
        Pero’ ne ho ancora molti di argomenti che voglio sviluppare in modo conciso sotto forma di pillole capibili e comprensibili ai piu’… speriamo di riuscirci 😉

        Mi piace

  2. bestsilvio ha detto:

    Giustamente Palmerini, stiamo analizzando il caso peggiore, cioè che nell’ambito delle inevitabili trattative che seguiranno il distacco, il Veneto accettasse di farsi carico di una parte del debito italiano. Se questa parte fosse ridotta o inesistente, meglio ancora … in ogni caso l’indipendenza conviene.

    Mi piace

  3. erik ha detto:

    Quindi semmai sono i presupposti ad essere sbagliati, non i calcoli. Comunque la questione era già stata chiarita.

    Mi piace

  4. petrovic ha detto:

    Come prima cosa, pensate di versare i 3 euro che ciascuno Veneto deve pagare per il costo del referendum. Visto e considerato che la regione Veneto non è in grado di disporre dell’importo richiesto dallo stesso consiglio regionale.

    Mi piace

    • Ugo Comparin ha detto:

      E come farà col le elezioni della prossima primavera ?? Allora i soldi li troverà da qualche parte ??? O come dicono i pidioti, non si vota perchè non ci sono i soldi……….Il referendum potrebbero benissimo abbinarlo alla regionali.Ma non vogliono…….e sappiamo benissimo perchè.

      Mi piace

      • bestsilvio ha detto:

        Ugo a parte la Malafede assoluta di quasi tutti i consiglieri regionali ….. se fossimo in un regime normale ti direi che i soldi per le ELzioni Regionali erano gia a bilancio .
        Poi e’ ovvio che se vogliono trovano anche gli spiccioli per il referendum, ma non vogliono e in caso si facesse hanno l’asso nella manica della Legge 15 e ti ficcano un altro referendum per Autonomia.
        Dunque e’ praticamente uno scacco matto , non si arriva da nessuna parte…. fondamentalmente perche’ manca il coinvolgimento del Popolo Veneto, dobbiamo prima fare i Veneti e dopo l’Indipendenza , non v’e’ altra strada !
        (….e aggiungo purtroppo! …. vorrei anch’io cercar scorciatoie per far in fretta e prima, ma ogni strada sarebbe sbagliata e dannosa)

        Mi piace

  5. samuraj ha detto:

    Tutto ciò dovrà essere discusso all’ONU in quanto il Veneto non ha MAI fatto aumentare il debito pubblico italiano, ANZI.. Ricordiamoci allora la parte dell’oro della Banca d’Italia. Una parte è nostra !

    Mi piace

  6. Rodolfo ha detto:

    Vorrei far notare che con l’ INDIPENDENZA che comporta il fatto di addebitarsi la quota di DEBITO, bisognerà RICORDARE (al “resto d’Italia) che il Veneto, corrisponde a circa l’ 8 % della Popolazione Italiana.
    Di conseguenza, il Veneto ha DIRITTO a farsi ACCREDITARE l’ 8% di quelle oltre 2400 TONELLATE di Oro che appartenevano alla VERA BANCA D’ ITALIA https://www.youtube.com/watch?v=pN5F1mmaBwM
    Che, essendo la BANCA NAZIONALE e NON una Banca Privata, lo conservava per conto di TUTTI i Cittadini Italiani come precisa la Sig Meloni in questo link https://www.youtube.com/watch?v=9XsQf5b5i-Q
    Particolare questo che permetterà di stampare Moneta Sovrana e che accelererà lo sviluppo e la crescita economica

    Mi piace

    • bestsilvio ha detto:

      Buongiorno Rodolfo, hai ragionissimo su questo.
      Purtroppo tra le direttive che ci siam dati c’e’ qulla di cercar di esser concisi e sintetici , dimodochè ” l’Utente comune” possa agevolmente leggere sena stufarsi e cosi’ diffonder i vari ragionamenti che affrontiamo. Sicuro che sulle Ragioni dell’Indipendentismo si potrebbero scrivere libri e libri anche di parecchie pagine, ma rischieremmo che non fossero letti, a volte meglio un piccolo ragionamento alla volta 😉
      Se ti andasse di scriver qualche piccolo articolino su qualche cosa a te cara che possa interessare e stimolare i Veneti, sarai ben accetto tra di noi (ovviamente senza impegni), Vivere Veneto vuol esser un servizio per i Veneti, Rete crescita e diffusione di pensieri…. Buon Veneto

      Mi piace

    • Silvio Fracasso ha detto:

      2.400 tonnellate di oro valgono circa 82 miliardi di euro….
      Potremo dire che fallitalia se li brucia in un solo anno!
      Debito ==>> 2170 miliardi circa
      Oro ==>> 82 miliardi circa

      ….direi quasi insignificante!
      Piuttosto ci saranno ben altre risorse da discuter, come tutte le dighe per la produzione di energia elettrica presenti nel ns territorio….

      Mi piace

  7. Silvio Fracasso ha detto:

    L’ha ribloggato su Vivere Venetoe ha commentato:

    Il Debito Veneto? NON E’ GIUSTO LASCIARE I DEBITI AI FIGLI!
    Ora lo spread è artificiosamente calato ma l’essenza di questo discorso comunque rimane 😉 ….eppoi non dubitiamo che lo spread italiano torni a salire vertiginosamente alla fine delle misure di allentamento quantitativo della BCE, dunque questo ragionamento sarà in futuro sempre più valido!

    Mi piace

  8. PierV ha detto:

    L’indipendenza del Veneto dovrebbe basarsi su basi culturali prima che economiche.
    I dati economici, per lo più, dovrebbero spingere anche i più materialisti all’opzione indipendentista.
    Ma quanto stolti sono i Veneti a insistere nel votare i soliti partiti romano-centrici, dato che Indipendenza Veneta e altri hanno ottenuto alle ultime elezioni un 5% ?
    Ignoranza? ebetismo ? polentonismo ?
    a me viene il sospetto inquietante che ormai siano riusciti italianizzare il veneto….
    hanno ridotto il veneto alla stregua di una colonia italiota buona solo da spolpare e instillando ovunque le qualità italiote attraverso i vari centri di potere e controllo…

    Mi piace

    • Silvio Fracasso ha detto:

      vedi Pier qua ognuno ha una propria opinione (rispettabile) ma il cancro vero è che pare tutti siano dei fenomeni a criticare altri Veneti. Critiche inutili e dannose alla Causa. Se hai proposte falle, se hai buone cose da fare FALLE!
      Ma per favore smettiamola di criticare e fare i fenomeni che han capito tutto!

      Mi piace

      • PierV ha detto:

        non è questione di proposte, cosa fare si sa…
        ho appoggiato le varie sottoscrizioni…ho contribuito per il referendum..ho cercato di far conoscere la causa a parenti…vicini…amici…
        probabilmente, e concordo con te, questo non è il sito giusto per fare critiche..dal momento che chi lo frequenta già persegue in qualche modo l’idea indipendentista… è piuttosto tutto quel mondo fuori da questi circuiti, fatto di veneti, che perpetuano il loro stato di schiavitù e ignoranza.

        Liked by 1 persona

  9. Paolone ha detto:

    Silvio, il tuo calcolo dei 32 anni non è giusto perché già il secondo anno il debito scende di 5,56 miliardi e quindi si vanno a pagare meno interessi e rimangono più risorse da togliere dal debito… e così via per gli anni successivi.
    Se non ho sbagliato i calcoli già dopo 28 anni rimarrebbe un debito di 3 miliardi.

    Mi piace

    • Silvio Fracasso ha detto:

      lo so benisssimo Paolo é che ho voluto semplificare, bisognerebbe scrivere un libro.
      Purtroppo quando si scrive più di una paginetta non legge più nessuno dunque per dover di sintesi l’ho buttata giù così, ce ne sarebbero altre mille di cose da proporre e spiegare bene…. …. ….

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...