SCUOLE SPORCHE

scuola inagibileTalmente «sporche» da mettere a rischio la sicurezza dei bambini (se non da essere considerate inagibili). Da inizio anno, preoccupa la situazione nelle scuole di Venezia, e di tutto il Veneto, in seguito alla riduzione dei fondi utilizzabili per la pulizia stanziati dal Ministero.

Meno fondi per le scuole significano meno ore a disposizione per i lavoratori della Manutencoop, la ditta che ha in gestione le pulizie delle scuole Venete (ma il problema si fa sentire soprattuto a Venezia perché su 150 scuole da questa gestite, 68 sono nel veneziano). Così, negli istituti gli addetti alle pulizie fanno turni largamente insufficienti: o lavorano oltre l’orario di lavoro (non retribuiti) o le scuole restano sporche!

Manifestazione Scuole SporcheLa società incaricata delle pulizie ha vinto lo scorso anno la gara per Veneto e Friuli, con un tetto previsto di 93 milioni e 800 mila euro; il contratto è stato firmato a novembre ma la legge finanziaria a dicembre ha previsto uno stanziamento effettivo di 32 milioni 957 mila euro… decisamente un taglio drastico! Certo, ulteriori fondi sono stati previsti da un emendamento alla Finanziaria il mese scorso, ma non in misura tale da garantire adeguati servizi di pulizia.

Sabato scorso a Venezia, davanti alla Stazione di Santa Lucia, è stata organizzata una grande manifestazione di protesta a cui han partecipato circa in 2500, tra genitori e bambini, per cantare e manifestare il proprio disagio per questa grave situazione. Questa la dichiarazione che ci ha rilasciato Tiffi Manuel.

Manifestazione Scuole Sporche“C’è tanta preoccupazione per quello che succederà da marzo, perché ci sono istituti che stanno utilizzando i fondi aggiuntivi, quelli dell’emendamento, per l’intervento ordinario e occorrerà intervenire. A Venezia i disagi stanno crescendo (Scuola primaria Giacinto Gallina, Istituto  comprensivo San Girolamo, la Gabelli e la  Parmeggiani). I genitori sono preoccupati per la sicurezza e la salute dei propri figli, le allergie sono le prime a farsi sentire quando vi sono dei problemi di pulizia e igiene. Speriamo questa brutta storia si risolva quanto prima: non si taglia sulla sicurezza e la salute dei bambini, è inaccettabile!

Non possiamo che essere d’accordo con la sua conclusione, sicurezza e salute dei bambini in ambito scolastico non possono essere certamente considerate un optional!

_________________________________________

pulizia scuoleA noi piacerebbe vivere in uno Stato dove la scuola sia realmente efficiente (dal punto di vista educativo, ovviamente, ma anche dal punto di vista economico) senza speculazioni e senza timori per la sicurezza dei nostri bambini. Cose ad oggi non garantite dal sistema in cui viviamo!

Voi cosa ne pensate?

Se qualche genitore, insegnante, bidello/a ne avesse piacere può lasciarci la propria testimonianza o il proprio suggerimento tra i commenti, o via mail a vivereveneto@gmail.com.

Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Blog Pubblico e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a SCUOLE SPORCHE

  1. Eugenio ha detto:

    LE Scuole del Veneto stanno diventando come le scuole Napoletane la è un bel po’ che sono abbituati cosi .Cooperative con lavoratori sottopagati,i quali si fanno sei mesi di malattia all’anno quindi c’è mancanza di personale,ai genitori che Protestano Bisogna spiegargli che questo è lo Stato Italiano..La Suddizzazione del Nord è da almeno 30 anni che è iniziata e queste sono le conseguenze..Se poi aggiungiamo i tagli alla spesa Publica ed i vari furti dei consiglieri Regionali..

    Mi piace

  2. adminaltovicentino ha detto:

    Da quando le scuole sono diventate solamente dei serbatoi per dare occupazione alla gente e non luoghi dove istruire le nuove generazioni, questi sono i risultati.L’importante è prendere lo stipendio as fine mese anche se il sudiciume pervade nei corridoi o addirittura nelle aule.Perchè fare qualcosa di più se si può fare a meno ???Non mi stò riferendo al personale, ma a tutto l’ambiente.E i genitori cosa dicono ???? S enon si cambierà modo di vedere la scuola e a quello che deve servire, non serve lamentarsi.Tornando alla sporcizia,non serve chiudere le scuole,basta pulirle anche con l’aiuto di tutti.Se si deve pulire,presto si imparerà anche a NON SPORCARE.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...