DA SAN MARCO A SAN MARCO 2014 – 6^ EDIZIONE

da Redazione di Vivere Veneto

Pubblichiamo le foto che arrivano in tempo reale dalla Staffetta Da San Marco a San Marco, sesta edizione. Come è ormai tradizione da 6 anni, i Veneti, moderni Pellegrini o moderni Tedofori, portano simbolicamente il Gonfalone di san Marco da Pai, Frazione di Torri del Benaco (VR) fino alla Cattedrale di San Marco a Venezia !

Sabato 15. ore 18:30 – Verona

15_03_17_30 Verona

Sabato 15. ore 15:30 – Pescantina

15_03_15_20 Pescantina

15_03_15_20 Pescantina1

Sabato 15, ore 13:30 – Cavaion Veronese

Cavaion Veronese

Sabato 15, ore 13:30 – Sega di Cavaion

1173609_10203480318678810_1875140288_n

sabato 15, ore 10:30 – Bardolino

1922010_10203395650434863_937352203_n

Sabato 15, ore 10:30 – Garda

5942_10152079650338897_35484161_n

15_03_10_30 Garda

Sabato 15, ore 7:30 – Torri del Benaco

1536530_10203479588660560_1467051286_n

10003457_10203479587860540_95984676_n

1901599_10203479664822464_175185119_n

Questa voce è stata pubblicata in Blog Pubblico, Eventi. Contrassegna il permalink.

3 risposte a DA SAN MARCO A SAN MARCO 2014 – 6^ EDIZIONE

  1. Eugenio ha detto:

    belle foto braviii!

    Mi piace

  2. Mario ha detto:

    La coccarda giallo blu della Repubblica ! Quando la vedrò appuntata al petto di qualche capoccia leghista al posto del verdone cisalpino comincerò a credere alla loro buona fede.
    “ANNO 1797 […] Tolti di mezzo con tanti arrestamenti coloro che sospettanvansi di poter sedurre il popolo veronese e ritornati in Verona con permissione degl’inquisitori di stato quei cittadini ch’erano stati allontanati da quella città, come nemici de’ francesi, e chiamati perciò, poco tempo prima a Venezia, trovossi il popolo veronese in istato libero da poter manifestare i suoi sentimenti. Infatti fra tutt’i sudditi della Repubblica furono primi i Veronesi a contrapporre alla coccarda francese quella di S. Marco, ornandone i loro cappelli e berretti. Su d’essi modellarono la propria condotta gli altri sudditi della Repubblica, ed in breve spazio di tempo dal Mincio al Timavo, dalla Piave al Po, cittadini e villici comparvero ornati di questo veneto fregio. In Venezia la comparsa fatta d’alcuni deputati veronesi con questo segnale di patriottismo fu un forte eccitamento al popolo veneziano per farsene imitatore. In soli tre giorni un gran numero di cittadini d’ogni ordine volle comparire con questo segno, e fino il ministro d’Inghilterra con tutta la sua corte affettò di mostrarsi con la veneta coccarda. […]” da L. A. Muratori, Giuseppe Catalano, “Annali d’Italia dal principio dell’era volgare sino all’anno 1750 compilati da Ludovico Antonio Muratori e continuati sino all’anno 1827”, Vol. 35, Firenze, Marchini, 1827.

    Mi piace

    • Michele De Vecchi ha detto:

      Hai visto bandiere della Lega in questa iniziativa? Datti la risposta, ed immagina che forse ci sarà un motivo! Magari questa iniziativa non è della Lega …..

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...