Veneto indipendente, un progetto per istruzione ed università

di ENZO TRENTIN su L’indipendente

università padovaIl sistema della pubblica istruzione italiano fu concepito ai tempi del ministro Baccelli e poi strutturato dall’ideologo del fascismo Giovanni Gentile come un sistema elitario, in grado di insegnare alla massa dei cittadini sudditi a leggere, scrivere e far di conto, ma non necessariamente a pensare e a sviluppare spirito critico. Queste facoltà venivano riservate a una minoranza spesso di casta destinata a governare il paese.

Università Baroni Il sistema di pubblica istruzione Veneto dovrà invece tendere a formare una cittadinanza in maggioranza attiva, in grado di autogovernarsi, affiancando il proprio potere deliberativo e legislativo a quello dei propri rappresentanti politici, mantenendo le redini della sovranità, e potendo correggere, tramite gli strumenti di deliberazione popolare, gli errori e gli abusi commessi dai propri rappresentanti.

Università ricercatoriL’università e la ricerca dovranno giocare un ruolo fondamentale per lo sviluppo del Veneto indipendente. La chiave per il successo della nuova società Veneta sarà la capacità di allontanarsi dal modello gerarchico e dinastico dell’università italiana per costruire un modello in cui l’università sia creatrice di nuove conoscenze e competenze, nate dall’applicazione del metodo sperimentale, anziché stadio finale di un apparato di formazione enciclopedica o compilativa, in altre parole un supplemento del liceo.

Università Ricercatori 2Queste sono alcune delle idee contenute nell’ennesimo tassello – qui allegato – di quel puzzle che dovrebbe produrre un nuovo assetto istituzionale per un Veneto indipendente ad organizzazione federale, com’è stato indicato dalla maggioranza dell’elettorato veneto in occasione del recente e per certi versi sorprendente «Plebiscito.eu».

Ritengo necessario ripetere per l’ennesima volta che – in questa delicata fase “costituzionale” – per evitare si accendano polemiche e critiche ad personam che sarebbero deleterie all’iniziativa la quale vuole invece essere giudicata per il suo lavoro e non per le persone che lo svolgeranno, tutti i componenti hanno chiesto o hanno accettato d’impegnarsi alla massima discrezione e all’anonimato. Ci penserà la storia – se del caso – ad esaltare i giusti meriti d’ognuno.

Lente Ingrandimento

Clicca sull’icona per accedere ai dettagli della proposta

Questa voce è stata pubblicata in Blog Pubblico, Identità Veneta. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...