Dal frutto alle radici!

di Guidotin

Albero genalogicoSbirciando fra  vecchi ricordi mi è capitato fra le mani una ricerca sull’albero genealogico della mia famiglia. Mio padre ne andava fiero e lo esibiva ogni volta che poteva.  Si vantava anche dello stemma del casato che, non nego, da bambino mi affascinava con quell’elmo piumato dipinto d’oro, lo scudo rosso con la torre del castello. Diventando grande non me ne interessai più, anzi non credevo affatto che avesse una qualche attendibilità.

Dopo tanti anni ne ho riesaminato i … brandelli. Mi sono concesso di fantasticare sulle gesta dei miei fantomatici antenati.  Un certo Giuseppe aiutante di campo di Don Ferrante Morosini comandante di galee venete che partecipò alla guerra d’Otranto contro i Turchi, Damiano che prese parte alla battaglia di Lepanto, Francesco cavaliere del Sovrano Ordine di Malta morto durante il quarto di guardia che i cavalieri del Baliato veneto facevano con alcuni vascelli della Serenissima per proteggere Malta dalle scorribande dei pirati, Taddeo valente diplomatico che rappresentò la Serenissima presso varie corti d’Italia e d’Europa, inviato presso la Santa Sede …

Mio padre ci credeva e il suo ego (come è normale che sia) gongolava. Sembrava addirittura che sarebbe stato possibile recuperare dopo una “plurisecolare vacanza” i titoli che ci spettavano! A crederci, era tutto bello, tutto possibile … ma non ho memoria di avere mai sentito affrontare il problema della verità storica sulla Serenissima Repubblica ; nonostante l’importanza dei ruoli rivestiti dai nostri “antenati” nulla ha stimolato l’ approfondimento.

Gli argomenti trattati più frequentemente da mio padre erano la sua partecipazione alla Guerra d’Africa, le drammatiche vicende della seconda guerra mondiale, l’innegabile, a modo suo, amore per la … patria. Era umano che amplificasse l’importanza di quanto fatto in quell’orribile periodo. Ci credeva. Era la sua verità. Ma … gli antenati? Veri o falsi che fossero con  la loro storia gloriosa e gli episodi eroici della loro vita non hanno sollecitato alcun interesse se non quello, altrettanto umano devo ammetterlo, di sentirsi portatori di “qualcosa in più”, di qualcosa di “decorativo” che poco aveva a che fare con le nostre radici ma semmai con … l’apparenza.

Eroi ModerniD’altra parte è un vezzo di noi esseri umani di cercar di conquistare giudizi positivi su noi stessi, di essere apprezzati da chi ci circonda. Essere accettati ci dà conforto, senso di appartenenza ma, a volte, se non c’è sostanza, nel silenzio della nostra coscienza, ci sentiamo … vuoti, falsi. Dobbiamo umilmente ammettere che è tempo di sostanza e che è tempo di usare ciò che appare per renderla visibile. Ben venga se un nostro antenato era, chessò, un Doge ma se l’ipotetica linea di sangue non si manifesta con i frutti dell’Albero abbiamo rinnegato le nostre radici! Anche questa storiella familiare mi ha fatto meditare. Perciò ve l’ho raccontata, sperando di non avervi annoiati. Concludendo ho una mia proposta : lasciamo perdere il passato, quello che siamo stati, quello che credevamo fosse vero e cerchiamo di produrre dei buoni frutti per la causa che riteniamo giusta oggi. Focalizziamoci sulle azioni necessarie per  recuperare il rispetto delle nostre antiche tradizioni. Percorriamo la strada al contrario e dai frutti “scendiamo” fino alla profondità delle nostre radici : riconquisteremo così la Nobiltà di essere Veneti!”

Questa voce è stata pubblicata in Blog Pubblico, Identità Veneta. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Dal frutto alle radici!

  1. Eugenio ha detto:

    MI è Piaciuto questo Articolo ,e facciamo in modo che le nostre Radici ,non muoiono MAI..

    Mi piace

  2. Flaviano Moro ha detto:

    Mi piace molto, anch’io che vivo in Lombardia ho fatto una ricerca dei miei zii Veneti emigrati in Argentina e dei miei avi Veneti! Ho scritto un lungo diario che potrete trovare su questo sito:
    http://www.aripv.it/indice.html
    Saluti cordiali da Flaviano

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...