BASTA MENZOGNE !

di Guidotin

MenzogneSe un comune mortale commette un reato in buona fede non può invocare come scusante la sua ignoranza sulla legge penale! Ma se a commettere un reato, dimostrando di ignorare l’argomento o di avere una cultura limitata sullo stesso, è un rappresentante delle istituzioni italiane sembra non valere la stessa regola.

Ma poiché, in questo articolo, voglio parlare di menzogne credo che occorra stabilire, prima, se dirle … è un reato! Mi riservo di porre all’avv. Arman questo quesito. In attesa di avere chiarimenti “giuridici” mi permetto di esporre il mio punto di vista. Ignorare vuol dire: non conoscere, essere disinformato, all’oscuro, semplicemente non sapere qualcosa.

Mi sembra una condizione più che normale dell’essere umano. Ma fingere di ignorare la verità su un dato argomento e ciò nonostante trattarlo ugualmente manipolandolo, dal mio modesto punto di vista, vuol dire esercitare ad arte la menzogna. Ci sono innocenti bugie che sfido chiunque ad ammettere di non aver mai detto ma ci sono anche bugie utilizzate, da chi ha l’autorità e il potere, per ingannare chi le accetta come oro colato e che, sulla base di queste, prende delle decisioni sulla propria vita e su quella dei propri cari.

dali-paranoiac-visageRitengo che queste menzogne con cui si vuole pilotare l’opinione pubblica siano veramente un atto delittuoso! Semplicemente perché il bene del popolo non può basarsi sulla menzogna, essendo il bene sinonimo di VERITA’. Sant’Agostino più o meno nel 400 d.c. scrisse un trattato sulla menzogna (De Mendacio) nel quale ha esposto una sua personale classificazione su di essa.

“La menzogna, diceva, è l’affermazione del falso con l’intenzione di ingannare … allo scopo di fare il bene di qualcuno a danno di altri… “ Ma è una menzogna anche il tacere una verità che potrebbe fare andare diversamente le cose!

Ovviamente chi mi legge avrà capito che sto, ancora una volta perché non basta mai, trattando la “mancanza di verità” con cui le istituzioni italiane, alcuni giornali, alcune reti televisive, la scuola etc. affrontano (o meglio non affrontano) la storia del nostro popolo e della sua Serenissima Repubblica!

E oggi, dopo il plebiscito che ha visto una così entusiasmante partecipazione lo si può notare con ancora maggiore evidenza.

Giorni fa, nel mio precedente articolo, ho citato un autorevole giornalista, che ha da sempre trattato argomenti storici, il quale ha dichiarato “Senza memoria non c’è futuro!” ma si guardava bene dal volere applicare una così saggia affermazione alla storia della Repubblica del Leone che, anzi, subito dopo, in compagnia dei suoi ospiti, ha citato con sarcasmo dimostrando una “falsa” ignoranza. Nessuna conoscenza della Storia (quella vera) o l’abituale intenzione di confondere le carte e così facendo mentendo ad arte (tanto per fare la rima)?

Io opto per la seconda che ho detto, infatti mi rifiuto di credere che un così autorevole rappresentante della cultura italiana sia a corto di informazioni! Non è certo uno che ignora, quindi è uno che mente!

Mentono tutti coloro che riempiendosi la bocca di unità d’italia, di costituzione, di parenti morti sulle nostre montagne (come se noi non sapessimo come sono andate le cose sulle NOSTRE MONTAGNE!) vogliono deviare l’attenzione da una realtà che è venuta finalmente a galla : i Veneti sono stufi di subire e hanno tutti i diritti di voler staccarsi da questo inferno che è diventata l’italia.

Ad essere onesti, però, ci sono anche degli ignoranti veri fra i rappresentanti delle istituzioni! Ma attenzione, una sentenza della cassazione ha stabilito che dare dell’ignorante a qualcuno, questo sì che è un reato! Si rischia perciò una denuncia per diffamazione e il relativo pagamento dei danni (la sentenza è la 36863/2011). Ma come possiamo definire l’assoluta mancanza di informazione dimostrata da molti deputati che,  provocatoriamente intervistati subito dopo la votazione sulla nuova legge elettorale, pur non sapendone NULLA, hanno votato sì? E’ un reato definirli ignoranti o il reato è il loro che gestiscono in questo modo vergognoso la politica cosiddetta democratica? ! E ricordate le interviste di qualche anno fa ai deputati interrogati su cosa fosse il “Darfur”? C’era da sbellicarsi dalle risate se non fosse stato più giusto piangere.

Possiamo dire che questi fanfaroni hanno dimostrato ripetutamente di essere ignoranti (disinformati, all’oscuro) senza correre il rischio di essere denunciati per diffamazione? Possiamo dirlo, visto che, fino ad ora, è sulla base di questa … “non conoscenza” che molte leggi sono state approvate e promulgate? ? E’ permesso a chi è stato scelto (e qui dovremmo fare tutti un “mea culpa”) per rappresentarci, agire essendo … “all’oscuro”?

Si!

Non è invece permesso al popolo Veneto di fare semplicemente ricorso alla Verità per perseguire il proprio Bene!

Da oggi però il permesso ce lo prendiamo. E’ troppo vasto, rapido e irrefrenabile il diffondersi della Verità sulla nostra Storia e fra tutte le cose positive che il risultato del Plebiscito include, quella di rompere la barriera dell’omertà e della menzogna, portando a galla la memoria storica della nostra Repubblica in chi ancora ne fosse “all’oscuro” è la più rappresentativa del “risveglio” che è in atto.

ForneroLe bugie dei “finti ignoranti” al potere hanno avuto lo scopo di perpetuare, per generazioni intere, l’ignoranza nel popolo per poterlo sfruttare fino a prosciugarne le forze e a perdere la speranza nel futuro. Anche il libertario Robert Anson Heinlein affermava:

Una generazione che ignora la storia non ha passato né futuro!

Ora si cambia! Il popolo sta riconoscendo la verità e le menzogne delle istituzioni stanno trascinando a fondo chi vorrebbe tenere “all’oscuro” le generazioni future!

Questa voce è stata pubblicata in Blog Pubblico, Identità Veneta. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...