VOTO : Veneti o Pecorelle ?

di Silvio Fracasso

Pecore al VotoIl Voto è sempre e comunque partecipazione al sistema fallitalia!

Solo un messaggio forte che verrebbe da un forte astensionismo può dare una scossa !

…. solo in questo modo si può lanciare il MESSAGGIO FORTE CHE VOGLIAMO DARE AL MONDO…. PUÒ RENDERCI VISIBILI E  SPOSTARE LA  “QUESTIONE VENETO ”  A UN LIVELLO SUPERIORE ! SOLO UN ASTENSIONISMO COMPATTO IN MASSA !!!

Abbiamo l’occasione giusta , il contesto giusto, perchè ora sprecarlo?

Ci parleranno di “voto utile” ….di “voto di protesta” ….di “bla…bla….bla”

Son 30 anni che sento ste menate, che ci prendono in giro !

ORA BASTA A QUESTE EUROPEE NOI VENETI

DECIDIAMO COMPATTI DI

NON ANDARE ALLE URNE.

unione

Già moltissimi indipendentisti son allineati su questa linea, mi raccomando tu non fare la pecorella solitaria e smarrita. Dillo a tutti Amici Parenti e Conoscenti, diffondiamo ovunque questa nostra volontà…..CONDIVIDIAMO SEMPRE!

Se poi c’è chi vuol rimanere impantanato nei soliti giochetti fallitalici…. auguri, vada pure a far la brava Pecorella Fallitalica !

 

______________________________________________________

condividiamo l’articolo il più possibile perche’ tutti i Veneti capiscano questo semplice e basilare concetto !

se sei curioso di capire di piu’ clicca sulle foto dell’articolo . WSM 😉

Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Blog Pubblico e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a VOTO : Veneti o Pecorelle ?

  1. tenca ha detto:

    Penso che non serve dirlo la xente lo gá capìo da sola, anche i “veci”i xè par una sola parola

    Mi piace

  2. Corrado Bertola ha detto:

    (pensiero del mattino)
    Ghemo sempre votà male, sempre i stesi par paura del novo che ancò l’alsa la vose par farse sentir, ma duri, metemo in dubio che quel che i dise sia vero parchè quei che ghemo sempre votà i ne lo ga sempre meso in kel posto!
    Gavemo sacrificà la Liga par colpa de on popolo co’ manco storia de noialtri, ma duri… la ghemo votà fin fondo, quando che la se ga ciamà Lega, sarando i oci e stropandose el naso, solo parchè el nome ghe somejava…
    Se ne stemo par nar via e se rifiutemo de metergheo noialtri in chel posto a sti siori? Ancò che ancha la Casasion denuncia le iregolarità dea situasion?
    Semo on popolo generoso, demoghe na man a chi resta e on casso in chel posto a quei incolà ae careghe!
    Fasì quel che volì, ala fine semo tutti ‘parenti’ Veneti e se daremo na man!
    Na roba ancora… ghe qualchedun che me presta calcossa che i amissi dei Piddini&Piddiellini i me gà portà via tuto!?
    Parchè, pare che la barca sia la stesa… ma da la me parte se sta on poco co i pie in moia!
    Chi che vol capir… capisa!

    Mi piace

  3. Chris ha detto:

    Su 100 veneti, 100 sono pecore

    Mi piace

  4. Paolo Pero ha detto:

    Mah… così si finisce nel calderone dei delusi dalla politica… capisco che la cosa convenga anche a chi la propone (in modo da contare come aderenti all’appello anche chi se ne starà a casa per altri motivi), ma non mi pare proprio il modo migliore per dare un segnale.
    IMHO c’è un modo migliore: c’è un movimento che di norma prende voti solo in una determinata provincia (mi riferisco alla SVP), se votassimo tutti per loro? Magari dando la preferenza ad uno dei candidati non germanofoni (la trentina del PATT o la slovena), così da rendere il segnale ancora più evidente…

    Mi piace

    • bestsilvio ha detto:

      Paolo capisco benissimo la sua proposta assolutamente sensata ma ora si tratta di fare quello che è piu opporyuno e proponibile ai Veneti. Partendo dal presupposto che mai come ora il voto alle europee è stato percepito inutile , e che il Veneto storicamente ha sempre avuto uba buona affluenza….
      Ora abbiamo l’occasione di portare il “caso Veneto” all’attenzione dell’Europa , non votando segnaleremo in modo spiccato il nostro sentimento di non-italianità….

      Mi piace

      • Paolo Pero ha detto:

        Il fatto è che anche altri soggetti (ad esempio alcuni gruppi legati ai cosidetti “forconi”) stanno facendo campagna per l’astensione, perché è la strada più semplice e comoda per segnalare un disagio. Dopo le votazioni i soliti giornalisti parleranno solo della disaffezione alla politica, ed i vari gruppi si contenderanno il (parziale, perché in molti comuni ci son le comunali e dunque ci sarà meno astensione) successo dell’iniziativa, contando tra i loro anche chi si è astenuto per altri motivi…
        Tra l’altro in questo modo si gonfiano artificialmente anche le percentuali delle varie liste (e penso in particolare ad un certo movimento che tanto male ha fatto alla causa e che sta lottando per superare la soglia del 4%)…
        Insomma, resto perplesso e continuo a pensare che non sia la strada migliore. Spero comunque che venga fatta un minimo di campagna per questa iniziativa, non solo via blog e passaparola… non pretendo i picchetti fuori dai seggi (magari), ma almeno un po’ di manifesti in giro…

        Mi piace

  5. Pingback: Va vanti tì che a mi me vien da rìdare! | Vivere Veneto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...