Va vanti tì che a mi me vien da rìdare!

di Guidotin

VotoPiù di due milioni di persone hanno votato SI’ alla domanda che il Plebiscito proponeva! Due o tremila più o meno hanno partecipato alla Festa del Patrono che, al di là della rievocazione storica, poteva essere interpretata come un momento di comunione dei Veneti che aspirano alla indipendenza.

Plebiscito 2Certo, le presenze alle manifestazioni sono sempre più numerose ma, se la matematica non è una opinione, 2.000 corrisponde ad un millesimo di 2.000.000… Allora mi chiedo se non corriamo il rischio di continuare a pensare che il voto, il click in questo caso, sia una azione sufficiente per dare il nostro contributo alla causa a cui aderiamo (sennò non avremmo votato SI’), affidando agli altri, ai “nominati”, la responsabilità di portarla avanti.

Abbiamo davanti agli occhi, quotidianamente, il risultato a cui ci ha portato questo modo di demandare agli altri il potere che dovrebbe essere del … popolo!

Quando incontro qualcuno e discuto con lui di indipendenza, spesso lo sento affermare con entusiasmo :” Anch’io ho votato!” ma quando gli chiedo, se partecipa a qualche incontro o conferenza o se è in contatto con qualche gruppo indipendentista o con qualche associazione culturale identitaria, altrettanto spesso mi risponde di non conoscerne o di non volersi “intruppare”!

Allora penso a quello che diceva Gandhi sulla libertà :”Siamo disposti a soffrire? Se no è impossibile conquistare la libertà”. E’ una domanda che mi faccio spesso. Come posso pensare che l’obiettivo così ambito, per molti ancora una pura utopia, della indipendenza si possa ottenere solamente confermando la mia adesione?

Credo servano azioni quotidiane e concrete che consentano al messaggio indipendentista una sempre più ampia diffusione. Credo che occorra esporsi aderendo alle iniziative del gruppo che più corrisponde alle nostre idee di indipendenza (dopo avere però bene capito la differenza fra indipendenza, autonomia e secessione.

sforzoOvviamente la mia speranza è che si trovi un punto d’incontro fra le varie realtà indipendentiste ma pur di non starsene a guardare credo sia meglio contribuire ad una qualsiasi di queste realtà! Forse può sembrare una “eresia” ma alla fine ci renderemo conto che tanti gruppuscoli sparsi in competizione fra loro non avranno la forza sufficiente per ottenere il risultato. Non possiamo conquistare un bel nulla se ognuno di noi, ognuno dei due milioni di votanti SI’, non fa uno sforzo, se non si mette alla prova. Spingere in avanti gli altri perché “ a mi me vien da ridare” non è diverso dal classico “armiamoci e partite”.

Una cosa accomuna i più di due milioni di votanti SI’ : il desiderio di indipendenza. Alcuni fanno parte di un gruppo, altri di una associazione, altri non appartengono né all’ uno né all’altra ma tutti insieme possono ancora una volta dare una prova di unità evitando, per esempio, come suggerisce Silvio Fracasso di votare alle europee (clicca qui).

Questa è una azione concreta e sarebbe una ulteriore prova che i Veneti hanno compreso di essere un popolo che vuole focalizzarsi sulla sua realizzazione e non sul mantenimento di un potere che finora li ha sfruttati e ridotti allo stremo.

Non mandiamo avanti gli altri. Andiamo avanti tutti insieme!

Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Blog Pubblico. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Va vanti tì che a mi me vien da rìdare!

  1. erik ha detto:

    Amara verità…specialmente tra i giovani…

    Mi piace

  2. Eugenio ha detto:

    Condivido pienamente questo Articolo,Giustamente GUIDOTIN dice Credo che occorra esporsi aderendo alle iniziative del Gruppo ho Partito che piu corrisponda alle nostre idee di Indipendenza (dopo avere capito bene la differenza tra Indipendenza Autonomia,e Federalismo,) Solo che questi diversi Partitini sono Tutti Uguali ,come Programma Politico,quindi piu che sulle idee bisogna aderire sui personaggi.Insomma non esiste un Partito Indipendentista di Sinistra di Centro ho di Destra (certo che di destra non puo’ essere Fascista ,ma Social -Nazionalista)Allora che fare? visto che al momento non vedo molte differenze ideologiche ho Politiche ,che questi Partitini si Fondino in un UNICO partito Indipendentista ,dove atraverso il tesseramento dei VERI indipendentisti si votino un Comitato Centrale ed un Presidente ,(ogni tre anni) Questo sarebbe secondo mè un Motivo Abbastanza forte per fare partecipare la Gente alla nostra Causa (che non un Comitato che non rapresenta nessuno e non si sa chi l’abbia eletto)

    Mi piace

  3. Ugo Comparin ha detto:

    L’articolo di Guidotin rispecchi purtroppo la sconsolante attualità.Moltissimi hanno votato “SI” al referendum,perchè non si “rischiava”niente e lo si poteva fare comodamente da casa o dall’ufficio.Purtroppo non basta,non è sufficente! Adesso,con le prossime votazioni, si chiede un pò di coraggio in più.Si chiede (non si obbliga)di non andare a votare per dare un’ulteriore segno che i Veneti sono veramente stanchi della situazione e che non credono più ne in questo stato ne in “questa europa”.Vedremo quanti avranno il coraggio di starsene a casa o al massimo, votare solo per il proprio sindaco.Condivido in pieno le osservazioni di Eugenio;credo che ci sia arrivato molto vicino anche questa volta.O, pur rimanendo delle proprie idee, i leader dei vari movimenti, uniscono le forze e compatti, vogliono veramente combattere questo sistema e non concorrere alla varie “poltrone” per assicurarsi una vecchiaia il più agiata possibile, oppure l’indipendenza verra guidata da pochi (come la maggior parte delle rivoluzioni ci insegna) e di quelli altri non rimarra che un pallido ricordo.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...