UNA CONSAPEVOLEZZA CRESCENTE…..

UNA CONSAPEVOLEZZA CRESCENTE….

 
di Silvio Fracasso   &  ALE di Montecchio Maggiore (VI)

 X la Serie “ESEMPI CHE SERVANO DI ESEMPIO” ora abbiamo di seguito la testimonianza della nostra Amica Ale 

 

Io, a 18 anni ho iniziato a votare Liga Veneta, poi negli anni, sempre Forza italia.
affondareIo e mio marito siamo artigiani, e anni fa  ci siamo trovati in difficoltà lavorative, poche commesse e banche strozzine.

Io seguivo molto Berlusconi in tv, e Tremonti. Cosi un pomeriggio sono andata sul sito di Tremonti, era ministro dell’economia, gli ho scritto una mail raccontandogli le difficoltà della vita quotidiana di una famiglia vicentina e chiedendogli pure dei consigli.
Non mi ha mai risposto. Poi con l’andar del tempo mi sono disinteressata di tutta la politica.
Ma nel frattempo sono arrivati i social network e i vari siti di informazione non ufficiali e abbiamo iniziato a seguire le faccende sulle scie chimiche, il Bildemberg, la Troika, gli OGM, ecc….ecc…..
curiositàSopratutto abbiamo cercato di capire chi stava facendo cosa e dove, el senso di chi votava cosa e per quale motivo e cosa ci fosse dietro. Alla fine, nel 2011, alla caduta del governo Berlusconi e all’arrivo di Monti, avevamo capito che l’Italia era finita.
Inoltre poi, lasciando il berlusconismo, abbiamo cominciato a vedere l’Italia con occhi diversi.
9dic1Poi è arrivato il 9 dicembre, ho chiuso il mio negozio per adesione alla protesta per una settimana  e tutti i pomeriggi e sere andavo al casello di Montecchio Maggiore.

 9dic2
Lì è scattato qualcosa, la consapevolezza che si poteva fare qualcosa e che non era tutto perduto.

A febbraio, un commesso di un negozio di montecchio che stava per chiudere definitivamente a causa della concorrenza delle catene grosse, ci ha raccontato dell’Indipendenza del Veneto.
Mio marito ha cercato su internet e ha trovato Plebiscito .eu e il referendum.
Siamo stati felici e abbiamo iniziato a dirlo a tutti, dal parrucchiere, al supermercato, amici e parenti..poi Vicenza a marzo e abbiamo avuto la realtà di cos’era, abbiamo comprato bandiere e magliette….

10246755_10203859385795405_3018633661956618886_npoi il 25 aprile a Venezia….. un crescendo!!!

Abbiamo comprato dei libri sulla storia di Venezia e del Veneto. Perchè si dicesse”par tera, par ma… San Marco !!! ”  ???

Leggendo i libri ci siamo riconosciuti nei principi, nell’identità propria del popolo veneto, ma è scattato anche un senso di rivalsa.
La sofferenza della gente, gli artigiani, i commercianti, le mamme a casa senza lavoro che vanno in depressione, l’impiegato delle poste che la smena e fa le pause caffè e ti lascia lì in fila ore, la burocrazia inutile per qualsiasi attività tu voglia fare, la soppressione esercitata giorno per giorno su di noi da parte di questo stato padrone con non ama la sua gente, ma la usa per schiacciarla e impoverirla, la peggior specie di comunismo che si possa mai avere, in giacca e cravatta col sorriso che ti pianta un coltello alla schiena.
Quando ho scoperto che il Veneto era una Repubblica e una Nazione e siamo stati annessi all’Italia con l’imbroglio….

plebiscito truffa2ho deciso che valeva veramente la pena dire “Mi son Veneto” e fare qualcosa al riguardo.
Ma non per l’economia, il lavoro,i soldi. Per una questione molto più alta, direi per una questione spirituale, umana, etica.

Si tratta proprio del rispetto per l’identità, la storia, le tradizioni, e anche i principi etici di un popolo. Se si perdono queste cose è finita.  L’attuale governo romano non ha la più pallida idea di cosa sia il rispetto, la morale, la parola d’onore, sta gettando l’Italia in un enorme teatrino e la gente va sempre più giù..nel limbo, a fare la capra in fila ai centri commerciali alla domenica, a guardare cose che non può permettersi di comprare o a comprare cose fatte in Cina facendo chiudere il laboratorio di maglieria che c’era dietro casa.
lionQuesto deve finire. Per noi, per i nostri figli, per i nostri nipoti. Noi siamo Veneti e “ne da lustro in tel mondo la nostra onestà”.

Torniamo a far Ruggire il Leone in Noi riscopriamo tutti in noi  l’Orgoglio Veneto, è solo questione di curiosità e conoscenza, dopodichè non ci si potrà più tirare indietro  !

Par Tera e par mar…..

 

 

P.S.: mi prendo la libertà di riportare  una cosa che in privato mi  scrive  Ale : “E’ stato un piacere e speriamo che sia d’aiuto a tanti berlusconiani rincitrulliti che guardano ancora la tv e non vedono il mondo affondare, sembrano l’orchestrina del Titanic.”

___________________________________________________________________

Aspettiamo anche le tue di esperienze,  abbiamo tutti trascorsi differenti e ci siamo arrivati con tempi e modi unici, bello  osservare e capire tutti, magari potremo essere da esempio e sprono per molti altri….

aspettiamo numerose le  vostre esperienze e riflessioni in : vivereveneto@gmail.com

WSM

Digressione | Questa voce è stata pubblicata in Blog Pubblico, Identità Veneta e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a UNA CONSAPEVOLEZZA CRESCENTE…..

  1. Vincenzo ha detto:

    Sono completamente d’accordo su ciò che hai scritto.WSM!!

    Mi piace

  2. bestsilvio ha detto:

    Ale sarebbe bello che ci girassi a noi di Vivere Veneto quella lettera che hai scritto anni fa a Tremonti….magari ti rispondiamo noi in pubblico ? 😉

    Mi piace

  3. Associazione Europa Veneta ha detto:

    Rimettere in piedi la Veneta Nazione è il compito prioritario di noi tutti, tanto alto e motivante, quanto lungo e complesso. Per questa ragione, bisogna armarsi di costanza, pazienza, dedizione e determinalzione, né scoraggiarsi quando i risultati non vengono subito. WSM!

    Mi piace

  4. Eugenio ha detto:

    Concordo con quello che dice Associazione Europa Veneta ,anche se IO personalmente sono per uno STATO VENETO NEUTRALE e con Moneta e BANKA NAZIONALE ,come lo era stato in passato la Serenissima Republica ,altro che Europa…

    Mi piace

  5. Ugo Comparin ha detto:

    Quando un popolo perde la sua identità, smette di essere un popolo.Leuropa attuale stà facendo questo.Vuole che tutti i popoli europei si uniscano dimenticando le proprie radici,le proprie tradizioni, la propria lingua, per diventare tutti uguali. Ma ricordiamoci che non lo siamo mai stati,non lo siamo e non lo saremo mai,uguali. E l’euro,per quei paesi che hanno avuto la disgrazia di adottarlo come moneta non ha fatto altro che evidenziare quello che ho descritto sopra.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...