SCAMPAGNATA DEI GONFALONI

da Redazione di Vivere Veneto

Aquiloni 2Riprendiamo il ciclo delle Marce silenziose con una iniziativa più leggera e divertente.

Proponiamo quindi di trovarci il 2 Giugno a Castelfranco, tra veneti, per un pomeriggio di allegria insieme, presso il parco del Giardino del Sole, tra il centro Commerciale e la statale Vicenza-Treviso, via Serenissima.

Il Veneto sta vivendo un momento estremamente intenso nel percorso di attuazione della sua indipendenza.

I Veneti sentono il bisogno di trovarsi e confrontarsi, conoscersi e scambiare opinioni.  Guardarsi negli occhi….  Ci sarà il tempo di fare tutto questo e anche di stare assieme in allegria con eventi divertenti per tutta la famiglia.

Gonfalone TantiAbbiamo organizzato :

  • Costruzione aquiloni per i bambini
  • Concorso di disegno per tutti
  • Gioco della Bandiera (Gonfalone nel nostro caso)
  • molto altro che ci suggerirete voi stessi commentando questo evento.

Come detto ci sarà anche tempo per parlare tra amici e conoscerci.
Illustreremo le nostre iniziative  per i Prossimi  mesi :

*** i “Gonfalonizzatori”

*** i gonfaloni in bicicletta

*** Marcia Silenziosa , del tutto particolare e innovativa

***  “Assalto” al Redentore (metaforico  ovviamente ! )

***  ….altro ?

…. qualche attivita’ è  già anticipata con nei giorni scorsi, per il resto  ne parleremo Lunedi prossimo

Il ritrovo è alle ore 16, fino alle 20  per passare serenissimamente in compagnia un lieto pomeriggio tra Amici Veneti . Dove di preciso?

Ovviamente in Piazza della Serenissima , parrebbe ovvio ! 😉

VI ASPETTIAMO

____

Portare con se :

  • proprio Gonfalone
  • abbigliamento adatto
  • mangiare al sacco

Vi aspettiamo numerosi

Viva san Marco !!!!!

_____

Iscriviti all’evento La scampagnata dei Gonfaloni

Questa voce è stata pubblicata in Blog Pubblico, Eventi. Contrassegna il permalink.

2 risposte a SCAMPAGNATA DEI GONFALONI

  1. ayur itri ha detto:

    at mislayen. azul.

    abbiamo bisogno del vostro sostegno per condividere la lotta a decolonizzare il nostro mediterrannée. pubblicare la Carta è un dovere di militante. grazie

    Renaissance Mediterraneo libero e autentico ”

                           firmare la Carta

    1) Promuovere e partecipare alla difesa della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, e le sue implicazioni in tutti i settori dell’organizzazione vita umana (Politica, Economia, Sociale, Ambiente, Scienza, Istruzione, Cultura, …).

    2) Promuovere la Dichiarazione Universale dei Diritti dei Popoli Indigeni delle Nazioni Unite. Partecipare e contribuire al suo miglioramento e di sviluppo per il futuro, e il rispetto per la sua applicazione universale.

    3) Promuovere e contribuire a qualsiasi dichiarazione solenne e / o convenzione quadro, Carta, Mondiale, Europeo, Nazionale per la protezione delle minoranze nazionali, nei confronti dei primi due sopra citati articoli, e la sua estensione a tutto il Mediterraneo . Nel contesto di questo articolo, contribuire e partecipare, in particolare, qualsiasi iniziativa o intervento destinato a creare una Lega dei Diritti Umani del Mediterraneo, e la creazione di una procedura di legittimazione di Emergency rappresentazioni provvisori per le minoranze nazionali soggetti a governi nazionali non rispettano la Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo e dei popoli indigeni.

    4) Promuovere e contribuire a qualsiasi charter o dichiarazione di legge e con l’obiettivo di difendere aborigena regionale e / o lingue minoritarie (per quanto riguarda i primi due punti), e in via di estinzione (Heritage).

    5) Incoraggiare la diversità culturale e promuovere le identità (lingua e cultura), in particolare formalizzazione delle lingue del nostro popolo e le nostre comunità. Preservare, mantenere e valorizzare il patrimonio culturale e storico.

    6) Promuovere una Unità d’Azione per l’autodeterminazione dei Popoli Indigeni nel Mediterraneo. Partecipare e contribuire al coordinamento e di attuazione. 7) Per combattere tutte le forme di razzismo e xenofobia e lavorare per una migliore comprensione tra i popoli, tra le Comunità europee e del Mediterraneo nello scambio e l’accettazione reciproca delle culture. Combattere ogni forma di discriminazione in tutti i settori. 8) Lotta contro la violenza individuale e di stato in tutte le sue forme, difendere il diritto alla disobbedienza civile e resistenza per motivi riconosciuti come solo, difendere i diritti o l’autonomia individuale e collettiva Indipendenza, The Right to la libertà di pensare per tutti, dentro e respectde le dichiarazioni universali dei diritti umani e dei popoli. 9) Contribuire allo sviluppo della solidarietà attiva con i popoli del Mediterraneo sono in ritardo, e promuovere iniziative di istruzione e formazione al fine di ridurre il ritardo ..

    10) Contribuire a consentire minoranze nazionali e / o popoli mediterranei separate dai confini interstatali, eredità di guerre, di colonizzazione e di vari conflitti, di incontrarsi a favore dell’unificazione. Lavorare sciogliendo riconosciuta da tutti come dannosa e spesso da questo le organizzazioni legacy sfortunati, e ancora attivo. Lasciare questi popoli di consultare liberamente, rivisitare e rinegoziare alcune decisioni, nazionali ed internazionali, rischiose e pericolose. 11) Lotta contro il centralismo statale, compresi gli Stati europei a ridurre le disparità di sviluppo che causare o esacerbare scapito della maggior parte delle regioni mediterranee o di altri popoli. 12) Sottolineare la ricchezza portata dalla diversità, includendo economicamente, in un mediterraneo e un mondo in cui sempre le identità forti e aperti sono una fonte di dinamismo e potenziale in cui le attività culturali saranno leader. 13) Contribuire dare a ciascun cittadino (fare), se lo desidera, di studiare, treno, lavorare e vivere dignitosamente nella sua comunità di Destin, nel suo paese. 14) Contribuire allo sviluppo della democrazia locale attraverso il coinvolgimento costante dei cittadini nel processo decisionale politico e l’uso del popolare referendum d’iniziativa.

    15) contribuire e partecipare alla lotta contro l’ingiustizia e agire in favore del progresso sociale nel mondo, in Europa, nel Mediterraneo. 16) Promuovere, in Europa e nel Mediterraneo federalismo regionale o comunità basata sui principi di autonomia, cooperazione e solidarietà. 17) Sottolineare la ricchezza portata dalla diversità, includendo economicamente, in un mondo e il Mediterraneo, dove diventa una forte identità e aprire un fattore di dinamismo e potenziale in cui le attività culturali saranno leader. 18) Promuovere il controllo della loro economia dalle nostre rispettive regioni e popoli, che garantirà loro sviluppo culturale e intellettuale. Promuovere lo sviluppo sostenibile, in modo sostenibile e armonioso di tutti i nostri territori. 19) Promuovere ogni iniziativa, progetto, azione, favorendo le zone di ripopolamento essere abbandonate villaggi (montagna, isolati più in generale) e spesso indiscutibili radici di molte delle nostre antiche culture (vedere l’originale grandi civiltà mancanti o viventi: Patrimonio dell’Umanità)) 20) Promuovere ogni iniziativa di libera circolazione delle persone e dei loro beni in Europa e nel Mediterraneo (Mediterranean passaporto, carta d’identità aborigena e / o mediterraneo …). 21) promuovere ogni iniziativa e / o azioni per favorire gli scambi culturali e sportive, ogni iniziativa per il riconoscimento e / o rinascimentale Aboriginal Peoples Mediterraneo e altrove, e la loro riconciliazione senza trascurare la necessaria apertura il mondo in cui viviamo e che ci deve salvare tutti insieme per le generazioni a venire. 22) Promuovere la creazione di una bandiera che rappresenta la proposta Mediterraneo: Bandiera del Mediterraneo: colori. giallo = deserto. Sahara, la Terra verde = natura. ambiente, ecologia, turchese. cielo blu = mare o bande bianche e blu per il mare marino … ramo d’ulivo nel mezzo. Bianco o verde, la purezza = Pace oliva. specifiche lettere alfabetiche del Mediterraneo. franco; Tifinagh, greca, fenicia, latino, ebraico e / o altri. 23) Promuovere l’Inno del Mediterraneo in tutte le lingue pertinenti.

    ilil ifermane (Cabilia), email: itriayur@yahoo.fr e Patrick Bazzali (Corsica), email: schmitt.patrick11 @ aliceadsl.fr

    Mi piace

  2. Pingback: Portati in caserma Veneti perchè sventolavano i Gonfaloni! | Vivere Veneto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...