RESOCONTO DELL’INCONTRO DI CASTELBRANDO

Riportiamo la presente lettera di Lucio Chiavegato  sotto in quanto percepiamo l’assoluta necessità di comunicare al “mondo Civile Veneto”  che

il mondo Indipendentista

HA UN UNICO OBBIETTIVO:

VOGLIAMO TUTTI ABBATTERE

LA STESSA BESTIA!!!

possiamo pur agire da diverse angolature ma l’Obbiettivo è unico:

 

di Lucio Chiavegato

resoconto incontroVoglio esternare le mie impressioni sull’incontro, il secondo, avvenuto a Castelbrando.

Premesso che l’oggetto dell’incontro era quello di trovare una unione tra i vari movimenti, partiti ed associazioni Venete per costruire una Grande Coalizione Veneta per le regionali 2015, all’incontro non ha partecipato PLEBISICITO o VENETO SI e mancava il vero portavoce di INDIPENDENZA VENETA l’avv.to Morosin per la seconda volta.

Mi dispiace per questo e per alcuni post lanciati contro questo incontro da PLEBISICITO o VENETO SI non ha partecipato a questo secondo incontro, motivi non comunicati, INDIPENDENZA VENETA attraverso il proprio portavoce ha detto che al momento “non sono interessati ad eventuale accordo elettorale unico” in quanto sono concentrati sulla 342 e 392 in consiglio regionale Veneto.

Come ho già detto, come GRUPPO CHIAVEGATO PER L’INDIPENDENZA siamo a disposizione di ogni iniziativa DEMOCRATICA volta al raggiungimento dell’obbiettivo comune ovvero INDIPENDENZA DEL VENETO.

Ebbene ora nascono i primi distinguo, li capisco ma non sono sufficienti a farmi demordere dal cercare l’unione dei gruppi a tutti i costi.

Se non ci mettiamo d’accordo al più presto poi arriveranno le solite baruffe, sul simbolo, sul percorso e altre scemate che ci faranno cadere nel ridicolo e nella disgregazione della nostra vera forza.

Per questo mi permetto di richiamare i responsabili dei due gruppi mancanti all’appello e rinnovare loro l’invito a scoprire le carte in modo chiaro. Se si opta per un cammino comune, ovvero evitare in tutti i modi che alle prossime regionali ci siano due o più schieramenti indipendentisti veneti , è ora di decidere subito. Non si deve per forza aderire ora ma almeno una adesione ad esserci sarebbe importante.

Spero che in queste loro decisioni non ci siano rammarichi o strascichi di baruffe passate.

METTIAMO DA PARTE IL NOSTRO ORGOGLIO E LAVORIAMO INSIEME ANCHE PER QUESTO PERCORSO FONDAMENTALE PER IL RAGGIUNGIMENTO DEL NOSTRO OBBIETTIVO FINALE.

Ve lo chiedo dal profondo del mio credo, ve lo chiedo da elettore Veneto, usiamo umiltà ed ingegno, le nostre qualità migliori. Usiamo ciò che i nostri Padri hanno usato per far diventare questa Regione la locomotiva di Taglia (come dice Renzino Giralaruota!) Ma adesso usiamo queste nostre doti per noi e non per gli altri !Quello che vi chiedo è di sedervi ad un tavolo, tirare fuori tutte le vostre ragioni per un SI o per un NO, ma facciamo questo da uomini e da donne Veneti. Non lamentiamoci più se in Regione ci sono i caregari che stanno bloccando la nostra libertà se poi noi ci asteniamo da questo importante appuntamento. Non possiamo continuare a lamentarci degli altri e poi noi essere i primi ad essere la brutta copia di questi comportamenti italioti. Vi prego, da Veneto, da padre Veneto, da imprenditore Veneto, uniamo le nostre forze, ognuno con il proprio percorso ma non possiamo fallire a questa ULTIMA chiamata.

Se ciò non avverrà, ognuno di noi sarà responsabile nei confronti di tanti Veneti che ci stanno ammirando e che in noi hanno trovato un punto di speranza per il loro futuro.

Io ed il mio Gruppo ci siamo e saremo sempre disponibili alla collaborazione reciproca, ma ora attendo che voi facciate un passo in questa direzione. Facciamo ANCHE questo percorso insieme, ognuno porti la propria disponibilità, il proprio peso , ma per favore UNITI contro il nemico comune.

Lucio Chiavegato

WSM e W il Veneto Indipendente.

_________________________________________________

A questa seguirà prestissimo  la bella “apertura di disponibilità”  pubblicata  da Gianluca Busato

come si suol dire “Keep in touch” …..o mejo….   ste tenti e pronti che la xe drio rivar 😉

LA REPLICA ECCOLA ===> CLICCA QUI 

Questa voce è stata pubblicata in Blog Pubblico, Eventi. Contrassegna il permalink.

6 risposte a RESOCONTO DELL’INCONTRO DI CASTELBRANDO

  1. Luigi ha detto:

    Bravo Lucio per il messaggio di apertura e di disponibilità. Concordo su tutto, o quasi. Le vecchie “rugini” sono IMPEGNI SOLENNI ASSUNTI E NON ONORATI, come onorare impegni economici assunti, o comportamenti coerenti non sempre “chiari”, ecc.
    Chiedere umilta’ e “voglia di fare assieme” forse ricevera’ risposte positive, ma saranno VERITIERE? Altri come me sono stanchi di verifiche o “mettiamo alla prova”, come altri “diffido” di coloro che hanno dimostrato poca conoscenza del PERCORSO CORETTO PER RAGGIUNGERE L’OBIETTIVO. Sin ora nessun risultato concreto raggiunto, solo tanta confusione, buono per avvicinare e far conoscere le “istanze” che ci “agitano”.
    In ogni caso, buona l’iniziativa! WSM!

    Mi piace

  2. Pingback: REPLICA CASTELBRANDO: PARLIAMO DI REGOLE ! | Vivere Veneto

  3. benjamin ha detto:

    Se sono i simboli a dividere o decisioni simili, sarebbe meglio che ciò non accadesse. Essi verranno stabiliti casomai in un momento successivo all’indipendenza. E non sarà di certo un gruppo a stabilirli, essi potranno però proporrli. Sarà il popolo veneto attraverso ulteriori plebisciti ad esprimere la loro preferenza. Quindi UNITEVI, e lo dico da non veneto. Le divisioni sono state proprie prima degli staterelli della penisola e poi degli italiani, e si sanno le conseguenze. Non c e

    Mi piace

  4. gbariele ha detto:

    quanti veneti ignoranti ..c’e’ un nemico unico che è roma e loro continuano a dare le colpe alla lega sui pochi risultati ottenuti….ma vedo che dopo il MASTODONTICO RISULTATO DI PLEBISCITO.UE e LA GRANDE PUBBLICITA’ DEL TRATTORE…..AVETE PORTATO A FAR VOTARE IN VENETO QUASI 100000 PERSONE PER LA KYENGE LA MADRINA DELL’INDIPENDENTISMO……

    Mi piace

  5. Eugenio ha detto:

    Lasciando perdere i Liberal Movimentisti del PLEBISCITO.ue,concordo con INDIPENDENZA VENETA ,che oggi siano concentrarti sulla legge regionale per il REFERENDUM ,anche perchè non sappiamo quanti cittadini VENETI Condividino l’indipendenza .poi un domani credo che se si forma un Gruppo elettorale ,non mancheranno a votarli

    Mi piace

  6. riccardo ha detto:

    Se Eugenio avesse partecipato al lavoro di plebiscito avrebbe constatato l’effettivo dato statistico inconfutabile di veneti che sono per l’indipendenza.
    D’altro canto se una persona insiste per avere una certezza cartacea , anche questa completamente discutibile, proveniente da un sistema torbido che ci ha schiavizzato per un secolo e mezzo , ” va ben ” Ben venga anche questa opportunità . Ci costera’ un po’ ma arriveremo agli stessi risultati.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...