PARLARE LA LINGUA VENETA: VOLETE LE RISERVE INDIANO/VENETE?

In pubblico dobbiamo parlare in lingua italiana?

di Silvio Fracasso

PARLIAMO E COMUNICHIAMO A TUTTI

importante parlare a tutti e farsi capire da chi ascolta

Non mi si rompa piu’ le palle se scrivo e parlo usando la lingua italiana,  non a caso mettiamo il termine “usare” perchè io voglio utilizzarlo/sfruttarlo come mezzo per comunicare con i veneti che si sentono italiani!

Ora lo dico a tutti, cosi’ mi levo il pensiero di spiegarlo di continuo.

…magari ho anche la presunzione di far riflettere qualcuno su una questione importante….

Possiamo  parlar tra di noi la lingua Veneta?

Premesso che già  tutti i giorni parlo in Veneto con tutti i miei amici, le persone vicine a me e chi abita nella mia zona, che mi piace e che ritengo sia la Lingua più bella al mondo….

…. vorrei tanto sapere: ma Voi intendete parlare ai Veneti che già condividono il nostro pensiero oppure a quelli che son ancora da “convertire” ? … che, addormentati, magari si sentono ancora “italiani”….
indianiPerchè,  mettiamoci d’accordo, se vogliamo far le “riserve Indiano/Venete” e darci ragione tra di noi io non ci sto e lascio a voi il giochetto.
IO VOGLIO PARLARE SOPRATUTTO A CHI NON E’ ANCORA CONVINTO, CHI NON HA ANCORA BEN COMPRESO LE NOSTRE RAGIONI, CHE SONO DECISAMENTE LA  MAGGIORANZA DEI VENETI !
Se serve alla nostra Causa parlo e parlerò sempre in Italiano oppure in  Italo/Veneto, e’ inutile esser integralisti in queste cose, dobbiamo esser inclusivi e non esclusivi.

BUON NUOVO VENETO A TUTTI (se vorrete…) !

Viva la Lengua Veneta ( ma solo se ci sono i Veneti a parlarla !!! 😉 )
W.S.M.

Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Blog Pubblico e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a PARLARE LA LINGUA VENETA: VOLETE LE RISERVE INDIANO/VENETE?

  1. Eugenio ha detto:

    Ridurre L’Identita’ VENETA al solo fatto di parlarne la Lingua,mi sembra una Stupidata,è come dire che Balottelli che a quanto sembra parla bene il dialetto Bergamasco ,considerarlo un Lombardo o un Bergamasco ,Ultimamente dalle sue dichiarazioni a fatto capire che LUI ,si sente piu Africano,o Nigeriano adesso non so bene di quale stato sia ,certo siamo tutti Uomini ,ma i vari gruppi Etnici hanno il loro D.N.A Quindi alla fine uno è quello che è..,con i loro pregi e difetti.Se vediamo esistono anche Veneti emigrati ,che non tutti parlano il VENETO e magari sono Veneti D.O.C (come nel mio caso) Se poi vediamo come la Lingua Veneta,con il passare del tempo si sia un po’ modificata (come ci spiega l’amico F.ROCCHETTA parlando di gruppi di VENETI emigrati in Brasile e rimasti tra di loro ,conservano ancora la Lingua Veneta che si parlava alla fine del 1800)Non mi è chiaro quello che dice il Silvio Fracasso ,quando scrive ”ma voi intendete parlare ai Veneti che gia’ condividono il nostro pensiero oppure a quelli che sono ancora da convertire. Questa parola CONVERTIRE mi sembra una parola usata dai Gruppi Religiosi ,casomai direi CONVINCERE .(mi chiedo se i Veneti che risiedono nel Veneto non capiscono la lingua Veneta? oppure se si riferisce ai cittadini che risiedono in Veneto ossia ,ai vari gruppi della penisola italica tipo siciliani calabresi ,lombardi ecc,o le varie migliaia di extracomunitari chiamati nel nostro Territorio ,dai nostri INDUSTRIALI ?Certamente che dopo piu’ di 150 di Dominazione Italiana ci sono dei VENETI D.O.C ,che si sentono Italiani ,ma questo è dovuto ho a interessi con lo Stato Italiano ,o alle ideologie (sinistrose ho Fasciste )nè abbiamo un esempio con il Comitato Bandiera Italiana -17 marzo ,Su queste persone un domani ,non Bisogna essere Buonisti .ma vanno processati ed ELIMINATI..per Tradimento! Per quanto riguarda le Riserve VENETE ,IO direi una RISERVA VENETA ,Almeno ci FOSSE ,certamente acetteremo quei pochi Forestieri che si sono Battuti con NOI ,non solo per interessi Economici ,ma anche perchè si trovano bene con NOI ! IL SANGUE NON è ACQUA !W.S.MARCO,W.LA SERENISSIMA REPUBLICA .

    Mi piace

  2. IO MI (pseudonimo) ha detto:

    Sperando di non porvi disturbo, vorrei inserirmi con un quesito ed una mia constatazione.
    È forse Veneto solo chi possiede un’intelligenza ed una capacità fisica sufficientemente atta a poter ( o voler ) dichiararsi tale?
    E dal momento che, perfino l’intero ambito vegetale riesce a dimostrare la propria IDENTITÀ (territoriale), io mi domando: Possibile che a nessuno venga in mente ciò che è? Ossia, che non può ritenersi solo un insieme somatico derivato da un incrocio che esprime quel risultato genetico nel quale si ritrova?
    Ma è mai possibile che nessuno colleghi la propria appartenenza territoriale all’inter-azione e all’inter-relazione, che dal proprio concepimento ha con il proprio ambiente territoriale, e avvertite, percepite e “con-prese”, ben prima d’iniziare ad intraprendere la sua spontanea inter-locuzione, e che sono quelle che vanno ad interessare l’ambito mnemonico della psiche, e solo marginalmente e a lungo termine, possono ripercuotersi andando ad interessare il risultato genetico?
    Un territorio sta ad un’area geografica, come una cartina fisica sta a quella politica.
    L’identità glottologico/linguistica non sta nell’insieme dei lemmi usati nell’interlocuire, ma nelle logiche del pensiero di chi, questi termini, produce e usa nel comporre ed esprimere il proprio messaggio.
    ’Ciao

    Mi piace

    • Renato Tessarin ha detto:

      Un pensiero – nasce e si struttura – nella mente – facendo uso della lingua e dei suoi lemmi – che piu’ gli appartengono – Io parlo veneto perche’ penso in veneto – perche’ sono veneto – perche’ agisco come veneto – e avanti ancora con le categorie identitarie che possiamo trovare – il mio professore di liceo , a piedi pagina del mio tema di classe, usava aggiungere alla votazione , sempre ma sempre , questa semplice annotazione : CONTENUTO BUONO – MA FORMA – DIALETTALE – ( CIOE’ VENETA – CI SARA’ UN PERCHE’ – )

      Mi piace

      • IO MI (pseudonimo) ha detto:

        Quando si mescola la propria appartenenza territoriale (quella relativa alla fisicità e ottenuta dall’inter-azione e dall’inter-relazione e che, già con il proprio concepimento e con il continuo e simbiotico vivere si ha ottenuto dalla naturalità del proprio ambiente territoriale), con un’influenza derivata da “altrove” (es. istruzione etc.), probabilmente ci si “bastarda”.
        È “l’agente” (territorio) che risulta costrittivo e vitale, non certo un “descrittivo” “slegato” dalla una realtà che viene fisicamente vissuta e coscientemente riscontrata.
        Mi complimento con te per il “sostegno” alla forma dialettale che resiste e sussiste in tutti coloro che amano il proprio territorio (qualunque esso sia).

        Mi piace

  3. Propaganda per simulacri politici di fallimenti annunciati ha detto:

    Articolo demenziale…..chiedilo ai Baschi, ai Catalani (che hanno obbligato tutti gli uffici pubblici al bilinguismo) o ai Tibetani, se la loro indipendenza è un programma politico da fare dentro i loro rispettivi territori e nella lingua dell’occupante, per convincere più gente a votare, capire la loro causa ecc….ecc…. Questo dimostra che l’indipendentismo veneto è una costola dell’ignoranza leghista, e nella sua genetica è italiano al 100% Basate e riducete il concetto di “popolo veneto”, ad un concetto di speculazione meramente fiscale ( mere questioni economiche di risorse sono escluse del principio di autodeterminazione), per indicare il “popolo veneto”, usate un criterio di residenza italiano ( per giunta), su una regione italiana, e rifiutate a priori lo IUS SANGUINIS EX-POST 1797. Ma dove volete andare con questa ignoranza italiana, siete già estinti ancora prima di nascere come popolo. W.S.M.

    Mi piace

  4. Propaganda per simulacri politici di fallimenti annunciati ha detto:

    Aea fine anca sti quà i andarà a Roma par convinsere i romani de eser veneti ? Come che ga fato i leghisti !! Desmetegavo, che i ghe ga xà provà ad andar xo a Roma nel 2011 !!!

    Mi piace

  5. Eugenio ha detto:

    Ogni tanto sento parlare di Leghisti LEGA-NORD,e mi chiedo ,ma da quanto tempo esiste questo Partito..30 anni? 25? quanto tempo sono stati al GOVERNO,Credo almeno 10 anni ,con BERLUSCONI con una grande Maggioranza ,con Ministro MARONI agli INTERNI,Cosa hanno concluso? Un casso ,a parte le varie Ruberie ed affari personali e contatti in alcune zone del Nord con l’ANDRANGHETA,,sulla imigrazione non nè parliamo,Quando un giornalista nel 2011 chiede a MARONI Come mai fate entrare Tutti questi Extracomunitari dalla LIBIA ,risponde PRODI a firmato il trattato di LISBONA ,Mi viene da chiedere e voi che siete al GOVERNO come mai non l’avete MAI ,DISDETTO? Mi viene da pensare che alla fine che anche alla LEGA gli va bene cosi ,poi gli hanno messi nei vari Alberghi ,a fare le ferie x 2 anni ,vitto alloggio cellulare per parlare con i parenti ed amici ,e poi dopo un po’ come è successo a PIEVE EMANUELE ,questi Extracomunitari hanno fatto una protesta per avere piu’ soldi per uscire la sera ,per andare a MILANO ,a divertirsi .Insomma questa LEGA ,come tanti Partiti vive per se stessa,per le Poltrone ,per i loro stipendi e per le loro belle Pensioni, un po’ come il Partito Radicale fanno il Bastian -contrario per prendere un po’ di voti (questo è la cosa che gli interessa di piu’ .Alcuni amici Indipendentisti Veneti,mi hanno detto ,ma vedi ,quelli della LEGA ,Con la loro Organizzazione ,i loro Gazebo ci hanno aiutato a raccogliere le firme,(si certo x interessi elettorali ,come è avvenuto poco tempo fa con le elezioni EUROPEE) Ma mi chiedo IO possibile che i diversi Partitini Indipendentisti VENETI,Visto che hanno lo stesso Programma Politico ,non si Uniscano ,in Una sola ORGANIZZAZIONE ,(al limite facciamone due ,si spera con un diverso Programma Politico ,se no cosa serve a farne due?,)e non si Gestiscano il loro REFERNDUM autonomamente senza la LEGA.

    Mi piace

  6. Propaganda per simulacri politici di fallimenti annunciati ha detto:

    Anche la censura si commenta da sola….ex-comunista !!!

    Mi piace

    • bestsilvio ha detto:

      PRIMO E ULTIMO AVVERTIMENTO: questo e uno spazio civile di confronto dove ognuno civilmente esprime le proprie ideee. Chi entra con altri intenti verrà subito estromesso. Abbiamo ben chiara questa cosa, lei è famoso x creare attriti e dissidi ovunque, MA NON QUI! Osi modera o verrà moderato. Non è censura ma semplice viver civile seguendo le regole (quello che l’Italia appunto non fa.)

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...