TORNIAMO AD USARE IL CERVELLO ?

di Emanuele Masiero

auto nuovaPartendo dal presupposto  che il Veneto non è un Paese produttore di autoveicoli, potremmo cogliere la palla la balzo per uscire da uno stereotipo che ci hanno inculcato fin da bambini  e che tutt’ora (nonostante la crisi nera) persiste: un automobilista virtuoso ha l’auto nuova!

 Recentemente,un pennivendolo del TG ha addirittura presentato la “notizia” che circa il 50% dei veicoli circolanti nell’italia ha più di 10 anni, come se fosse una vergogna.

Un simile pensiero fuorviante è frutto del sistema italico, dove bisognava sostenere la famiglia regnante degli Agnelli da Torino e aggiogare il popolo all’indebitamento. Paesi più evoluti come l’Olanda invece, normalmente premiano come virtuosi, coloro che circolano con auto assolutamente non nuove,  il motivo? molto semplice:  produrre un auto inquina e, aggiungerei, impoverisce.  Auto che devono ovviamente essere tenute in ottimo stato.

revisione autoMa, se non vado errando (e so che non vado errando),  anche in italia la revisione di un veicolo non nuovo è ogni due anni! Questo significa che i controlli sono fiscali e validi (se fatti puntigliosamente e, o io ho beccato il più tedesco dei centri revisione, ma lo stesso me lo tengo, o è cosi ovunque: non passano catorci),  quindi non comprendo proprio quale sia il problema su sicurezza e affidabilità. Ritengo infatti drammaticamente più incisive sulla sicurezza le condizioni della rete stradale italica e l’assenza di una politica nazionale sul trasporto pubblico…..  ma un auto che ha più di 10 anni, tenuta rigorosamente in ordine e magari a metano (!), è affidabile, confortevole e sicura tanto quanto una nuova… e quindi anche più ecologica.

pongo ad esempio la mia auto: 14 anni (mia da 5), 391.000 chilometri percorsi, sempre revisionata e controllata. è una monovolume piena di optional e confort ed è in grado di partir oggi stesso per Parigi senza preoccupazioni… quindi? per quale motivo dovrei cambiarla? Ah! giusto! perchè secondo quanto ci hanno insegnato, fa figo spendere 12.mila euri per una Panda, pagandola magari 24.mila poichè hai fatto un finanziamento.

la mia monovolume 7 posti la pagai 4.mila, ne avrò spesi fin’ora 1.500 per interventi (in cinque anni!!! 150.000 chilometri circa percorsi), più le gomme.

usare cervelloebbene si, fratelli e sorelle veneti (ma anche cugini  dell’italia), dobbiamo tornare ad usare il nostro cervello tenendolo però connesso al buon senso! solo in questo modo  torneremo con virtù in possesso della nostra economia, dalla domestica alla nazionale, ci stanno facendo comperare le Smart con i sensori di parcheggio! E’ per loro  normale spendere 24 mila euro(più interessi) per una utilitaria e buttarla via dopo cinque anni?

il Veneto mi auguro non sia mai un paese produttore di automobili, mi auguro diventi quindi un Paese di automobilisti­consumatori consapevoli e coscienziosi.

Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Blog Pubblico. Contrassegna il permalink.

5 risposte a TORNIAMO AD USARE IL CERVELLO ?

  1. Adriano ha detto:

    Per fortuna, c’è ancora chi ragiona con la testa, ed ha una visione lucida e razionale delle cose!! Sono pienamente d’accordo con l’autore di questo articolo!
    Veneto Libero

    Mi piace

  2. Eugenio ha detto:

    Mentre i paesi del’Europa del NORD ,Investivano sul trasporto a Rotaie Passegeri e merci, in Italia ,si è fatto l’incontrario per favorire la FIAT,Poi questa Famiglia ,se ne sta andando dall’italia verso mercati piu favorevoli ,Cercando di capire ,ma se la GERMANIA ha diverse case automobiliste ,come mai non hanno fatto la stessa politica Economica dell’ITALIA’ Evidentemente Perchè la hanno un senso dello STATO ,e del loro POPOLO ,Mentre qui in Italia hanno sempre comandato i vari Gruppi Economici Privati.Adesso con la Mondializzazione ,e L’Europa ,Siamo al servizio dei Grandi Gruppi Economici MONDIALI ossia della MASSONERIA -MONDIALISTA

    Mi piace

  3. AndreaD ha detto:

    Concordo con l’articolo. E in aggiunta volevo dire che con la mia macchinetta, vecchia di 14 anni e con 250.000 chilometri, l’anno scorso sono andato a Perasto in Montenegro senza nessun intoppo!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...