LAVORO: LIBERA SCELTA !

di Silvio Fracasso

indipendenza è libertà

 

si fa un gran parlare ultimamente di lavoro, il  sistema attuale  sta costringendo tutti  a cambiare radicalmente  prospettive e orizzonti, sembra quasi si voglia  distorcere la percezione della gente…. in una società  normale dovrebbe essere naturale che SI SIA LIBERI DI SCEGLIERE QUANTO E COME LAVORARE!

Invece no!

Attualmente  “il sistema italia” (ovvero Fallitalia) sta cercando di appiattire tutti verso il basso:

filo rotto*** gli imprenditori si debbono sentir  fortunati se a fine mese arrivano a pagare tutti i fornitori e le spese, mentre dovrebbe esser normale che l’impegno e gli investimenti portino frutti.

galera*** gli operai si debbono sentire  “fortunati” se prendono la busta paga e conservano il loro posto di Lavoro, magari accettando riduzioni di stipendio,  mentre dovrebbero naturalmente ambire a lavori migliori con maggior remunerazione e un lavoro che fosse realmente una  libera  scelta!

frustrazione*** I dipendenti pubblici ora stanno accettando le prime riduzioni di stipendio (bloccare gli stipendi e’ una riduzione di stipendio a tutti gli effetti), consapevoli che non sarà l’ultimo sacrificio che dovranno fare, mentre dovrebbero lavorare nel pubblico impiego tutti i giorni con la voglia  d’abbandonarlo  per entrare in un florido settore privato più remunerativo.

Questo presente italiano distorce totalmente la nostra percezione, non dobbiamo entrare nella trappola, non dobbiamo accettare…..

Nel Futuro che vogliamo per i Veneti  siamo certi che ci sara’ la possibilità di scegliere, INDIPENDENZA E’ ANCHE SOPRATUTTO LIBERTA’ DI SCELTA , una economia fiorente permetterà  condizioni che ora sembrano inimmaginabili ma che dovrebbero essere  NORMALI PER UN POPOLO COME QUELLO VENETO LABORIOSO CHE SI IMPEGNA TUTTI I GIORNI COME SIAMO ABITUATI!

piramide dei valoriCapiamo benissimo che  una società  matura non è quella che si svende al  “Dio crescita a tutti i costi”,  ci sono ben altri valori importanti e altri modi di vivere che non siano la mera ricchezza monetaria. Per questo riteniamo che sia importante il rispetto e la libertà. Non ci sarà secondo noi  una visione univoca del futuro economico/sociale, bensì una LIBERTA’ DI INTERPRETARE LA VITA COME OGNI PERSONA INTENDE.

Dunque rimaniamo ben saldi, teniamo la barra ben diritta consapevoli che  SOLO L’INDIPENDENZA POTRA’  PORTARCI LA MERITOCRAZIA E LA QUALITA’ DELLA VITA CHE MERITIAMO E CHE VOGLIAMO!

POSSIAMO SOLO VIVERE MEGLIO SE LOTTIAMO CON I DENTI PER RAGGIUNGERE IL GRANDISSIMO OBBIETTIVO DELLA NOSTRA RITROVATA INDIPENDENZA!

LEONI RIPRENDIAMO A RUGGIRE !!!

W.S.M.

Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Blog Pubblico e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a LAVORO: LIBERA SCELTA !

  1. Ben ha detto:

    Tutto condivisibile….ma dire che bello sforzo fanno i dipendenti pubblici ad accettare di non avere aumenti di stipendio…casso…accidenti, hanno posto garantito a vita, si ammalano quando vogliono, non devono rispondere MAI di quello che fanno e quanto producono…e mi dite che che sono BRAVI a accettare il non aumento degli SPROPORZIONATI stipendi GARANTITI ad ogni 27 del mese? La mia pensione e inferiore a quello che prendevo esattamente 10 anni fa….porca vaca… Meglio che cambiamo musica e la smettiamo di lodare sti par….ti e burocrati…Se facciamo l’ indipendenza BISOGNA CAMBIARE MUSICA davvero….come minimo devono essere inquadrati come i dipendenti privati, con gli stessi DIRITTI ma specialmente gli stessi DOVERI…devono guadagnarsi il pane allo stesso modo di un operaio in fabbrica e DEVONO ESSERE TUTTI VENETI…DALLE AMMINISTRAZIONI, AI SERVIZI (SCUOLE, SANITA’ ECC.)…Se permettiamo a questi marpioni di altre parti d’ itaglia a lavorare quì, state certi che se potranno , faranno danni enormi….lo stesso deve valere per gli stranieri….finchè c’è un disoccupato VENETO non si deve dare lavoro ad altri…Vi ricordo che in BRASILE fanno proprio così..e non mi sembra uno scandalo…là assumono solo figure che la manodopera brasiliana non può offrire…e lo straniero (in Brasile) deve sottostare a molti vincoli…molti di più di quelli che ha il lavoratore brasiliano….tutto il contrario di quello che sta noi!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...