LIBERTA’ PER I VENETI – ultima parte

di Andrea Arman

[TERZA ED ULTIMA PARTE]

[CLICCA QUI PER ANDARE ALLA PRIMA PARTE]

[CLICCA QUI PER ANDARE ALLA SECONDA PARTE]

dipendenza-social-networkInternet come l’eroina serve al potere per controllare la società, anzi vi riesce molto meglio in quanto gli dà la possibilità di essere informato su azioni e pensieri e disinnescare e mitigare quelle personalità e quelle realtà che in altri tempi avrebbero portato le persone  in piazza. Spero  di non sconvolgere nessuno nell’affermare che negli anni della contestazione studentesca, dal 1965 in poi, sono andate diffondendosi le droghe anche perché utilizzate dai vari governi per “sedare” spiriti troppo ribelli, per fare sperimentare una rivoluzione chimica a chi avrebbe facilmente fatto la rivoluzione vera. Tale operazione ha avuto dei costi sociali terribili ma ha garantito la stabilità del sistema. Adesso alla droga non si avvicinano più gli spiriti ribelli in cerca di una società più giusta ed il suo posto è stato occupato dalla rete.

dipendenza-internet-1728x800_cIn rete le persone  invocano terribili rivoluzioni, repulisti sanguinosi, l’avvento di una nuova società senza servi e padroni o di una rigidissima dittatura, si scontrano violentemente con insulti irripetibili. Si sfogano, si liberano dell’aggressività, sublimano la voglia di cambiamento nei social network, si sentono forti non avendo di fronte il nemico in assetto anti sommossa. Sono iperinformate ed  anche convinte di avere adempiuto al loro dovere civico avendo denunciata la malefatta, avendo indicata la via per la redenzione. Poi vanno a letto… o al lavoro.  Tutto si esaurisce in rete, sotto l’occhio divertito di chi governa. Credo non sia un caso che dopo la diffusione dell’uso di internet le manifestazioni di piazza, le proteste pubbliche, il ribellismo organizzato siano molto  diminuiti nonostante, all’evidenza, ve ne sarebbero ben le ragioni.

Ma tutto questo cosa c’entra con l’attuale crisi dell’indipendentismo Veneto? Il collegamento è semplice ed è dato dalla circostanza che seppur vogliamo essere diversi, noi Veneti, non abbiamo ancora sviluppato una cultura ed una capacità di resistenza che ci protegga dalle criticità che affliggono gli altri che risiedono entro i confini d’Italia. E’ anche nel fatto che i nostri problemi sono i problemi di molti altri cittadini dello Stato Italiano che non sono Veneti ma che come noi patiscono il tallone del governo di Roma.

foto bandiera La questione Veneta non è e non deve essere solo la tematica della piccola patria e dell’esagerata pressione fiscale. E’ un argomento dove entra luminosamente in campo il tema della libertà. Della libertà di un popolo ma anche e soprattutto della libertà dell’individuo. Noi Veneti siamo gli unici in Europa e forse nel mondo che propongono, o vorrebbero proporre giacchè il dibattito non è concluso, un modo differente di stare assieme come stato, con regole nuove che trovano le loro radici nel passato millenario dell’unica grande  nazione che non ha mai avuto re o imperatori, la Veneta Serenissima Repubblica.

Noi Veneti possiamo farcela a fare il grande cambiamento, un cambiamento che potrebbe essere da modello per il superamento della crisi che il modello socio – economico occidentale sta attraversando. Per farcela dobbiamo continuare a pensare con indipendenza  ed originalità, dobbiamo riscoprire le comuni origini culturali e dobbiamo cominciare ad assumere un’atteggiamento virile occupando spazi veri nei quali cominciare a realizzare la nostra libertà.

Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Blog Pubblico, Identità Veneta e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a LIBERTA’ PER I VENETI – ultima parte

  1. Ben ha detto:

    belle parole…ma….molto semplicistico vista la complessità dell’ argomento e il valore politico-economico sia per i veneti che per roma (specialmente)…i veneti non saranno mai pronti IN MASSA per fare qualcosa di concreto, realizzabile….se vi ricordate abbiamo votato per il PLEBISCITO a marzo, ok? 2.100.000 votanti (secondo gli organizzatori) ebbene poi, nelle elezioni europee, APPENA UN MESE DOPO CIRCA hanno votato la KIENGEEEEEEE, COMUNISTA DI COLRE CHE CI ODIA PROFONDOMANTE E CI DISPREZZA….ci rendiamo conto che gente siamo? .questo mi ha fatto capire che NOI VENETI non ne verremo mai fuori perchè siamo fondamentalmente COMUNISTI, siamo invidiosi del VICINO se compra l’ auto più GROSSA di noi, siamo invidiosi se un nostro vicino, lavorando come un CANE, spezzandosi la schiena FA UN PO DI FORTUNA…ecc ma pronti a metterci a 90° se arriva il meridionale (una volta era così) a pretendere..adesso da buoni veneti ci mettiamo a 90° con i neri, islamici, indiani e gente varia…INTERNET sarà utile ai nostri detrattori , certo, ma possiamo anche utilizzarlo noi che abbiamo opinioni e desideri diversi….Ora abbiamo i clandestini (sono tutti clandestini perchè mai si integreranno, guardate con quale velocità l’ ISIS, foraggiata anche oggi dagli americani sionisti, massoni, quanto territorio ha sottomesso..e noi a domandarci se sono cattivi o no…TAGLIANO LE TESTE , CAPITO????..il nostro governo è solamente preoccupato che possano entrare più islamici possibili in italia…vi domandate perchè? Certo che non ve lo domandate…ora gli americani stanno diffondendo l’ EBOLA nel mondo (pare sia stata elaborata negli STATES, come l’ AIDS e altre malattie degli ultimi due deccenni, e anche meno..nel passato non sono mai avvenutE modificazioni di malattie come sta succedendo adesso) ora la stanno diffondendo tranquillamente mentre il ministro italiota.. una certa LORENZIN…forse diplomata al liceo.. prende decisioni dettate da altri, ci tranquilizza, capito? in America non entarno migliai di africani ogni giorno EPPURE HANNO già casi di EBOLA..o noi siamo fessi o miracolati…il governo “ILLEGITTIMO ITALIANO” stA facendo entrare MIGLIAIA DI QUESTI individui, oltre che. essere islamici, per cui potenziali tagliatori di teste dell’ ISIS, potrebbero , con estrema facilità portarci l’ ebola in maniera capillare specialmente nel nord italia…zona pericolosa per le economie della germania, america…e per il governo italiota che non avrebbe sostentamento se NOI NON CI FOSSIMO a pagare quotidianamente) islamici che si preparano per la battaglia finale (ce lo tengono nascosto ma tutti sanno che sarà un deghejo) , le leggi italiane stanno aprendo a possibilità di eccidi bestiali nei confronti degli italiani..KABOBO NON VI DICE NIENTE?…ebbene, non voglio fare il disfattista (anche se ho detto quello che penso e sa di disfattista per chi non vuole che si dicano certe cose “RAZZISTE”), per cui mi piacerebbe sentire qualcuno che invece mi spieghi come fa ad ottenere giustizia, indipendenza, o altro per i veneti, per il nostro futuro SENZA COLPO FERIRE….aspetto rispettosamente una risposta….

    Mi piace

    • Maria ha detto:

      Dunque, Ben, fammi capire bene. Con una risposta del genere ad un articolo del genere, molto serio che ha il compito di farci riflettere, tu pretendi una risposta al tuo post? Cosa vuoi che ti venga risposta se non:
      1) STUDIA LA STORIA e non interpretarla con fantasia (i complotti sono fatti per chi non ha voglia di riflettere e non ama leggere);
      2) STUDIA L’ITALIANO perché è questa la lingua che dovresti conoscere per farti capire (cosa che ti riesce molto male);
      3) IMPARA L’EDUCAZIONE perché, se per esprimere i tuoi concetti usi le sole volgarità, la prossima volta per dire qualcosa ti consiglio di fare un video messaggio fatto di gesti… almeno farai ridere.

      WSM

      Mi piace

  2. Pingback: LIBERTA’ PER I VENETI – seconda parte | Vivere Veneto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...