MA CHI SIAMO NOI VENETI?

di Millo Bozzolan

10730876_10205197284522367_5784591115423279833_nCi diciamo Veneti, ce ne riempiamo la bocca… ma cosa siamo, veramente?

Io il Veneto vero l’ho conosciuto, ci sono nato in mezzo, ormai tanti anni fa, nelle campagne padovane… i miei compaesani.. gente rozza, se vogliamo, ma con una gentilezza di fondo nel cuore, oggi sconosciuta. Loro non si vantavano, di esser veneti, lo erano e basta… nel loro vivere quotidiano, nel rispetto per il lavoro ben fatto, nella Fede dei semplici, quella che Gesù invocava nei Vangeli, che li faceva ritrovare davanti a un capitello le sere di maggio, col cappello in mano, per la preghiera comune.. che li faceva, è successo a mia nonna vedova con cinque bocche da sfamare, lavorare la domenica per costruirle una casa, nel terreno donatole dalla parrocchia.

Loro non urlavano ai quattro venti la loro “identità”, la vivevano ogni giorno.

la quercia e il giuncoE la gente “foresta” un po’ li prendeva in giro, per la loro apparente arrendevolezza, ma era la forza che ha il giunco il quale si piega quando c’è la piena, ma poi si alza dritto, avendo le radici ben piantate. Noi avevamo le radici ben fonde, allora, in tremila anni di storia… oggi quelle radici rischiamo di vederle recise se non torneremo ad esser veneti, ne fatti, non nei proclami.

Quindi riprendiamo coscienza di noi stessi, lasciamo perdere i vari guitti che si sono succeduti fino ad oggi, nel loro agire del tutto “italiani”, riappropriamoci della nostra storia, cercando di capire chi siamo e chi eravamo.

Questa voce è stata pubblicata in Blog Pubblico, Identità Veneta e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a MA CHI SIAMO NOI VENETI?

  1. Ben ha detto:

    Tutte verità sacrosante quelle scritte da Millo….anch’io ho vissuto quelle belle esperienze di amicizia, di generosità, niente invidie, niente rancori….ci si trovava al filo nelle gelide sere d’ inverno bevendo la “graspia” o el “vin picolo” a ciacolare e sgranare le panoce..mentre noaltri bocie a zugare sol fen….ma dopo le robe le xe cambia….ghemo fato fabriche, a gavemo avuo el salrio mensile, la casa nova da fare….tute cose bele, giuste, utili al progresso….ma xe rivà i comunisti…l’ odio insieme con lori…a semenar zizania tra la jente…sindacati…che non fazeva el sindacato ma el voleva distrugere le fabriche…el ghe xe riuscio….desso la jente non se conosse gnanca se le sta de fronte casa…ghe xe el sospeto, la paura, l’ invidia, l’ orgoglio…desso ogni veneto el xe solo…la ciesa stessa la xe cambia nel pegior dei modi…i preti i vede solo i stranieri..non ghe interessa i citadini veneti se i sta ben o no…importante che i neri, gli islmaici, indiani i gapia tuto quelo che serve, SENZA LAVORARE oviamente…desso semo invasi da milioni di stranieri e se pensa come i possa diventare italiani con tutti i diriti e de pi de quei che gavemo noaltri ca gavemo paga imposte da almanco 50 ani….ma non se pol parlare de questeo seno te si RAZZISTA….in tuto questo porcile di robe infete…el VENETO le sta bruxa….finio…roma ga vinto…i veneti i xe morti…desso semo ibridi, imbrojai dala politica rossa e dai preti vendui!!!

    Mi piace

  2. Eugenio ha detto:

    il MILLO a Ragione solo che allora eravamo noi Veneti in maggioranza nella nostra TERRA ,poi con l’arrivo di vari popoli Italici portati dallo Stato Italiano ,ed ultimamente di extracomunitari richiesti dai Nostri Industriali Veneti (per tenere bassi i salari e fare piu’ profitti ,e poi si diceva che certi lavori i nostri giovani non li vogliono piu’ fare ,anche perchè questi salari erano Bassi ,Mentre ad un Extracomunitario gli bastavano se poi gli davano una casa ed un aiuto economico ..:0) come è poi successo acli caritas comune ecc..il detto Veneto è chi Veneto fa è una CAGATA PAZZESCA ..Poi detta da uno che se ne andato in SVIZZERA ,Non è che se uno straniero Viene ad abitare in VENETO che L’aria del VENETO lo fa diventare VENETO .Certamente poi ci sono dei casi RARI che alcuni stranieri ,che combattono con Noi va riconosciuta la Cittadinanza VENETA

    Mi piace

  3. Eugenio ha detto:

    Premesso che IO non sono mai stato un piccolo imprenditore,ma ho sempre Lavorato sotto datori di lavoro (privati)ma in diversi settori ,(nel artigianato ,in fabbrica ,nel settore alberghiero,nella sicurezza)quindi dopo 40 anni di lavoro un po’ di esperienza credo di averla .Quello che dice il BEN ,mi sembra una analisi troppo Superficiale ,di uno che non conosce bene i Partiti,ma sopratutto di Economia .Parla dei Comunisti..ma non sa neanche cosa sia il Comunismo ,nè la differenza tra Comunismo e Social-democrazia i primi vogliono l’abolizione della proprieta privata e la dittatura del Proletariato ,i secondi acettanola proprieta privata,ma non la dittaura del Proletariato. poi aldila ‘ delle bandiere di un Partito bisogna guardare il loro programma politico -economico .Per quanto riguarda i Sindacati ,la C.G.I.L (ex P.C.I -la C.I.S.L ex D.C – e la U.I.L ex P.S.I facevano gli interessi elettorali dei loro Partiti,per prendere Voti .Nonostante tutto questo nel Veneto dalla fine degli anni 70 ebbe uno sviluppo economico Notevole, Nuove fabbriche un certo benessere sociale ,una bella villa ,la seconda casa all’estero ,i loro figli all’universita ‘(allora non si parlava di Indipendenza Veneta ) poi dai primi anni 90 dopo la caduta del muro di Berlino e del Comunismo ,e della Mondializzazione ,comincia la Crisi ,e la Competizzazione mondiale,allora visto che i giovani Veneti ,ma non solo veneti ,ma anche gli italiani ,si rifiutano di fare certi lavori a paghe basse ,i Grandi-medi e piccoli Industriali iTALIANI e Veneti chiedono di importare extracomunitari ..per tenere bassi i salri per la concorrenza Mondiale ,Questi ne arrivano a Migliaia ,solo che con gli stipendi italiani non riescono a vivere anche perchè questi stranieri fanno numerosi figli ,ecco allora che gli INDUSTRIALI si rivolgono allo Stato Italiano ,alla chiesa ,ai sindacati ,per dargli una casa ,ed aiuti economici ,intanto gli Italiani ed i Veneti che lavorano se lo prendono in quel posto …Esperienza attuale ,mia moglie lavora nel settore Alimentare (qui il lavoro cè e gli dicono qui si va a casa quando lo dico IO se no li cè la PORTA …Intanto li fuori ci sono diversi extra comuniatari ,ma sono pochi che vogliono entrare a fare 10 ore al giorno in linea preferiscono essere aiutati dallo Stato ITALIANO ..Atraverso i vari partiti ,la Caritas ,i sindacati ecc…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...