WSM! VIVA SAN MARCO!

di Alberto Veneziano

Gonfalone SventolaCi ho messo 56 anni per capire cosa significa. Io sono tardo, devo capire, leggere quintali di carta ma prima o poi ci arrivo. Ammiro e invidio, senza nessuna ironia, quelli che ci sono arrivati subito, anzi, hanno sempre saputo di cosa si trattava. Adesso, io e loro, marcheschi di diversa provenienza, sventoliamo insieme il gonfalone e insieme gridiamo PAR TERA, PAR MAR, SAN MARCO!

Le prime volte ero abbastanza stupito dalla semplicità degli “slogan”, che non sono slogan. Ero perplesso per il loro numero esiguo, pensavo bisognasse inventarsi qualcosa d’altro, adesso invece ho capito che in quel VIVA SAN MARCO! c’è già tutto, c’è la sintesi di una storia per accedere alla quale basta un “clik” sopra al titolo, WSM, per far si che la storia RI-VIVA e si dispieghi come un fiume portatore di entusiasmo.

leone alatoVIVA SAN MARCO! C’è la gioia e l’orgoglio che l’immagine del leone alato immediatamente suscita. La forza, la fantasia, e anche l’ironia. La capacità di volare lontano, il libro aperto e la parola PAX.

VIVA SAN MARCO! C’è l’espressione di una fede religiosa millenaria.

VIVA SAN MARCO! C’è anche l’espressione della laicità super partes di uno stato che molto prima di altri ha saputo accogliere la diversità culturale e farne una risorsa.

VIVA SAN MARCO! C’è il grido di dolore di un popolo costretto in una realtà che avvilisce e il rimpianto per una epoca che fu gloriosa e si vuole rivivere.

festa popolo veneto-2VIVA SAN MARCO! C’è un programma politico completo, una via maestra che basta riprendere: la Tradizione. Tradizione di buon e onesto governo, di buona e onesta amministrazione, di una GIUSTIZIA che ci faccia avere ancora la sensazione di vivere in un paese civile, sensazione che non abbiamo più da molto tempo. Una tradizione plurisecolare su cui innestare le nostre esperienze di “moderni” in un mondo moderno con il rispetto per chi, prima di noi, non era uno sprovveduto e ha tanto da insegnarci. Tradizione che si impianta senza fallo sul principio di proprietà che deve finalmente rinascere e farci ritornare “Paron in casa mia” senza paura che qualchedun possa robarmela e “Paroni in casa nostra” nelle nostre città e nei nostri antichi comuni, di nuovo CITTADINI nel nostro paese.

Questa voce è stata pubblicata in Blog Pubblico, Identità Veneta e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a WSM! VIVA SAN MARCO!

  1. Vincenzo Testini ha detto:

    Che dirti Alberto…uno splendido articolo, semplice, di facilissima comprensione ma nel contempo “zeppo” di concetti profondi. Bravo e …WSM!

    Mi piace

  2. Anguro ha detto:

    Sottoscrivo al 100 per 100. Io ho 39 anni e mi sento di condividere quello che hai scritto completamente. Se solo 2 anni fa mi avessero detto che mi sarei commosso nel vedere il Leone come simbolo della mia patria, la patria dove vorrei che i miei figli e i loro figli vivessero, li avrei presi per dei folli. Giuro, mi sarei indignato e li avrei considerati dei pazzi. A 39 anni mi sono reso conto che la vita scorre come un fiume: spazza via la sabbia sul fondo e ti fa vedere la roccia su cui adesso sento di camminare. WSM

    Mi piace

    • bestsilvio ha detto:

      Raga’ mi emozionate con questi scritti, con queste metafore che usate ! Mi rendo sempre piu’ conto di quante risorse ci siano sul territorio pronte ad esser espresse….. energie positive e creative che ci porteranno all’Indipendenza, ne son sicuro !

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...