AZIENDA FALLITALIA

di Mattia Rigo

ImpiegatoCosa succede al dipendente che lavora male o commette errori nel fare il proprio lavoro? Formalmente chi sbaglia paga ed un’azienda generalmente invia la cosìdetta “lettera di richiamo” al dipendente negligente; questo fino ad un massimo di tre, perchè con la terza comunicazione l’azienda ha tutto il diritto di poter licenziare il proprio dipendente.

Paragoniamo la fantomatica azienda citata alla “FallItalia” ed al suo governo? Il datore di lavoro sono i cittadini ed i dipendenti sono i vari “politicanti”, dato che il loro stipendio viene pagato attraverso le tasse. Sempre per effetto di questo paragone non sembra che questa azienda “FallItalia” abbia bisogno di nuovi “dipendenti”? In tutti questi anni com’è stato svolto il loro lavoro? Quante lettere di richiamo sarebbero arrivate se contassimo gli errori fatti da parte loro? images (3)Come mai nonostante la loro insufficenza ed inadeguatezza non c’è la gente in strada che si ribella per far capire a questi che è ora di finirla di fare solo i propri interessi?

  • Il sistema italico ha fatto sì che la gente si demoralizzi, facendola pensare “‘tanto fanno sempre quello che vogliono”;
  • Sono anni che si vota e nonostante venga eletto uno o l’altro le cose non cambiano per un cittadino. Alla fine chi ci rimette sono sempre quelli…(e negli ultimi anni abbiamo perso anche il diritto di voto…)
  • C’è ancora troppa gente che sta bene. Vero, perchè sono ancora nella maggioranza le persone che prendono il loro stipendio fisso ed arrivano a fine mese tranquillamente.

823225c390L’Indipendenza del Veneto è anche questo, vorrebbe dire passare da un’azienda di tipo “multinazionale” ad un’azienda a “gestione familiare”. In queste condizioni è più facile per il datore di lavoro, quindi noi cittadini veneti, verificare l’efficenza dell’operato dei propri dipendenti. Si attiverà quindi la formula “chi sbaglia, paga” per non ripetere gli errori italici, tutto sarà quindi più “snello”, più a portata d’uomo e la burocrazia e la politica saranno senza tanti fronzoli.

Costruiamo quindi insieme questa nuova azienda,

facciamola nostra.

Facciamo di noi stessi imprenditori

del nuovo Veneto che verrà,

impariamo dagli errori italici

per creare un nuovo paradiso in cui vivere.

Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Blog Pubblico e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...