UN DOCUMENTO STRAORDINARIO

LA PIÚ ANTICA PREGHIERA MARCIANA IN VOLGARE

di Millo Bozzolan

San_Marco_EIl testo che mi ha commosso parecchio alla prima lettura, parla di una indulgenza, concessa a nome de “lo imperatore” ai fedeli che si recassero il giorno della “Sensa” nella chiesa di San Marco.

Gli studiosi che lo presentano nel libro sottocitato¹, parlano di una indulgenza che risalirebbe, in maniera leggendaria, all’incontro avvenuto tra il Papa e l’imperatore, molto tempo prima, per stipulare una pace in tempi burrascosi tra il papa e l’impero romano d’occidente. Mallevadrice Venezia… ma è dubbio che “lo imperatore” abbia concesso un privilegio che era nella sfera di competenza del capo della chiesa.

Restò comunque questa tradizione, che viene riportata nella preghiera. Eccovi il testo, semplificato per quanto possibile:

«Santissimo Messer San Marcho, liun fortissimo, colona et flume del paradiso de lì,  quarto flume (riferimento ai quattro evangelisti) la nostra grandissima virtude sie mostrata, in celo et in tera, e lo nostro corpo receverentissimo, sie glorioso in Venexia, la nostra maxion (magione, casa) sì ‘o vi dixese cum la vostra (la nostra casa se voloi lo volete sia la vostra); l’om che vegnerà a la nostra glexia et a lo vostro corpo santissimo averà tanta perdonança quanta grana (sabbia) è sovra lo mare del mondo, che vegnerà a la nostra glexia et a lo vostro corpo in dì de la Sensio(n); 10806345_10205534220665560_2006463505742199520_nquesto a meso lo imperador: lo betissimo Messer San Marcho, lo quale sie benedeto glorificarto in secula seculorum amen; item casuna persona che l’averà in casa non porà morire de sença verasia peneteçia e no li porà nosere, nesun reo spirito, alcuna femena gravida che l’à cun sì non porà morir de parto, l’agnolo l’aduse a un sancto remito.»

Magari sarebbe una cosa bella per la Nazione Veneta se il Patriarca il giorno di San Marco la leggesse e facesse leggere in Basilica e in tutte le altre chiese, in una ritrovata unità cristiana e cattolica nella memoria millenaria marciana.


¹SEI TESTI VENETI ANTICHI – G. Belloni M. Pozza ed Jouvence (secolo XIV A,S,V,  miscellanea atti diplomatici e privati)

Questa voce è stata pubblicata in Blog Pubblico, Identità Veneta. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...