UN MEME MALEFICO

di Alberto Veneziano

cateneLa segregazione causata dall’ignoranza? Non lo penso più. Un ignorante volitivo, e sanamente scettico, prima o poi conquista la consapevolezza e la libertà.

No, la causa della riduzione in schiavitù che si sta attuando su grande scala, è la pseudo cultura di massa, l’informazione relativa e misurata che instilla l’idea malsana che debba esistere l’ente supremo detentore e dispensatore equo dei diritti. L’aver sostituito Dio con lo stato o il super-stato, come ente supremo, è talmente regressivo e fuorviante che, di fronte all’inevitabile e costante tradimento (prevedibile) dello stato, non lo si bestemmia, non lo si destituisce come si è fatto con Dio ma si invoca uno stato migliore, morale, etico.

Si straparla di questione morale, politica onesta, sciocchezze evidenti appena ci si renda conto che le probabilità che esista una “morale” nella politica, nell’universo, sono le stesse che possono dimostrare l’esistenza di Dio. La massa è talmente rintronata da non distinguere la causa di tutti i suoi guai. Il “leviatano¹”, il mostro ingordo e distruttore e concentratore, viene identificato con la soluzione immaginando una specie di gigante buono che “ci pensa lui”.

LeviatanoCari picchiatelli statalisti, le maestrine vi hanno impiantato un meme malefico, un microchip deresponsabilizzante che gli incartapesce servi del potere tengono sempre attivo con le loro panzane . Trovate il meme dentro di voi e distruggetelo prima che ci si riduca a mal partito, non c’è altro da fare.

Sono i governanti (lo stato) a ridurre i popoli una banda di cialtroni, come oramai veniamo dipinti giustamente anche noi. Sarà il super-governo a strangolarci definitivamente derubandoci e concentrando le ricchezze. Siamo i prossimi della lista e tutto avverrà, se non ci si sveglia, con il nostro “informato consenso”.


¹Il LEVIATANO (creatura biblica, mostro marino citato nell’Antico Testamento) è un’opera di filosofia politica scritta da Thomas Hobbes nel 1651. Nel testo Hobbes paragona il potere dello Stato alla devastante forza della creatura del mare, necessaria al mantenimento della pace e dell’ordine: l’autorità dello stato è pari alla porzione di libertà individuale che ognuno gli delega con la rinunzia, per vivere in pace, ad esercitare i corrispondenti diritti collegati a tale libertà.

Il libro è considerato la teorizzazione e l’atto costitutivo dello stato assoluto moderno; tratta il problema della legittimità e della forma dello Stato, rappresentato sulla copertina della prima edizione del testo come un gigante costituito da tanti singoli individui che regge in una mano una spada (simbolo del potere temporale) e nell’altra il pastorale (potere religioso), a indicare che, secondo Hobbes, i due poteri non vanno separati.

Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Blog Pubblico e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a UN MEME MALEFICO

  1. Vincenzo ha detto:

    Estremamente chiaro ed esaustivo il tuo pensiero…il problema “se fargheo capire ai altri Veneti”…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...