Ascolta il tuo cuore, vi son tutte le risposte !

Il cuore Veneto può portarci ovunque

di Silvio Fracasso

bimbo confusofin da piccolo sentivo qualcosa che “non andava, non funzionava, non quadrava” Vedevo quella cosa là lontana…

Sentivo quella gente là parlare,  erano diversi….

Sentivo cose estranee al mio modo di essere….

Per carità si si in qualche modo li capivo anche, ma qualcosa non quadrava…..

Mah… Mah…. turbato accettavo ma non sentivo empatia per quella cosa là, è un pò come quando si ha a che fare con un giocattolo di plastica fatto male e senza sentimento, lo tocchi, ci giochi ma non senti empatia, non ti riscalda il cuore!

Qualcuno non me la raccontava giusta, qualcosa mancava non poteva esser tutto li….

Interessato da sempre alle cose “dei Grandi, di chi ne sapeva più di me” seguivo gli avvenimenti politici:  anche quelli li percepivo  lontani e diversi dal mio/nostro modo di essere; per scelta ne son sempre rimasto  fuori, percependole come cose lontane da me e dalla gente comune,  la  sensazione era che non ci fosse la possibilità di cambiare e far nulla di importante!

cuore luceFinchè un Bel Giorno….

non ricordo bene cosa abbia fatto scattar   la scintilla, sicuramente una cosa già dentro di me, una porta si è aperta…..

HO SCOPERTO DI ESSER VENETO,

 

DI  SENTIRMI VENETO IN TUTTO E PER TUTTO!

….e nulla fu più come prima!

MI  AVEVANO  RACCONTATO  TANTE  FALSITA’

… ho scoperto che quella cosa  di plastica chiamata (fall)italia non è la mia patria, bensì semplicemente  il nostro colonizzatore, imposto con la forza e l’imbroglio!

…Ho scoperto che han fatto a tutti noi un mega-lavaggio del Cervello, che ci han sempre raccontato una montagna di falsità, che quegli esseri strani “chiamati Italiani” non sono affatto un popolo,  che son arrivati addirittura all’assurdità di  manipolare la storia a loro uso e consumo:

bandiera navehanno cancellato totalmente il ricordo della più che millenaria civiltà Veneta, un faro assoluto per tutto   l’Occidente, inventando al contempo  una più che discutibile civiltà falsitalica !!!

Ci hanno insegnato  addirittura che il “medio evo e’ stato un periodo buio”(!!!!),  quando invece e’ stato un periodo più che prolifico sotto molteplici punti di vista: mai prima vi furon scoperte,  viaggi, arte,  cultura e crescita di civiltà e fasti…..

Ci hanno insegnato che  e’ esistito un periodo chiamato  “risorgimento” maaa:

e’ forse risorgimento un periodo nel quale 2 Veneti su 3 han dovuto emigrare a causa delle tasse e della povertà che ci ha portato l’Italia ? (prima mai nessun Veneto era mai emigrato, circa 5.000 Ville Venete sono nella nostra pianura, non altrove chissa come mai…. )

è risorgimento un periodo  con ben 2 guerre mondiali e milioni di morti?

è risorgimento  vivere in uno stato sempre indebitatissimo  che spende sempre piu’ di quello che si può permetter?

è risorgimento  il continuar a metter tasse assurde e sempre piu’ alte?

… a chi poi ci dica che   grazie  all’italia   nel dopo guerra abbiamo goduto di benessere, invito chiunque a trovarmi uno stato Occidentale(della Nato), dove  non vi sia stato un miglioramento della qualità della vita non comparabile al nostro !

COSI TROVAI DUNQUE LE RISPOSTE E TUTTO IN ME CAMBIÒ IRREVERSIBILMENTE: SONO VENETO E NON ITALIANO

Ora  quei tre banali colori mi intristiscono se posti difronte alla MAGNIFICENZA DEL LEONE ALATO E DI TUTTO QUEL CHE RAPPRESENTAVA, RAPPRESENTA  ORA E RAPPRESENTERA’ PER IL POPOLO VENETO NEI SECOLI E VENIRE.leone alato

Pensaci un po su, come è stato il tuo risveglio ?

Se poi invece tu avessi ancor qualche dubbio…. beh…. vuoi  mettere ? 😉

Questa voce è stata pubblicata in Blog Pubblico, Identità Veneta. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Ascolta il tuo cuore, vi son tutte le risposte !

  1. MIKIVR ha detto:

    Bè Siłvio, anca el me risvéio l’è sta ben o małe come el tuo, ma deso l’è mejo repartir co el sorizo sercando de fargheło capire a pì parsone che se pol. Cuando me so corta de ste robe che i ne gà senpre scónto la prima reasion l’è sta de rabia, dopo go capio che la rabia l’è mejo che la venjia trasformà in voja de saer de pì.
    L’è inportante che uno el scumisia a informarse par capir ben cuel che łu l’è: el ga da sercar ła so vera storia (łesare łibri), inparare a no sentirse de manco de i altri cuando el parla veneto, l’è na lengua no l’è mia un diałeto, l’è un onor saerlo, se gà na roba in pì de cuei che se vanta de parlar senpre ben itałian! Gavemo parò da deventar consapeołi de łe parołe che vien fora da ła nostra boca rescumisiando a doprarłe anca par scrivare… e, da deso, mi go tuta intension de farlo pì che poso!
    Micheła

    Liked by 1 persona

    • bestsilvio ha detto:

      Te ghe razon Michela parò tien presente ca ghemo da parlare no ai nistri ma a quei che parla e scrive talian…. lora xe mejo ni meter ostacoli ala comunicasion e iutarli, tanti me ga dito che i fa fadiga a capir e kezer sa scricem in Veneto…. dunque tra noialtri si ma co la jente fora parlemoghe talian. So sicuro che tuti i capira sto rajionamento 😉

      Mi piace

  2. Paolone ha detto:

    Bell’articolo ma volevi dire Rinascimento o Risorgimento?

    Mi piace

  3. Anguro ha detto:

    e’ risorgimento vivere in un paese dove le stragi sistematicamente rimangono impunite (Ustica, Moby Prince, Piazza della Loggia…..) con la copertura di apparati dello stato?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...