REFERENDUM VENETO, LA PARTITA TRA GIURISTI E POLITICI

Un parere sul cammino verso il referendum per l’indipendenza del Popolo Veneto

di Don Floriano Pellegrini

giudici-italianiLa notizia della fissazione dell‘udienza al 28 aprile¹, presso la Corte Costituzionale, in merito al ricorso del Governo contro il referendum per l’indipendenza del Veneto, pur solo referendum consultivo, è l’inizio della manovra d’emergenza che il regime sta predisponendo contro il Veneto.

L’esperienza insegna che i burocrati di Stato, magistrati compresi, sono più politici dei politici. In una situazione come quella italiana, dove i presidenti del Consiglio sono messi su e tirati giù da un presidente della repubblica longa mano dei poteri forti internazionali, e dove l’ultimo di questi burattini, il Renzie, è stato creato in largo anticipo dall’intelligence americana (in particolare, fin dal lontano 2007 è messo sotto tutela da quel Michael Ledeen, così addentro negli affari dello stivale), allora possiamo stare tranquilli (purtroppo) che l’azione della Corte Costituzionale seguirà la sapiente mano che da un secolo e mezzo tende a ridurre le Nazioni d’Europa in stato di schiavitù.

teatrinoHanno invitato il Morosin all’udienza del 28 aprile? E’ solo per rintuzzarne le proteste, dimostrando di essere democratici. Fatta la solita sceneggiata romana, egli sarà messo in un angolo. Si tratta di un copione già scritto, come hanno ammesso tutti (o quasi), e si potrebbero fare i nomi.

Come portare dunque a compimento il referendum?

La partita che stiamo giocando è tutto, tranne che giuridica. Ormai siamo entrati in un ambito nel quale ciò che è scritto dentro la Costituzione vale nulla e i ruoli istituzionali sono saltati. Sono d’accordo che bisogna partire «lancia in resta» con la raccolta dei fondi. Ho molti dubbi che la sentenza della Corte Costituzionale segnerà un punto di non ritorno, come da prima ipotizzavo. Tutto dipenderà dalla situazione generale, anche internazionale, che si concretizzerà dopo quel pronunciamento. Se il malcontento nel Veneto sarà ancora in aumento, potrebbe succedere di tutto. Anche che il Consiglio Regionale voti una nuova legge regionale simile a quella che sarebbe bocciata la prossima primavera.

italiaLa verità è che non abbiamo, da soli, la forza per buttare fuori l’Italia (perché di questo si tratta). Il nostro referendum potrà prevalere solo in un momento di grave crisi istituzionale, per esempio in caso di commissariamento dello Stato italiano da parte della troika, del Fondo Monetario Internazionale o della BCE, oppure davanti al disfacimento dell’Unione Europea; ma sono, non di meno, prospettive che si fanno ogni giorno più vicine.

Comunque, «male non fare, paura non avere».


¹ Trovi informazioni sull’udienza del 28 aprile nella sezione di Vivere Veneto dedicata al Referendum istituzionale. Clicca qui.

Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Blog Pubblico e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a REFERENDUM VENETO, LA PARTITA TRA GIURISTI E POLITICI

  1. Ben ha detto:

    Le crisi istituzionali possono solo aiutare il sistema italico semmai!!! Serve invece a scompaginare SEMMAI i VENETI…anzi, i nostri politicanti del PD, M5S, SEL, PRC ecc. cercano il caos, la confusione, ne abbiamo molti esempi…con questo stato di fatto a LORO è concesso tutto, eliminazione di reati, aumento delle imposte, IVA, distruzione delle aziende…NESSUNO di noi CHE SI RIVOLTI…il sindacato è ben allineato con questo sistema massone, sionista filo americano (banche del BILDENBERG, ORDINE MONDIALE ecc),.Se è questo che Voi , che siete a CAPO di questa moltitudine di movimenti INDIPENDENTISTI, pensate che ciò aiuti i Veneti, credo, a parer mio, che vi state sbagliando di grosso..siete impastati anche voi nel sistema e ragionate proprio come LORO, i nostri detrattori romani ed internazionali, tutti rispettosi delle leggi (apparentemente e quando fa loro comodo) che NOI cittadini invece Dobbiamo rispettare mentre LORO le calpestano….tutto tempo perso cari amici indipendentisti…roma , ONU o altre fantomatiche organizzazioni NON FIRMERANNO MAI NIENTE A FAVORE NOSTRO (DEI VENETI)…Mai si metteranno contro i loro amici di roma e mai toglieranno il pane che i VENETI danno a questi parassiti. CREDO molto invece nel nuovo caos islamico che arriverà inevitabilmente in italia e colpirà molto più duramente di quanto fatto alle torri gemelle , Francia, Spagna, Inghilterra….Il perchè è semplice e logico…noi non abbiamo polizia o esercito che ci possa difendere, non saranno messi in attività per fermare quello che ci sta per capitare, il governo italiano è filo islamico al 100 x 1000…forse non ci credete, non pretendo che lo facciate, ma almeno cercate di togliervi quel lenzuolo che tutti abbiamo sugli occhi…migliaia di islamici che entrano impunemente in italia TUTTI I GIORNI, anche adesso, dopo i fatti successi a Parigi, li andiamo a prendere a qual pro? Il pro c’è, creare il terrore, sommergere di paura le persone per bene per dominarle TOTALMENTE, li portiamo da noi in crociera per poi ospitarli in hotel da 3- 4 stelle, denaro….come vi sentireste in uno stato che ODIATE se questi miseri INFEDELI vi trattano come un principe? E’ chiaro che nelle menti di questi islamisti si fa strada che noi siamo delle nullità, incapaci di difenderci e quindi si sentono in diritto di ammazzarci…..per cui spero (infelicemente) che si inneschi una mattanza…solo allora i VENETI, forse, ripeto forse, si sveglieranno…ma la propaganda è spaventosa…i preti stanno proteggendo gli islamici (gestiti ovviamente dalla CIA che li ha creati e finanziati) sotto la NEFASTA spinta del papa sbergoglio che penso abbia un odio profondo verso di noi, ma che nasconde molto bene…egli è un gesuita e chi li conosce sa che la menzogna è il loro primo dogma….come sono gli islamici e i comunisti…pensare quindi ad ottenere l’ indipendenza tramite queste prossime situazioni…mi sembra alquanto paradossale…in questo caos saranno i cittadini VENETI ad essere colpiti..proprio per quel bestiale annullamento dei REATI (112) e saranno i giudici a decidere che è colpevole…ebbene se i giudici sono praticamente tutti di una corrente politica e a loro è dato da giudicare..chi sarà, secondo VOI colpevolizzato anche solo in una rissa tra Veneti e clandestini? Lascio a voi dirlo, io lo so già chi va in galera. Speranze!? Voi qui parlate di speranze? ma che avete scritto..mi fa sorridere se non piangere…dovreste semmai pensare a chiamare a raccolta tutti i veneti e voi capi e capetti dell’ indipendenza buttare le vostre ambizioni PERSONALI e organizzare i Veneti a prepararsi agli attacchi multipli (economici, che sono già in atto, psicologici, sanitari, scie chimiche, infelicità, tristezza ed ora l’ attacco PREMEDITATO islamico VOLUTO dai comunisti , dal sbergoglio e ovviamente dai poteri forti) che stanno per rovinarci addosso….come sempre dico: SPERO MOLTO DI SBAGLIARMI E NON AVREI PROBLEMI DI INCHINARMI PER CHIEDERE SCUSA…SPERO PROPRIO DI DOVER CHIEDERE SCUSA….

    Mi piace

  2. Renato Tessarin ha detto:

    ESISTONO – tecniche psicologiche avanzate – ricavate dallo studio diretto della psichiatria – per cui risulta possibile suggestionare il singolo – od un intero popolo – Il grado di catalessi difronte allo schermo tv – ne sono una riprova – In pratica il singolo viene suggestionato a comprare un oggetto o magari a pensare a cose come – all’unita d’italia o all’euro – come a forme istituzionali valide , ineluttabili e irreversibili – Ma , in seconda analisi , esiste pure la componente essenziale della difesa del proprio stus quo – del proprio tenore di vita – che è duramente attaccato e messo a dura prova dalle istituzioni italiane e non solo – Qui si fondono e si confondono – il grado di condizionamento psicologico espresso dalle istituzioni italiane sul proprio popolo – con la strenua difesa , da parte del singolo , del proprio ” castello ” economico – i propri beni materiali o monetari – Proprio mentre – in tutta evidenza e in maniera del tutto paradossale – la gente ha gia inconsciamente optato per LA RESA INCONDIZIONATA GENERALE – Percio – Malgrado lo stato sia ormai giunto con i propri scagnozzi ad attaccare direttamente le roccaforti del popolo – che sono rappresentate dalla grande disponibilita di averi personali da parte di molti cittadini veneti – E fare tutti prigionieri del sistema – NEL FRATTEMPO – IL cittadino si bea – davanti alla tv – dei confortanti dati economico – finanziari che lo stato artatamente fornisce – La situazione è pero talmente deteriorata e tragica che – BASTERA’ UN RUTTO – LA CONVINZIONE CHE SIA L’ULTIMO A PANCIA PIENA – PER RIBALTARE LE SORTI – CONVINCERCI CHE IL RISVEGLIO DEL POPOLO VENETO E’ COMINCIATO – CHE SAN MARCO DA ANNI ESPANDE IL SUO RUGGITO – PER EVITARCI LOTTE PER LA PANCIA – MA – ANZI – RIVUOLE LA SUA E NOSTRA – GLORIOSA REPUBBLICA VENETA – DI SAN MARCO – W S M –

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...