DA LA PARTE SBAGLIADA

Di Alberto Veneziano                                    marta e maria

Mi ò capì de eser dala parte sbagliada da bocia, a dotrina, quando che ò savù cosa che ‘l ghe vea dita Gesù ale soree de Lazzaro, la Marta e la Maria.
La Marta la era sempre drio darse da far come na formiga, la Maria, sentada, la era là a boca verta a scoltar quel che ‘l disea Gesù. Mi che ero bituà a veder me mare in casa che la lavorea come na ruspa, me sarie spetà che Gesù el ghe disese ala Maria calcosa come “Maria, ma varda to sorea! Varda come che la è generosa e che la pensa a tuti! Ndemo mo! Anca ti! Tira su ‘l cul e daghe na man! Che magari anca ea la se senta qua do minuti! Un fià de quel che se ghe dize, dei po!”

Machè! Gesù l’à da ridir sua Marta e ‘l ghe fa i complimenti ala Maria! Son restà come un mona … e cusì resto ancora ogni volta che sento parlar dei Veneti.
Eeeh i Veneti … Gran lavoratori ma per la politica … tagliati fuori proprio, incapaci di avere una “rappresentanza”.

Apunto! Boja d’un can!

Proprio parché un lavora, come falo a eser anche uno scansafadighe trafficon?
Semo dala parte “sbagliada”? Bon! E alora quei che i è dala parte “giusta” che i ghe reste ma par conto suo. Nialtri no vemo bisogno de cambiar, no dovemo deventar come la nostra clase “dirigente” che in te sto momento la è drio dar sptacol de sé, dovemo liberarse dala politica che la se sta magnando tut e po, dopo aver digerì, la caga fora le so gran porcherie che le è drio distruger la belesa creada dai nostri avi.

E in quanto a “gran lavoratori” ghe n’ò le bae piene. Con tuto el rispeto par chi che ‘l vol lavorar 20 ore al giorno e procurarse tut quel che ‘l vol, che ‘l fae pur, se mai riusirò a liberarme dal stato che l’è drio rapinarme, a non dover pì far la “locomotiva”, scominsierò a darme na gran calmada, magari andarò in giro a veder calcosa, visto che ho pasà la vita “torno a na socara”. E spero proprio che anca altri i fae come mi in modo da veder qualche zona industriale in manco e qualche splendido panorama Veneto in più.

Questa voce è stata pubblicata in Blog Pubblico. Contrassegna il permalink.

2 risposte a DA LA PARTE SBAGLIADA

  1. Ben ha detto:

    Concordo in tuto!! Noaltri veneti semo dei lavoratori, con tanto sarvelo, se tuti i fosse como noaltri el mondo saria on paradiso…ma siccome no xe cossì , par lori noaltri automaticamente semo dei cojoni fessi…bisognaria svejaiarse fora on pochetin..ma sarà dificile…

    Mi piace

  2. Ugo Comparin ha detto:

    La conoso ben chea pagina li del vangelo…….E ogni volta ca la scolto no faso che domandarme che, se anca la Marta la gavese fato come la Maria, co jera ora da magnare, cosa che i gavarìa fato. Naveli ala caritas ?? O dai frate ??? La Meria la me pare come i taliani…….I altri i laora e luri i sta la , sentai zo a far gnente.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...