MONUMENTO A L’INDIPENDENSA

De Alberto Veneziano

In tute le cità e i paesi d’Italia ghe n’è vie,venezia il_gobbo_Rialto piasse e monumenti dedicai a l’indipendensa. In Veneto ste vie, piasse e monumenti i è na tolta par i versi in più: l’eser rivadi a la “indipendenza” tanto sbandierada dai cultori del risorgimento corisponde in realtà ala FINE de l’indipendenza, o meio, al completamento nel 1866, de un processo de colonizasion del Veneto scominsiada da Napoleone nel 1797.

Ciarìda sta premesa vorie parlar del vero monumento, no l’è na via o na piassa, ma l’è na cità intiera: Venessia.

Tanto par scominsiar l’indipendensa la è el motivo che l’à fat naser Venessia. El rifiuto de sotometerse ala prepotensa dei invasori rivadi dopo la fine de l’impero romano, l’è stà el motivo che à fat si che i pionieri fondatori dela civiltà lagunare i siegliese de viver in un logo inospitale ma libero e indipendente. Per far questo però, i à dovù dichiarar anca la so totale indipendensa da la tera, la dea madre che da almanco 10 mia ani la ghe da da magnar ai contadini. Na rotùra dolorosa, un sbrego difisile ma indispensabile, volendo restar radicadi a la tera la sielta la era fra viver soto paron, o viver sempre in guera: co i Longobardi e dopo co i Franchi ghe n’era poco da discuter e da negosiar, obedir e lavorar. La tersa via l’era cambiar aria e tanti, i più dotadi de spirito indipendente, proprio sta strada sensa ritorno i à imbocà.

Da sto fato, vera e propria biforcasion epocale, nase la storia paralela e indipendente dela Venetia lagunare e dela Republica Serenisima, na storia de indipendensa mai interota par pì de 11 secoli, finia purtropo co l’arivo del invasor infame nel 1797. Bisogna anca dir che per quanto riguarda el specifico teritorio lagunare l’era abitada, anca se no densamente, da gente libera e indipendente da tempi preistorici.

Nase na storia indipendente e paralela, prolaguna_sabbadino_674prio cusì, na storia peculiare e inimitabile. Quando che l’impero romano el se à diviso in do tronconi, Oriente e Ocidente, la Venetia no la è restada, come che pararie logico, na parte de l’ocidente ma la è deventada na estrema provincia de l’impero de oriente che, proprio parchè l’era cusì lontan, no l’à mai podù imporghe la so autorità e l’è sta destinà a perder nel corso dei secoli anca chela poca de influensa residua.

Nela Venetia lagunare no ghe n’è mai stà invasion barbariche che à interesà l’europa par secoli, no la è mai stata sotomesa a l’Imperatore ma gnanca al Papa. No l’è mai nato, in conseguenza, l’ordinamento feudale e no ghe n’è mai stà feudatari in guera fra lori.
La rivolusion comerciale, necesaria par inventarse na economia, la è nata nela Venetia lagunare secoli prima che in teraferma e la à provocà la so espansion economica comerciale co largo anticipo rispeto a tute chealtre realtà de l’epoca.

A Venessia, ormai no pì arcipelago confederato ma cità stato, la fase “comunale” la è stata quasi ininfluente e presto la è nata la Republica, ma no volendo restar sol che Republica da mar a un certo punto la à espanso el so dominio in terraferma. Partindo dal 1337, dedision de Conejan, e via via co la dedision de altre terre, in vari periodi e co la configurasion geografica variabile, el teritorio che fea parte de la Repubblica Serenissima l’è entrà a far parte a pieno titolo dela storia paralela usufruendo de la indipendenza asoluta che sto fato comportava.

No ghe n’è sta a Venessia lote intestine, degne de venesia StatoVeneto-Map02nota, fra potentati in grado de far naser na signoria come che la è andata in tuta la penisola e in Europa. No ghe n’è state lote fra signorie a provocar la “chiamata dei stranieri” nel 5-600, infamia, fra le tante, tuta italiana.

Esendo Republica, oviamente, no la è mai stata un regno assolutista, come che invese l’è suces nel resto de l’Europa, e no esendoghe assolutismo no ghe n’è gnanca state tute le sommosse de popolo che ala fine le ha prodotto la rivoluzione Francese co tute le so conseguense nefaste, in particolar modo par l’unica Republica che a l’epoca ghe jera al mondo.

Quasi nesun dei capitoli che ha scandìo la storia Italiana e Europea l’ à un riscontro nela storia paralela e indipendente de Venessia. Anca la storia economica la è sempre andata par conto suo, el svilupo de l’arte, dela cultura, de l’architetura e de l’urbanistica, el svilupo de l’artigianato e de l’industria le à avù a Venessia un andamento cusì originale e indipendente che no se pol far confronti co nesuna altra cità del mondo.

E po basta vardarla, anca inquò. Venesia la sprigiona indipendensa e originalità nel so insieme, da ogni so canal o edificio, da ogni pal piantà e da ogni maton o piera. La so essenza insulare la è stata violentada dal longo guinzaglio che la liga a la tera, el tanto decantà ponte de la “libertà”, nato quando che la libertà la era finida, ma la so innata, fisica indipendensa la è intatta e la ghe ne fa un formidabile monumento a l’Indipendensa unico al mondo, basta sol imparar a vederlo co novi oci indipendenti.

venezi 17973_1303756467321_1032751442_30990078_44222_n.

Questa voce è stata pubblicata in Blog Pubblico. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...