Popolo Veneto ed elezioni regionali

di Scattolon Luigino

Popolo è consapevolezza di farne parte

origine popoloMai come in questi ultimi decenni, la definizione di popolo pare risentire di argomentazioni sgravate da rigidità concettuali un tempo più pregnanti:

Anticamente la derivazione etnica consentiva, più semplicemente, di recepire l’idea di popolo rifacendosi alla comune  provenienza. Diveniva perciò conseguenziale individuare una comunità come popolo, da alcuni aspetti precipiti, quali una stessa lingua, un comune modo di abbigliarsi, medesime modalità costruttive.

A seguire altri fattori, quali la religione, minacce esterne, invasioni, etc,  contribuirono a modificarne le caratteristiche di riconoscimento.

In sintesi la definizione di popolo è oggi quanto mai dibattuta ed abbiamo esempi davvero diversi. Dal popolo americano, caratterizzato da una storia recente e da una vivacità culturale straordinaria (melting pot), al popolo svizzero in cui convivono quattro lingue.
independenciaIn buona sostanza ciò che contraddistingue oggi un popolo può rifarsi certamente ad alcuni degli aspetti menzionati, ma potrebbe paradossalmente fare perno su altri elementi, nuovi ed inaspettati.

L’unico  comune denominatore risiede nella consapevolezza di farne parte.

Scrittori, coscienza Veneta e amor patrio:

Quando parliamo di popolo Veneto spesso citiamo a supporto, quasi ce ne fosse bisogno, il Parise, Montanelli, Sabotino Moscati ed altri personaggi di indiscusso rilievo culturale, talora neanche Veneti, che avvalorarono il persistere di elementi caratterizzanti la nostra comunità.

Giornalista e scrittore vicentinoQuasi mai viene citato Guido Piovene , giornalista e scrittore vicentino, che nel suo “viaggio in Italia” del “57, si domandava che cosa rappresentasse il Veneto per i Veneti. Si rispondeva, il Piovene, che  “la loro terra per i Veneti è un mondo, un sentimento ammirativo e quasi un sogno di se stessi. Tale verità non ha nulla a che fare col sentimento nazionale”.  

Si può, invero, condividere o meno questa opinione. Resta il fatto, e questo è un mio pensiero, che pur “sentendosi” un mondo a parte, i Veneti non riescono a tradurre significativamente questa propria particolare sensibilità in amor patrìo. In ciò ovviamente ha contribuito e contribuisce tutt’oggi,  la repressione culturale e storica  ed altre questioni che tutti conosciamo.

Elezioni regionali ed esplosione di patriottismo

Ora, per tornare al tema del  titolo, si sente da varie parti che alcuni esponenti che ambiscono all’indipendenza del Popolo  Veneto e che intendono candidarsi alle prossime elezioni regionali (non mi esprimo sull’opportunità o meno di tale scelta), avrebbero dichiarato che, qualora non venisse raggiunto un risultato concreto,  abbandonerebbero definitivamente la partita “lasciando libero il campo”.  Ebbene ritengo, arrogantemente se volete, che aspettarsi alle prossime regionali  “un‘esplosione di patriottismo” ahinoi , risponda  ad una errata analisi  della situazione.

Quel  pur  breve tratto di strada, necessario per pervenire ad un compiuto sentimento nazionale, deve essere fatto ancora da tanti, troppi Veneti.  Superare poi  la resilienza dello stato italico non è impresa facile, ne rapida.

Al bando, tuttavia, qualsiasi proposito di ritirata, ma ancora fiducia nei tempi che la provvidenza ed il destino attribuiranno alla causa.

WSM

Questa voce è stata pubblicata in Blog Pubblico. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Popolo Veneto ed elezioni regionali

  1. Eugenio ha detto:

    Popolo è consapevolezza di farne parte..questo è quello che hanno cercato di insegnarci gli U.S.A ,guarda caso dopo avere Sterminato i vari Popoli indigeni che vi risiedevano in quel Territorio ,ed averli confinati nelle riserve ,allora erano in maggioranza Europei ,poi per un fatto economico ,di manovalanza a basso costo hanno importato gli Africani ,negli ultimi decenni ,sono arrivati pure i sud -americani ,e gli arabi ,essendo una potenza mondiale e finchè le cose economicamente andranno bene .poi ultimamente è subentrato il fatto Religioso che gli JSLAMICI ,stanno diventando anche in quel Paese numerosi ,quindi nel prossimo decenio ,oltre ad un Presidente Meticcio ,ci sara’ anche un Presidente JSLAMICO ,e vedremo come andranno le cose .Per quanto riguarda la SVIZZERA .Mi sembra un caso Particolare in EUROPA ,alcune genti in un certo territorio ,decidono di fare uno STATO(piuttosto piccolo e che anche alla sua posizizione geografica si è sempre tenuto neutrale) ma sono gente che hanno diverse cose in comune ,Parlare OGGI di Popolo Veneto ,quando i Veri VENETI sono una minoranza ,come gli Indiani in AMERICA ,la cosa è Ridicola ,oramai la maggioranza è Italiana ,ossia gente venuta dalle parti della Penisola Italica ,aggiungiamo poi che con l’arrivo di numerosi extracomunitari ,chiamati dai vari Industriali Veneti ,..e poi inviati dallo Stato Italiano ,di quale Popolo veneto stiamo PARLANDO ? un POPOLO è POPOLO SE è ETNICO almeno al 80% se no ,non è niente ..viso che x adesso sono la maggioranza di Italiani nel VENETO piaccia ho no siamo Italiani ,poi che a mè non piaccia è un’altra cosa ,ma la Realta’ purtroppo è questa .

    Mi piace

    • bestsilvio ha detto:

      Eugenio questa non passa in quanto siamo qua per motivare i Veneti, non per piangerci addosso e far i piagnistei! La sua è uba visione parziale di una persona pessimista e disfattista, sembra quasi che si diverta a far il bastian contrario, quasi come un bambino che fa li capricci per aver attenzione. Ebbene no i Veneti son coraggiosi e conquistano il mondo partendo dal nulla, lei getta la spugna senza speranza. NON È UN VENETO LA PERSONA CON QUESTO ATTEGGIAMENTO !

      Mi piace

  2. Eugenio ha detto:

    Bestsilvio..Qui non si tratta di piangerci addosso ,ne di fare il disfattista ,ma di guardare in faccia alla Realta’,e non mi diverto certo a fare il bastian contrario,nè cerco attenzioni ,non sono il Leader di qualche Partitino Veneto.Certamente concordo che noi VENETI,siamo corraggiosi,e ci siamo fatti ONORE ,ma dobbiamo tenere conto che oramai siamo una Minoranza a casa Nostra,e questa non è una mia Opinione ,ma un dato di fatto.(prova a chiederlo ai Veri VENETI ed al nostro amico MILLO ,se non è la Verita’) Comunque anche se abito in Lombardia ho sempre contribuito alla causa Veneta ,non ho potuto trasferirmi nella mia terra ,come volevo ,per motivi economici ,Adesso vedremo ho mandato la mia quota di soldi per vedere cosa succede con il Referendum Consultivo Cartaceo ,come hanno fatto seriamente i nostri amici Indipendentisti Sud-Tirolesi ,credo che principalmente saranno gli Italiani residenti in Veneto a decidere ..visto che sono la maggioranza ,per quanto Riguarda il Referendum Virtuale ,ho Digitale ho sempre detto che era una Buffonata e una presa per il culo ,di tipo Leghista .

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...