Alzatevi e Lottate

…per il futuro, per la libertà, per il Veneto!

“J’accuse – io accuso”

di Anna Beghetto

accusareJ’accuse, io accuso, tutti i miei ex compagni di partito, i miei, or furono, “capetti”; J’accuse con tutta la rabbia e l’orgoglio che mi accecano in questo delicato momento storico, civile, sociale, economico, culturale e morale, tutti i leader di ogni movimento italiano di non avere più alcuna passione, alcun ideale. Di mancanza di lealtà davanti a sè e davanti alle masse che li inseguono; di coerenza e concretezza. Di essere meri calcolatori di voti che muovono in base ai propri interessi personali senza curarsi del “bene comune”.

J’accuse, io accuso, tutti i cittadini di questo Stato incancrenito di continuare a legittimare queste persone per mancanza di passione e amore verso la propria terra, la propria cultura, la propria storia, la propria lingua e la propria tradizione.

falconeJ’accuse, io accuso, ogni singolo cittadino veneto, siciliano, pugliese, lombardo, sardo, friulano, giuliano, trentino, tirolese…di lasciarsi ingannare ancora da questo piccolo dittatore senza baffi che non sa gestire nemmeno la propria azienda di famiglia. Di non far esplodere dentro sè la luce della possibilità di cambiare continuando ad abbassare la testa; di continuare a permettere che viscide larve fredde li guidino verso il precipizio della scomparsa della propria identità.

Io ce l’ho un’identità e la voglio difendere con i denti. La storia del mio popolo, la cultura e le tradizioni della mia terra veneta fanno di me oggi quella che sono. E non sono disposta a scendere a compromessi, e non sono disposta a lasciarmela rubare in nome di un’unità che vuole la morte di tutti i popoli.

bandieraJ’accuse i giovani di restare seduti davanti alla TV a lamentarsi come capre addomesticate anzichè alzarsi per costruire il proprio futuro. J’accuse i giovani che scappano all’estero, gli imprenditori suicidi, di non avere avuto la forza e il coraggio di restare a combattere.

Ci vuole lealtà. Ci vuole passione. Ci vuole amore profondo per riprendersi il futuro e liberare la nostra terra. Ci vuole coraggio, ci vuole obiettività critica. Ed è in nome di questo passato deturpato e di questo futuro rubato che vi dico ALZATEVI E LOTTATE! Alzatevi e riprendetevi ciò che è vostro! Alzatevi e sventolate la vostra, la nostra, bandiera! Alzatevi e urlate W San Marco!

Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Blog Pubblico, Identità Veneta. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Alzatevi e Lottate

  1. Ben ha detto:

    Brava Anna! Non cambierei una virgola su quanto scritto, concordo pienamente con questo giudizio infelicemente drammatico ma altrettanto infelicemente REALE!!

    Mi piace

  2. Thomas ha detto:

    Bravissima Anna, sono assolutamente d’accordo con la tua reinterpretazione del celebre J’accuse di Émile Zola.
    L’unica precisazione che spesso faccio è circa il motivo per cui molti veneti non si muovono: spesso sono disorientati di fronte alla miriade di movimenti che circondano la galassia indipendentista e alle beghe che quotidianamente la costellano.
    Anch’io talvolta non riesco a fare la sintesi tra le varie posizioni (IV, Plebiscito, Noi Veneto Indipendente ecc…) e questo non fa che alimentare il senso di impotenza che sfocia in sterile lamento in attesa che la situazione si faccia più chiara.
    Non voglio scusare nessuno per l’ignavia politica “atavica” che pervade il nostro popolo, sia chiaro, ma capirne l’origine dovrebbe aiutare a non ricadere sempre negli stessi errori. Dovrebbe…

    W San Marco!

    Mi piace

  3. maior ha detto:

    solo chi ha scritto la legge referendaria 342, poi votata in regione veneto, dedicando passione per l’ideale puro di libertà del nostro popolo, investendo personalmente competenza, risorse economiche, fisiche ed esistenzali gode di credibilità e coerenza, scevra da deliri di potere e di gloria…..prova ne sia la grande fatica profusa nel riunire molti tra gli storici, più significativi e sparpagliati movimenti indipendentisti sotto l’unico simbolo di “NOI VENETO INDIPENDENTE”….tutti men che due, ognuno dei quali ha scelto di …condurre in solitaria, rifiutando di unirsi in un’unica forza grande e compatta, per la conquista della libertà…

    P.S.: dimenticavo l’ultimissimo nato, alias 9 dicembre il quale, anch’egli in solitaria, persegue l’obiettivo dell’indipendenza….

    …mi risuona martellante nella mente il motto “DIVIDE ET IMPERA”…(vedi vikipedia)

    …grande la mia ammirazione per anna beghetto…

    Mi piace

  4. AndreaD ha detto:

    Complimenti Anna per l’articolo appassionato. Mi permetto di aggiungere una citazione che non proviene dalla cosidetta lettatura “colta”, bensì da un famoso manga giapponene:
    “ Ci sono cose che non saranno mai fermate: una volontà ereditata, i sogni delle persone e il passaggio da un’era all’altra. Fino a quando la gente continuerà a cercare il significato di libertà, queste cose non cesseranno mai di esistere! ” (Gol D. Roger, Re dei Pirati, dal manga “One Piece” di Eiichirō Oda). WSM

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...