In vista delle elezioni regionali del Veneto 2015

di Redazione di Vivere Veneto

discussione al bar“Bisogna votare per Zaia, è l’unico che ci porterà all’indipendenza!”

“Zaia? No, no… Bisogna votare per il partito indipendentista X, perché solo così potremo avere il referendum”

“Scherzi? Se voti indipendentista, vota per Y, così avremo modo di accedere ad un ufficio stampa serio per far conoscere meglio il progetto indipendentista!”

“Votare alle elezioni regionali è riconoscere l’oppressore, è un voto italiano! Non si deve votare!”

“Nemmeno io voto…tanto non cambia niente! Mi sa che vado al mare con la mia famiglia piuttosto”

“Io invece voto per la Moretti: chissà che con 5 anni di PD qualche Veneto si svegli fuori…”

E Vivere Veneto? Cosa farà Vivere Veneto in vista delle prossime elezioni regionali?

working_together_400_clrVivere Veneto continuerà a portare avanti la propria mission: cercare di aumentare il consenso sul fronte indipendentista, diffondendo coscienza ed identità Venete.

Come abbiamo avuto modo di sostenere in più occasioni il nostro gruppo è apartitico, e cerchiamo di mantenerci quanto più possibile “equivicini” a tutti gli attori sulla scena indipendentista Veneta. Avete presente i “tessitori” nell’articolo di Mocelin?

Ciascuna delle posizioni riportate in apertura ha dei pro e dei contro, ciascuno di voi  ha delle ragioni per la propria scelta. E noi le rispettiamo. “Non vogliamo avere ragione, preferiamo che la gente ragioni”…e siamo certi che voi avete ragionato sulla vostra scelta!

Vi invitiamo al confronto con chi ha idee diverse dalle vostre, utilizzando lo strumento del dialogo e mantenendovi sempre su un piano costruttivo e propositivo. Astio ed offese tra Veneti che condividono l’obiettivo dell’Indipendenza fanno solo il gioco dell’italia!

per il futuroFate le vostre scelte con onestà ed intelligenza, informandovi, e pensando Non all’interesse del singolo o dei pochi, ma al bene dei Veneti tutti (avete presente la “collegialità” che rese splendida e unica la Serenissima per più di un millennio?).

Che San Marco possa guidarci ed illuminare il nostro cammino.

Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Blog Pubblico. Contrassegna il permalink.

10 risposte a In vista delle elezioni regionali del Veneto 2015

  1. Riccardo ha detto:

    Chi è per il “non voto” favorisce, non c’e’ dubbio la Moretti.
    Tapparsi il naso e votare il movimento indipendentista che all’ultimo momento risulti il più quotato senza attendersi chissà cosa.
    Il giorno dopo le elezioni iniziare a tallonare chiunque sia in Regione per mettere in calendario una serie di proposte provenienti da noi ; prima di tutto l’identità veneta.
    VIA LE BANDIERE ITALIANE
    SU LE BANDIERE VENETE
    AVVIO A CORSI DI LINGUA VENETA
    PROGRAMMAZIONE DI INCONTRI UFFICIALI TRA GRUPPI ” POCHI E BEN LOCALIZZATI”
    Già lo facciamo ma possiamo anche intensificare !

    IMPORTANTE : identificare un gruppo di 300 duri e puri pronti a dare una mano dove serva.
    Riccardo

    Liked by 1 persona

  2. erik ha detto:

    D’accordissimo: Prima di tutto l’IDENTITA’ VENETA. Che non vuol dire razzismo o xenofobia, ma vuol dire valorizzare la nostra cultura e diversificarla in maniera netta da quella italiana ormai sinonimo del peggio che esiste nel mondo occidentale (e non solo). Trasmettere anche a chi non è di origine veneta ma vive qui il nostro bagaglio culturale e il rispetto sommo alle nostre regole sociali, ben diverse da quelle itagliane.

    ps: qualcuno può gentilmente spiegarmi cosa cambia nei fatti tra moretti e zaia?? Con la moretti non potremmo più parlare di indipendenza, tipo? Carcere duro x chi lo fa? Visigoti faranno scorribande per saccheggiare il veneto? A me sembra che sia zaia sia la moretti depredino il veneto e non faccia nulla per noi e il nostro popolo, e che poi il ladro criminale si chiami Z o M sinceramente non può fregarmene di meno, sempre cornuto e mazziato rimango.
    A mio modesto parere credo sia ALMENO e sottolineo ALMENO OBBLIGATORIO VOTARE PARTITI RIGOROSAMENTE INDIPENDENTISTI. Ognuno poi ha i suoi gusti. Dico almeno perchè bisogna essere anche attivi il più possibile per diffondere il verbo e la lotta per la libertà.

    Mi piace

  3. Venetian ha detto:

    INDIPENDENZA VENETA e l’Avv. Alessio Morosin.
    Se dobbiamo creare un futuro per il nostro Veneto non cominciamo a frammentare i nostri voti con altri movimenti indipendentisti, altrimenti facciamo veramente un favore alla Moretti e….buonanotte indipendenza.

    Mi piace

    • erik ha detto:

      ancora con questa storia della moretti…quindi suggerisci di votare quello che dici tu?? ahaha bella…sulla base di cosa poi…

      Mi piace

  4. silvano ha detto:

    votiamo quel movimento o partito che all’articolo uno del programma dice azzione per il raggiu gi eto dell’indipendenza del veneto
    voglio vedere i programmi

    Mi piace

  5. emilio ha detto:

    si dovrebbe fare in modo che tutti i movimenti a favore dell’indipendenza della nostra repubblica , si schierassero sotto un unico simbolo , raggruppare cioè il consenso di tutti i veneti indipendentisti e tentare così di vincere le elezioni , raggiungere “collegialmente” poi la vera indipendenza e poi una volta autogestiti , shierarsi ognuno x il propio pensiero con la propria idea , ma sotto la bandiera di San Marco

    Mi piace

  6. Yuri ha detto:

    perr far capire ai veneti ancora dubbiosi (e non solo a loro) che qualcosa sta realmente cambiando, a mio avviso alle regionali è necessario votare per un movimento indipendentista senza fare tanti calcoli sul “pericolo” Moretti. Gli indipendentisti che votano Zaia per scongiurare quel pericolo, non hanno capito nulla della battaglia in corso e di come vincerla. Se ci si vuole liberare dal giogo di chi ci tiene in schiavitù, non serve a niente scegliere un padrone che crediamo meno oppressivo dell’altro, rimarremmo sempre schiavi; l’unica via per la libertà è rompere il giogo, mentre il cambiamento si ottiene quando anche gli altri iniziano a seguire il tuo esempio.

    Mi piace

  7. MIKIVR ha detto:

    Semplice, basta votare movimenti indipendentisti che non allungano la mano a Lega e partiti italiani vari. Qualunque partito indipendentista che strizza l’occhio a uno italiano deve essere automaticamente out. Vedemo se tra de nialtri a ghe calchedun che ghe casca. Veneti informìve pì che podì su internet… non stè contentarve dei poster tachè sù adrìo łe strade e no stè ciapar par bon cueło che a ve dise i altri…pensì co ła vostra suca!

    Mi piace

  8. stefano ha detto:

    Lingua , bandiere , 300 duri e puri… Bei discorsi sicuramente , ma qua prima de tutto bisogna salvarse perchè forse non gavi capio che dopo de qua xe el baratro , che xe el disordine sociale e nel disordine uno non pensa ne a bandiera ne a farse i corsi de lingua ma pensa a magnare , pensa alla casa , alla salute. L’identita va costruito in un clima di serenità e non nel terrore , con suicidi e fallimenti che si susseguono giorno per giorno. Buon senso prima di tutto !

    Mi piace

  9. Pingback: Regionali: io ho scelto per chi votare… | Vivere Veneto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...