In difesa della nostra Bandiera

Art Attack di protesta contro una sede di partito nel padovano

di Anna Iseppon

Tombolo“Mettete fiori nei vostri cannoni!” – un tuffo nel passato dal sapore hippie. Una protesta pacifica, un modo artistico di manifestare il proprio dissenso quello scelto da alcuni indipendentisti Veneti che, ieri mattina, hanno letteralmente ricoperto di margheritone la vetrata della sede della Lega Nord di Tombolo.

A provocare il gesto l’esposizione del vessillo marciano accanto ai loghi del partito. Una mancanza di rispetto ritenuta inaccettabile dagli autori della contestazione.

Un’idea condivisa, del resto, da molti indipendentisti, contrari alla strumentalizzazione della bandiera storica dei popoli veneti ai fini politici.

protesta Tombolo“Lungo la stessa via due entità politiche espongono il gonfalone di San Marco. Oggi vedete gerbere di qua, ma domani potrebbero essere altri fiori dall’altra parte!” – spiegano gli indipendentisti – “Se entrambe queste formazioni lo raggruppassero, lo accudissero, il risultato per la sua vera lettura sarebbe ineccepibile”.

Gli autori del gesto rivolgono anche un appello ai rappresentanti delle due forze politiche: “Trovate un posto per parlarvi e valorizzare congiuntamente questo simbolo che non è di nessun partito ma rappresenta una fede millenaria. E non esportatelo fuori dei confini storia a cui è relegato (No a giretti romani par intendarse)”.


bandiera di un popolo

In più occasioni anche noi di Vivere Veneto ci siamo schierati in favore del solo utilizzo identitario e culturale della Nostra bandiera, sostenendo che essa Non dev’essere in alcun modo identificata o identificabile con qualsivoglia logo di partito.

Ci piacerebbe conoscere la vostra opinione al riguardo. Lasciateci il vostro pensiero qui sotto!

Questa voce è stata pubblicata in Blog Pubblico. Contrassegna il permalink.

8 risposte a In difesa della nostra Bandiera

  1. Ben ha detto:

    sono d’ accordo…troppi stanno cavalcando la nostra storia millenaria per crearsi “on gnaro” al caldo e ben pagà!!! fora dai cojoni che utiliza la nostra bandiera per scopo politici “romani”. La lega lo ha utilizzato fin troppo per ingrassare bossi , tosi, zaia e compagnia cantante…desso non vorìa che se metesse altri furbetti!

    Liked by 1 persona

  2. MICHEL ha detto:

    LA SFRUTTERANNO IL 25 PER FAR VEDERE IN QUANTI ERANO IN PIAZZA PER QUELLA FESTA DETTA DELLA LIBERAZIONE – COMUNISTA – NON VOGLIO MISCHIARMI A CERTO LERCIUME ROSSO

    Mi piace

  3. Luciano ha detto:

    Che la Liga Veneta si sia impossessata della sacra bandiera del Lion è una cosa che proprio non sopporto. Infatti mi faccio specie ad esporre sulla mia casa il sacro vessillo proprio perché vengo indicato come un “leghista” cosa che quando la sento mi fa andare su tutte le furie!! Ma non si può trovare il modo di impedire che il nostro sacro vessillo venga sfruttato così ignominiosamente per fini di partito politico? WSM

    Mi piace

    • Yuri ha detto:

      Caro Luciano, io il gonfalone lo espongo con orgoglio anche a rischio che mi diano del leghista, anzi, quando qualcuno fa delle osservazioni, colgo l’occasione per spiegare come stanno le cose e cerco di divulgare le fonti di informazioni sulle quali documentarsi, come il quipresente sito vivereveneto.com
      Un augurio di buone feste a tutti.
      WSM

      Mi piace

    • gigi ha detto:

      La cosa che mi ha fatto più male è quando ho vosto la nostra bandiera sventolare insieme al tricolore nella manifestazione di Salvini e fascisti vari a Roma. Mi sento offeso ed è ora di finirla.

      Mi piace

  4. Erik ha detto:

    La lega vilipende il gonfalone. Cani immondi. Nient’altro da aggiungere.

    Mi piace

  5. Andrea ha detto:

    Ricordo lo scorso anno in piazza San Pietro durante la messa del papa dei veneti alzarono la bandiera di San Marco come del resto si vede spesso fare con quella della Sardegna ma un poliziotto , (italian ignorante fal paltan),lo ha fatto immediatamente abbassare perché bandiera leghista.
    Gli avvocati impegnati per la causa non mancano si dovrebbe rifare quel gesto di sventolare il vessillo sotto il naso delle telecamere in mondovisione e minacciare di denuncia il poliziotto che commettesse quel gesto infame mettendo nelle sue mani una lettera magari una lettera scritta ad hoc da un professionista in legge …
    Vediamo quanto fanno gli sbruffone davanti ad una richiesta di risarcimento per abuso …

    Mi piace

  6. Ben ha detto:

    Circa un anno fa, quando esposi in bella vista la nostra bandiera della Repubblica Serenissima, dopo circa tre giorni mi è arrivata una sfera di acciaio da 10 millimetri che ha forato il vetro della porta finestra…questo a dimostrare l’ ignoranza, l’ odio gratuito che la politica TUTTA (venduta ai massoni sionisti anticristiani e COMUNISTI pervertiti) e anche la chiesa (con il suo predicare l’ unità, la donazione agli altri…ora anche per i clandestini) ci sta portando alla totale rovina economica, morale ed etica!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...