CIAO… UN SALUTO “MADE IN VENETO”

di  Anna Iseppon

ciaoQuante volte al giorno usiamo la parola “Ciao”? Quanti stranieri utilizzano il ciao come forma di saluto?

Eppure… solo pochi sanno che l’origine di questa parola è Veneta (nello specifico veneziana).

Ciao deriva da sciavo (che ha il significato di schiavo) successivamente contrattosi in s-ciao e poi in ciao. Il significato del saluto, com’è facile intuire, equivaleva a: “sono tuo schiavo”, “servo tuo”, “ai vostri ordini”.

“Servidor suo”, diceva Goldoni nelle commedie, “comandi” rispondevano i nostri nonni quando li chiamavano, “Servus” dicono in Baviera e in Austria, “Mandi” in Friuli. Salutare dicendo “schiavo” può parere strano oggi. Ma così come altre espressioni di saluto (anche desuete come quelle citate sopra) è indicativo di rispetto verso l’interlocutore.

comunitàNon è servilismo, ma senso di appartenenza ad una comunità di individui,  rappresentata – al momento – dall’interlocutore. “Sciao” equivale a mettersi simbolicamente a disposizione dell’altro, un saluto che sottintende il rispetto del bene comune, delle regole, della fratellanza, lo scavalcare l’individualismo per mettersi a disposizione del prossimo.

Curioso notare come il ciao, da saluto reverenziale, rispettoso sia diventato nel tempo una forma di saluto confidenziale e amichevoletanto che usarlo oggi nei confronti di un professore o di un anziano è considerato inappropriato e maleducato.

Raccontiamo a tutti questa piccola-grande curiosità, restituiamo valore a questa parola e re-impariamo a usare il “Sciao” come forma di saluto tra Veneti! Dobbiamo curare le nostre radici se vogliamo raccogliere il frutto domani!

Immagine.mani-alzate

Questa voce è stata pubblicata in Blog Pubblico, Identità Veneta e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a CIAO… UN SALUTO “MADE IN VENETO”

  1. Ben ha detto:

    Il saluto “CIAO” è usato anche in Brasile ma non quando le persone si incontrano nel qual caso dicono: “bom dia”, oppure: “Olà, tudo bem?”, ecc…. soltanto quando si lasciano dicono “CIAO”…le prime volte che viaggiavo per il Brasile adottavo il nostro sistema di salutare…ed una volta una persona , scherzando mi disse: Già vai via?, sei appena arrivato….hehehehe allora mi spiegò come loro usano il saluto “CIAO” , al chè io ho spiegato loro da dove deriva questa parola, come descritto da ANNA ISEPPON.

    Mi piace

  2. renzoslabar ha detto:

    Dal Friûl cun tun Mandi.

    Mi piace

  3. Piero Pazzi ha detto:

    Me par che se fora strada …. Ne la Roma antica se za usava “servus” ….

    Mi piace

    • Giulia ha detto:

      Il veneto è una lingua romanza di origine latina, ciao deriva dalla parola veneta s-ciavo, che a sua volta è la versione veneta della parola latina sclavus o servus. Anche se nella Roma antica si usava dire servus, è dai veneziani che arriva la parola ”ciao”.
      Ha ragione l’autrice dell’articolo.

      Mi piace

  4. roberto ha detto:

    vorìa profitar de sto articolo pa’ xontar chalcoseta, pì par cognossar ma no par essar de pòca discresion verso anna jseppon (che me fa piaxer ver leto 🙂 ).

    vièn fòra parole cofà:
    sciao (ciao),
    boca de lovo (in bocca al lupo),
    judeca (giudecca),
    geto (ghetto).

    a venexia li judei i jera logai inte na parte de venexia ciamà apunto judeca (cusì ‘ebrei’ ancora no li vegniva ancora ciamai. no ghe jera rasixmo, ghe jera solo na distinsiòn de relixon judaica e cristiana).
    da n’antra parte de venexia ghe jera el geto (fondaria venexiana dove vegniva getà al metalo fuso da le tante fornaxe).
    vegniva fòra de speso che al geto sciopava incendi. cusì el xe sta spostà e al so posto xe sta mesi i judaici.
    però i nomi ‘judeca’ e ‘geto’ i xe restai là indove i xe nati. i ghe xe ancora ancùo.
    po’, co xe rivai i austriaci el nome venexian ‘geto’ i lo gà canbià parchè lori no i xe boni de dir ‘ge’. la lengoa todesca la dixe ‘ghe’, coindi ‘gheto’. e i tajani i canbia ancora in ‘ghetto’ (ma da nialtri ‘geto’ vol dir calcossa parchè vièn da la nostra storia… invese ‘ghetto’ o ‘gheto’ xe solo deformasion lengoistega e de cultura).

    a sto punto pararìa che la judeca fuse restada libara, invese la xe stà pareciada par arivi e partense de galie e galeoni.
    co le galie le tornava dai so trafeghi, le entrava in laguna e le ‘ndava in judeca.
    tuto el carico (merci, marineri, remadori, comiti ecc.), li vegniva scaregai in judeca e scriti inte na ‘lavagna’ (cusì i la ciama i tajani).
    invese sta lavagna a venexia la se ciama ‘boca de lovo’ (savemo che ghe jera anca la ‘boca de leon’ ma par ‘nantro uxo).
    cusì, i marineri che jera rivai e xmontai a la judeca (e coindi i jera scriti su la ‘boca de lovo’) i augurava ai marineri, che jera drìo inbarcarse su galie in partensa, che al ritorno i fuse scriti anca lori.
    i ghe augurava cusì:
    in boca al lovo (cioè ‘te auguro che el to nome el vegna scrito inte la boca de lovo’).
    ancùo i tajani i risponde ‘crepi’.
    ma cossa gala da crepar?… na ‘lavagna’?
    invese i venesiani ghe rimandava:
    sciao (‘servo di Dio’. dove ‘di Dio’ jera sotointexo).
    cioè: vegna fata la So volontà.
    anca se savemo coanto i porcona i marineri… el raporto co el spirito jera senpre de onor.

    eco che essar ‘servidor’ a venesia jera visto on fià defarente che el ‘schiavo’ incaenà o el servo ‘sito e taxi’.

    dir ‘sciao’ no sarìa tanto xusto sol che par saludar. sarìa invese un ato de alta umiltà e acetasiòn de le Forse de la Vita.

    par come la vedo mi, ancùo dovarìa essar doparà co l’intexa de sentirse dedicai a’l Spirito de’l Popolo Veneto e al Spirito de la nostra Repiovega fin dove semo boni rivar in bona volontà.

    Mi piace

  5. Pingback: Cultura padana - Pagina 35

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...