Consiglieri regionali e Referendum Veneto

La costituzione di un gruppo trasversale pro autodeterminazione del Veneto

di Anna Iseppon

294_Palazzo Ferro Fini_ve_LeoneNonostante l’indipendenza sia assente dal programma di governo Zaia (che preferisce parlare di autonomia), qualcosa si muove all’interno del Consiglio Regionale.

Pochi giorni dopo l’insediamento della nuova assemblea, tre consiglieri regionali (Antonio Guadagnini di Indipendenza Noi Veneto, Massimiliano Barison di Forza Italia e Stefano Valdegamberi della Lista Zaia) hanno annunciato il varo di un intergruppo, «aperto a tutti i consiglieri che vorranno aderirvi, allo scopo di esercitare con ogni mezzo legale, pacifico e democratico il nostro diritti ad autodeterminarci».

«La decisione della Corte Costituzionale, che ha bocciato la legge regionale 16/2014, la quale prevede un referendum consultivo sull’autodeterminazione del popolo veneto», scrivono Guadagnini, Barison e Valdegamberi, «è incompatibile col principio di autodeterminazione dei popoli, tutelato dal diritto internazionale, in particolare dalla Convenzione di New York. La decisione della Consulta è decisamente contraria ai principali liberali accettati dalla comunità internazionale».

Palazzo Ferro Fini«L’intergruppo non e’ una struttura con segretari, presidenti etc… E’ un’iniziativa a costo zero per la regione. E’ la manifestazione concreta di volonta’ a non essere messi a tacere dalla Corte Incostituzionale italiana.» precisa Valdegamberi dal suo profilo facebook a chi parla di motivazioni “meno nobili” per aver dato vita al gruppo.

Ci auguriamo che a questo gruppo aderiscano presto altri consiglieri, e che sia un primo passo verso la realizzazione di questo importante obiettivo. Auspichiamo inoltre che da questo primo nucleo ufficiale e pro-indipendenza scaturiscano iniziative volte a far comprendere ai cittadini del Veneto i motivi – non solo economici – per cui volere che il Veneto divenga uno Stato indipendente.

Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Blog Pubblico, Consiglio Regionale - News. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Consiglieri regionali e Referendum Veneto

  1. StefanoZzz ha detto:

    pare il solito zuccherino…

    Mi piace

  2. Ben ha detto:

    a me va bene qualsiasi cosa purchè abbia la tendenza la voglia, la determinazione di portarci fuori dal CESSO ITALIA!! Se aspettiamo zaia e i suoi tirapiedi romani che si diano da fare per liberarci facciamo in tempo vedere la morte di tutti iveneti come programmato da roma imponendoci tasse, islamici, malasanità ecc…..avanti INDIPENDENTISTI, ma siate costanti e seri e decisi, ormai ne abbiamo le palle piene e siamo disposti a fare molte cose spiacevoli per roma e i banditi che la servono!!

    Mi piace

  3. el gianca ha detto:

    salve ma con un zuccone di nome zaia,davanti che mi sembra più un gerarca di altri tempi,che in mente il bene dei veneti pero e stato votato,tenti qua xe stata a paura o l’ignoranza dei veneti.perche lo capise anca el pi mona dei veneti che l’indipendenza a xe l’unica soluzion che ghe se. ghe xe poco da pacioar de sora,solo il politico veneto che ghi’iteressa a carega el dixe e ma qua ma la.dove n’demo da soi.el xe un politico cojion. 31miliardi de schei nostri dei veneti ghe assemo a roma ve par poco,caveve e bistecche da sora i occi.salve a tutti

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...