Il voto greco tra liberisti e collettivisti

Il punto di vista di un sociologo sul voto greco

da un post di Ettore Dal Farra

oxiTroppo interessante leggere liberisti e neoliberisti brontolare per la scelta greca di applicare il pattern comportamentale del free-rider di Mancur Olson (The Logic of Collective Action) sottraendosi alla pressione di gruppo europea aspettandosi di godere ancora dell’ordinamento europeo. Quando lo si spiega a loro che non dovrebbero aspettarsi di godere di strade, ospedali e scuole gratis e al contempo di non pagare tasse, sollevano tutte le libertà immaginabili dalla volontà di gruppo da Voltaire in avanti. 🙂

E allo stesso modo è di interesse estremo leggere fonti che sostengono modelli ideologici collettivisti (che di norma censurano il free riding come evasione dalle norme collettive espressivo di individualismo egoista) esaltare il gesto di free riding greco.

Cioè abbiamo la sinistra che plaude il gesto di destra greco e la destra che lo critica.

In breve si può specificare la situazione in questo modo. C’è un gruppo impegnato in un’azione collettiva, ed è l’Unione Europea. C’è un membro del gruppo (la Grecia) che a causa del peso dell’adesione ad alcune delle norme di questo gruppo decide di battere il gesto dell’ombrello e sottrarvisi, desiderando però di restare membro dell’unione e di continuare a godere dei benefici della membership.

Grecia-fuori-dalleuroDomanda: cosa succederà? Un liberista dovrebbe gradire il gesto greco, perché in pratica si tratta di fottere tutti e farsi i cazzi propri come piace a loro. Per la stessa ragione l’evento dovrebbe essere censurato dai collettivisti. E invece succede il contrario, con i collettivisti plaudenti e i liberisti incazzati. Molto interessante.

Tornando al “cosa succederà”, un’aspettativa ben fondata è che il gruppo eserciti rappresaglie esemplari per evitare emulazioni da parte di altri membri. Vi siete mai chiesti perché sotto la naja il caporale non ci diceva “xxxx, porco il tuo %&*, ti ficco dentro, stai punito” ma ce lo gridava? Perché lo sentissero bene anche tutti gli altri. Quindi mi aspetto rappresaglie drammatizzate e ritualizzate. Poi vedremo cosa succederà.

Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Blog Pubblico. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Il voto greco tra liberisti e collettivisti

  1. Marco D'Aviano ha detto:

    Poche idee e ben confuse. Per prima cosa, “destra” e “sinistra” sono polarizzazioni ideologiche del passato, che nulla spiegano del presente e ancora meno spiegheranno del futuro. Secondo, la contrapposizione è tra il sistema liberale (che prevede un individualismo sfrenato, che ha portato alla globalizzazione, dato che tutti gli organismi transnazionali sono di matrice ideologica liberal-massonica) e sta trascinando tutto il mondo al Nuovo Ordine Mondiale. Si tratta, in primis, dei “paesi occidentali” prigionieri dell’ombrello americano. Stanno andando alla bancarotta politica, economica, finanziaria, ma soprattutto culturale e morale. L’Europa doveva fallire nei piani di Wall Street usando il debito greco (creato dalla Goldman Sachs) come detonatore per il fallimento europeo. Il piano è miseramente fallito perché la Germania non è caduta in trappola (gli eurobonds avrebbero garantito con i soldi tedeschi la futura insolvibilità greca, italiana, spagnole e prortoghese) e dall’altra parte il governo greco di Tsipras ha saputo smarcarsi dal tracollo definitivo rigettando i piani di austerity – tipo bomba h – che avrebbero finito di distruggere la Grecia nei prossimi due-tre anni. Chi è che si oppone ai piani massonici dell’Alta Finanza ebraica? Facile scoprirlo: i movimenti anti-euro nell’eurozona e all’aestero i paesi Brics. Il futuro è là, destra e sinistra non c’entrano. Si salveranno i popoli che lottano per la loro idenittà e sovranità, chi segue il sistema “libberale e libberista” soccomberà.

    Mi piace

  2. Eugenio ha detto:

    Interessante ARTICOLO ,e buono anche il commento di Marco D’Aviano,Personalmente ,la cosa non mi è ancora molto Chiara ,l’Impressione è che i i GRECI Voglino l’uovo e la Gallina , nel POPOLO GRECO ,non ci sono gli stessi interessi ,ci sono i Grandi e Medi gruppi Economici ,che a loro va bene L’EURO e L’EUROPA ,Mentre i piccoli industriali ed il popolino fa la fame ,comunque vedremo come andranno le cose ,una cosa è Certa che se la GRECIA esce dall’EURO ,la TROIKA gliela fra pagare Cara ,anche perchè esiste un Problema di Contagio ,Ossia che altri Paesi ,seguano l’esempio della GRECIA ..

    Mi piace

  3. Ben ha detto:

    leggendo l’ articolo del Dr. Dal Farra e le opinioni dei due amici mi confermano che i sionisti massoni americani lavorano alacremente alla distruzione dell’ europa, anche Stato dopo Stato, se questo porta alla prosecuzione dell’ infernale progetto…la Troika europea costituita da personaggi estremamente ambigui (soffermatevi a guardare DRAGHI, il suo grugno imperscrutabile, demoniaco) e i capi di stato del tipo merkel e holland SERVI anch’ essi dei potenti dell’ ORDINE MONDIALE che ha eliminato BENEDETTO XVI per sostituirlo con un altro più collaborativo e disponibile ad eseguire gli ordini dei sionisti satanici, ORA CERCHERANNO DI VENDICARSI, DI FAR MALE IL PIU’ POSSIBILE, SPAVENTERANNO CHIUNQUE PENSI DI FARE LA STESSA COSA, L’ ODIO CHE QUESTE BESTIE HANNO VERSO GLI EUROPEI E’ ENORME E SARà DAVVERO PERICOLOSO E DIFFICILE TOGLIERCI IL LACCIO AL COLLO….Gli americani si adopereranno in tutti i modi per annichilire, soffocare ogni anelito di libertà, di reazione….penso che Stalin, Hitler rispetto a questi satanisti siano stati degli angioletti…aspettiamo e vediamo, visto che nessuno vuole reagire…

    Mi piace

  4. roberto ha detto:

    a me sembra chiaro che i ‘grandi’ dell’economia greca vogliano euro e ue in quanto condividono la stessa modalità di ‘schiavitù moderna’ impostata dall’europa sotto false sembianze democratiche.
    in italia non è poi così differente.

    per quanto riguarda la sinistra o destra politica europea non sono molto ferrato quindi non mi esprimo, ma ho comunque osservato che il pd (cioè renzi) era contrario all’indizione del referendum da parte del governo greco (contrario come per il nostro).
    oggi si scopre che lo stesso pd (dopo aver visto l’esito) dichiara, sempre in nome de la democrsia par carità, che è ovvio tenere in considerazione il volere del popolo.
    insomma italia=voltabandiera. in 150 anni non si è mai smentita.

    sono pericolosi. è facile che nel momento in cui riuscissimo a tornare nazione, questi ci raccontano che ci hanno sempre appoggiato:
    ‘non era il partito, ma era tizio che non voleva. il partito vi ha sempre sostenuto’ (ma il partito non è fatto di ‘tizi’?).
    sanno fiutare benissimo quando saltare proprio lì dove si galleggia. e sanno fiutare i futuri garegoni in palazzo ducale (già lega e destra stanno allungando i tentacoli).

    Mi piace

  5. Eugenio ha detto:

    Roberto ,se non Conosci ,la Politica EUROPEA ,e non sai quali Forze Politiche che Comandano ,(a parte che dietro queste Forze Politiche cè la MASSONERIA le MULTINAZIONALI e vari GRUPPI ECONOMICI ed INDUSTRIALI )Mi sembra impossibile dare una Opinione della Situazione ,e delle cose che succedono ,Politicamente chi Comanda in EUROPA ,sono i due GRUPPI ,Cristiano-sociali (D.C.) della MERKEL alleati ai Socialdemocratici di SHULTZ di cui il P.D.L fa parte del primo Gruppo e il P.D. del Secondo quindi è logico che questi partiti che fanno Parte di questi Gruppi siano Contrari al REFERENDUM in GRECIA ..Per quanto Riguarda la LEGA oggi fa parte dei Gruppo dei POPULISTI della LE PEN ..sulla DESTRA ,non so quali Partiti intendi ..

    Mi piace

    • roberto ha detto:

      ciao eugenio,
      io intendo tutti i partiti.
      la politica di sinistra, destra, centro ecc, non mi è mai piaciuta e non mi ha mai incuriosito perchè ho visto il loro operato nel tempo. i governi, di qualsiasi colore politico, hanno sempre portato un peggioramento alla società. questo penso sia condiviso da molte persone (specialmente coloro che hanno pagato di tasca propria e salato).

      piuttosto che analizzare i loro programmi e ideologie, ho preferito vedere il ‘perchè’ si muovono tutti allo stesso modo (nonostante ognuno di loro si dichiari portatore di innovazione, idee, prospetti, miglioramenti… ‘superiori’ o ‘differenti’ da quelli dei propri colleghi antagonisti).
      così ho visto esattamente quello che hai scritto tu:
      ”dietro queste Forze Politiche cè la MASSONERIA le MULTINAZIONALI e vari GRUPPI ECONOMICI ed INDUSTRIALI”.
      in qualche mio commento in rete ne ho fatto un timido accenno in quanto ho notato che gli utenti ignorano oppure sottovalutano queste cose prendendole quasi per ridicole o ritenendole temi per invasati. eppure è tutto sotto gli occhi, basta osservare per rendersi conto che la gente al governo agisce a favore degli interessi.
      noi veneti, forse a causa di una ‘genetica morale’ ereditata dalla serenissima, crediamo ingenuamente che chi governa conduca una politica sociale coerente e sincera… genuina, ma non è così per gli altri stati (non intendo dire che la serenissima era il paradiso, ma certamente era di gran lunga più efficiente socialmente ed economicamente parlando. non a caso erano forti le invidie e gelosie europèe verso i nostri avi).
      invece, come hai scritto tu, c’è sotto un bel marcio, e più puzza più devono mimetizzarsi, profumare, insomma il lupo che indossa la pelle di pecora.
      l’europa è per me ha imboccato la via ‘dell’apparire’, ed è chiaro che se un popolo la voglia smascherare, questa si irrita.
      poi ci sono i sub-partiti come la lega. la loro pecca è che funzionano con lo stesso ‘motore’, l’ideologia. per essere presi in considerazione dai partiti grossi devono ‘lasciarsi istruire’.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...