Dignità ritrovata

da un post del Gruppo WSM

11885374_476787312489331_3917704617514401704_nOggi 18 Agosto, altra iniziativa del gruppo WSM, il nostro obbiettivo era campo San Bartolomeo, ripulire il monumento di Carlo Goldoni.

Dopo aver ramazzato e pulito per bene tutta la base, ci siamo fatti dare dei secchi d’acqua dalle gentilissime commesse del negozio vicino, lì in campo, sciacquando così, tutto il sudiciume che avevamo rimosso.

Cartelli e cartelloni, con disegni e inviti da parte del turista per rispettare Venezia, sono stati affissi attorno alla statua e ai bidoni delle immondizie.

Numerosi sono stati i complimenti da parte dei cittadini veneziani e dei turisti, che si facevano fotografare con noi fieri con la bandiera di San Marco, dandoci la loro disposizione per i prossimi eventuali “interventi di pulizia alla città”.

Sono piccoli gesti d’amore, per una grande città come Venezia.

 

Che cosa chiediamo ? ” Rispetto”.

Chi volesse seguire le iniziative di questo gruppo identitario può accedere alla pagina

https://www.facebook.com/pages/Gruppo-WSM/857080134336077?fref=ts

Questa voce è stata pubblicata in Blog Pubblico. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Dignità ritrovata

  1. PierV ha detto:

    bravissimi! un grande Grazie !
    esempio lampante che conferma la simbiosi tra
    identità culturale e senso civico, cioè il rispetto del proprio territorio, ambiente, paesaggio, tradizioni, storia…

    Mi piace

  2. Luciano ha detto:

    Ottima e gran bella cosa!! Sicuramente meglio di tante inutili chiacchere.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...