Ricordati di Lepanto: l’integrazione è solo una forma moderna di invasione

da Voxnews del 7 ottobre 2015

Leon co spadaFu l’ultima decisiva battaglia navale nella quale l’uomo bianco respinse l’orda asiatica. Era il 7 ottobre del 1571, quando la flotta cristiana sconfisse quella ottomana. Nelle acque di Lepanto che ancora ‘ricordano’

Una battaglia sanguinosa dove trovarono la morte 30.000 islamici e 7.500 cristiani. Combattuta tra l’altro, vicino ai luoghi di un’altra decisiva battaglia nella quale le orde asiatiche vennero respinte: Salamina.

Se le forze unite della cristianità bianca avessero perso, se gli utili idioti che anche allora agitavano lo ‘spettro’ dell’integrazione avessero vinto, con le loro prediche di ‘dialogo’, oggi il nostro mondo non sarebbe tale.

Fu una battaglia determinante per le sorti dell’Europa, della cultura e della civiltà europee. Se oggi siamo qui, lo dobbiamo agli eroi di Lepanto, tra i quali moltissimi italiani. Con il decisivo apporto di Venezia e dei suoi comandanti.

lepanto1Oggi Lepanto non è un luogo, la battaglia è quotidiana e di resistenza in ogni città d’Europa. Meglio morire che integrarsi. Così la pensò anche Cervantes, che s’imbarcò come soldato nella flotta della Lega Santa e perse la mano sinistra in battaglia.

Tutti i grandi della nostra Storia sono stati e sarebbero oggi contro l’integrazione. Prima, le invasioni venivano respinte, non si piangevano i nemici. Oggi, le invasioni si favoriscono.

Perché oggi il nemico è più subdolo: davanti alla superiorità europea ha riposto la spada, e ha indossato l’abito dismesso della pietà, davanti alla quale le difese dei meno intelligenti di noi cadono.

Lepanto è stata prima di tutto una battaglia contro l’integrazione forzata dei popoli europei. Hanno detto no e sono morti. Hanno vinto. Noi cosa siamo pronti a fare?

da redazione di Vivere Veneto

Ricordiamo che il giorno 18 ottobre 2015 a Venezia, verrà commemorata la Vittoria di Lepanto, Campo san Giovanni e Paolo ore 10. Per il link all’evento vedi ==> qui

Abbiamo già pubblicato un articolo sull’evento e sul suo significato per il futuro della nostra terra, vedi ==> qui

Questa voce è stata pubblicata in Battaglia di Lepanto, Blog Pubblico, Editoriali, Ricorrenze. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Ricordati di Lepanto: l’integrazione è solo una forma moderna di invasione

  1. roberto ha detto:

    gò pensà la stesa roba co xe scumisià sta invaxion co jera ancora acoa de roxe (ani fa).
    l’ungaria xe l’unica che la xe drìo far el ‘lepanto de ancuo’.
    poareta, se gà trovà doso i imigrai da na banda e la ue da staltra.

    Liked by 1 persona

  2. Eugenio ha detto:

    Condivido pienamente questo ARTICOLO ,Ricordo che gli OTTOMANNI ,ci riprovarono ancora due Secoli dopo con VIENNA ed anche li furono Sconfitti, Ai nostri Giorni abbiamo Nemici INTERNI ossia quella gente che li vuole portare qui per farli Lavorare a basso costo ed poi integrarli ..Ma LORO (gli JSLAMICI ) Sapete cosa dicono? -Con le Vostre Leggi vi Invaderemo ,con le Nostre vi SOTTOMETTEREMO –e questa Frase non me la sono inventata IO ,ma mi è stata detta alcuni anni fa da un JSLAMICO che aveva sposato una Italiana ..

    Liked by 1 persona

  3. Anti-nazionalista veneto ha detto:

    Ma chi è che scrive queste cagate? Cazzate e fantastoria. Ricordatevi che l’incollatura tra apologisti del fascismo, razzisti e localismo veneto è il maggior ostacolo verso l’autogoverno, e su questo Roma ci gioca alla grande….è ora di svegliarsi. A meno che “Vivere veneto” non sia schierato in realtà dalla parte dell’occupante….

    Mi piace

    • roberto ha detto:

      se qualche tuo organo dovesse riuscire ad integrare una certa parte di fegato o pancreas o altro, fammelo sapere perchè i miei organi soffrono di un forte razzismo verso gli altri.
      forse la mia genetica è nazionalista e la tua no. ma di sicuro ti posso garantire che i miei organi razzisti, proprio a causa della loro diversità, fanno funzionare il tutto.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...